Risotto al radicchio e petali di rosa

Un risotto delicato e pieno d’amore è quello che ci vuole. Un comfort food leggero ma gustoso, adatto per una cenetta intima, ma perché no, anche in compagnia degli amici più stretti. Il risotto al radicchio e petali di rosa è particolare, ma gustoso e delicato. Piatto facile da preparare e adatto a intolleranti ai latticini e al glutine. Da provare.

Altri risotti:

 

 

Risotto al radicchio e petali di rosa
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:2
  • Costo:Basso

Ingredienti

Per il risotto

  • 200 g Riso Carnaroli (o Arborio)
  • 30 g Petali di rosa essiccati (Reperibili nei negozi bio)
  • 1 cespo Radicchio
  • 1 Scalogno
  • 1/2 bicchiere Vino bianco
  • q.b. Olio extravergine d’oliva (o margarina)
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe rosa

Per il brodo antispreco

  • Parte verde di un porro
  • Bucce di carota
  • Foglie di sedano
  • Sale

Preparazione

  1. Risotto al radicchio e petali di rosa

    • Pulite il radicchio e tritatelo grossolanamente evItando nel limite del possibile le parti bianche.
    • Preparate un buon brodo vegetale antispreco (leggi la ricetta)
    • Scaldate l’olio in una padella e aggiungete  lo scalogno tritato molto finemente.
    • Quando lo scalogno sarà ben dorato, alzare la fiamma, unite il riso e fatelo tostare per un minuto.
    • Unite metà del radicchio.
    • Bagnate con il vino e lasciatelo evaporare completamente.
    • Unite 4-5 mestoli di brodo e continuate la cottura aggiungendo brodo quando viene assorbito e mescolando continuamente per 18-20 minuti.
    • A circa 5 minuti da fine cottura, unite il resto del radicchio e regolare di sale.
    • Mescolate continuamente fino a fine cottura.
    • Spegnete il fuoco, mantecate con l’olio extravergine d’oliva o se preferite con la margarina e aggiungete i petali di rosa essiccati in superficie.
    • Tenete coperto per un paio di minuti prima di servire il risotto.

Note

Dado granulare con gli scarti

Conserva molto utile per l’inverno, prodotto esclusivamente con scarti di verdure, che altrimenti, andrebbero nel bidone dell’umido. Un po’ lunga la preparazione, ma ne vale davvero la pena.

Clicca QUI per leggere la ricetta!

Dado granulare con gli scarti
Dado granulare con gli scarti

Se ti piace la mia raccolta di ricette

puoi ricevere direttamente la mia newsletter

(trovi il form in home page)

Oppure

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Twitter Google+ Pinterest

Se vuoi vistare il nostro sito clicca su

cadalera.it

oppure seguici su 

Facebook

Twitter

Istagram

Torna alla home

Precedente Pancakes all'acquafaba, ricetta facile e antispreco Successivo Biscotti alla barbabietola

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.