polpette di tofu e scarti di finocchi

Le polpette sono sempre il modo più semplice e ingegnoso per riciclare avanzi. Avanzi che possono essere a base di carne, di verdure, perché no di riso, di pasta, insomma, le polpette si possono preparare davvero con tutto. Oggi vi insegno come non gettare gli scarti di finocchi, creando le polpette di tofu e scarti di finocchi 100% eco sostenibili. Perché come ben sapete, quasi la metà di questa fantastica e salutare verdura viene gettata. Ma vi siete mai chiesti perché lo fate? Per comodità, per praticità, perché il cuore è sicuramente il più tenero, ma sappiate che è anche la parte che contiene meno vitamine e sali minerali.

In alternativa al tofu, potete utilizzare della classica carne macinata, parmigiano e  pane raffermo.

Altre ricette con i finocchi e gli scarti:

Polpette di tofu e scarti di finocchi
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    15 polpette
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 200 g Tofu (al naturale o alle erbe)
  • 200 g Finocchi (Scarti)
  • 2 cucchiai Pangrattato
  • 1 cucchiaio Farina di riso
  • 1/2 bicchiere Latte (Vegetale)
  • 1 cucchiaino Concentrato di pomodoro
  • 1 Aglio (spicchio)
  • q.b. Olio extravergine d’oliva
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Preparazione

    1. Strizzate il tofu e raccoglietelo in una ciotola.
    2. Aggiungete gli scarti dei finocchi tritati grossolanamente nel mixer e il resto degli ingredienti
    3. Lavorate fino ad ottenere un composto piuttosto compatto.
    4. Formate le polpette.
    5. Posatele su una teglia da forno ricoperta di carta da forno e cuocete a 180° per 20 minuti circa.
    6. Potete servirle con insalata di finocchi e salsa di pomodoro

Note

Finocchio: essenza dalle mille virtù

Fonte di vitamina C, aiuto per la lattazione, verdura dall’azione antiossidante, buono per la digestione soprattutto sotto forma di infuso o tisana, calmante per gli occhi e se mangiato spesso valido aiutante per il mantenimento delle ossa forti.
Il finocchio si conserva per una settimana in frigorifero avvolto in carta da cucina. Scegliete i finocchi più piccoli, sodi e bianchi senza macchie.
Se bolliti o cotti al vapore i finocchi sono buoni in ogni loro parte, oltre che in polpette.

Lozione detergente a base di finocchio

Potete preparare un infuso a base di foglie di finocchio e usarlo come detergente emolliente e calmante per le pelli irritate. Potete anche fare un infuso filtrato di timo , semi di finocchio e succo di limone da applicare come lozione e da sciacquare successivamente con acqua tiepida.

Vi lascio anche la ricetta del tofu fatto in casa:

Clicca QUI

 

Se ti piace la mia ricetta

puoi ricevere direttamente la mia newsletter

(trovi il form in home page)

Oppure

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Twitter Google+ Pinterest

Se vuoi vistare il nostro sito clicca su

cadalera.it

oppure seguici su 

Facebook

Twitter

Istagram

Torna alla home

Precedente Ricette curiose con gli scarti delle verdure Successivo Bucce e ciuffi di carote: tante ricette per non sprecare

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.