Crea sito

Polpette di pane raffermo e lenticchie con sugo di verdure | Ricetta polpette senza carne

Possiamo tranquillamente dire che le polpette di pane sono il piatto povero e antispreco per eccellenza.
A chi non piacciono le polpette? Così pratiche, così economiche, le polpette sono il classico piatto “salva cena”.
Si possono preparare in mille modi e, come in questa ricetta, senza l’aggiunta di carne. Oggi prepariamo le POLPETTE DI PANE RAFFERMO E LENTICCHIE CON SUGO DI VERDURE.
Golose, una tira l’altra, adatte ai bambini, agli intolleranti e ai vegan.

Ti potrebbero interessare?

Polpette di lenticchie
Polpette di ceci, limone e verde di porri
Burger di soia e bucce di carote
Involtini di verza con pane raffermo, cannellini e olive nere



Pane raffermo sprecato inutilmente

Il pane raffermo meriterebbe un capitolo a parte per il numero di ricette che si potrebbero preparare con questo ingrediente della tradizione contadina e non solo: infatti la maggior parte dei piatti regionali a base di pane raffermo provengono proprio dalle tavole dei nostri nonni, che non ne sprecavano nemmeno una briciola, perché era un bene molto prezioso. Chi di voi non ha mai sentito parlare o ha mai preparato la torta dolce di pane, gli gnocchi di pane, il pancotto, o delle semplicissime polpette? Impariamo allora dai nostri nonni e riportiamo in auge queste ricette così povere quanto deliziose!

Polpette e polpettoni

Le polpette e i polpettoni rappresentano al meglio l’arte del riciclo del pane raffermo. Preparati in mille modi, cotti nel sugo, fritti o al forno, diventano uno dei migliori piatti “dell’ultimo minuto” per ovviare ad un pasto frugale.
Polpettine di pane e scarola
Pulite un cespo di scarola conservando la parte centrale e più tenera per una bella insalata, mentre tagliate piuttosto fini le foglie più coriacee e cuocete in poco olio extravergine d’oliva e uno spicchio d’aglio per  5 minuti circa. Ammollate 2 panini in acqua o latte, strizzateli e uniteli alla scarola in una ciotola con un uovo, una manciata di formaggio grattugiato, sale, pepe e tanto pangrattato quanto basta per rassodare l’impasto. Formate le polpettine, passatele di nuovo nel pangrattato  e friggetele in olio di semi bollente.
Polpettone di pane e verdure
Tagliate a cubetti della stessa dimensione una melanzana piccola, una zucchina, una fetta di zucca e una carota e saltate il tutto in padella con uno spicchio d’aglio e poco olio extravergine d’oliva per 15 minuti. Ammollate 300 gr di pane raffermo nel latte, strizzatelo e in una ciotola lavoratelo con le verdure cotte, sale, pepe, un uovo e due cucchiai di formaggio grattugiato. Stendete il composto su un foglio di carta forno, dandogli la forma del polpettone e trasferitelo con la stessa in uno stampo da plumcake. Irrorare la superficie con un filo d’olio e infornate in forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti.

Tratto da
“CUCINARE SENZA SPRECO | CONSIGLI E RICETTE PER NON PRODURRE SCARTI IN CUCINA”
DEMETRA EDITORE Collana ECO&GREEN di Mara Toscani
Vuoi dare un’occhiata?
Clicca qui

Sponsorizzato da Cucinare senza spreco- Consigli e ricette per non produrre scarti in cucina- Mara Toscani- Demetra Editore

polpette di pane
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 150 gPane raffermo
  • 100 gLenticchie (anche in scatola)
  • 100 gPangrattato
  • 150 gSalsa di pomodoro
  • 1Carota (Media)
  • 1Porro (Medio)
  • 2Zucchine (Piccole)
  • qualcheFoglia di sedano
  • 1 bicchiereLatte vegetale
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva (per cuocere le polpette)
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva (per cuocere il sugo )
  • 1 cucchiainoCurcuma in polvere
  • q.b.timo essiccato
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione

  1. Spezzettate il pane raffermo e mettetelo in ammollo nel latte vegetale che preferite e mettete da parte.

  2. Nel mixer frullate le lenticchie con metà delle verdure tagliate a cubetti molto piccoli. Non frullate molto se vi piace sentire la consistenza delle verdure.

  3. In una ciotola strizzate il pane, aggiungete il composto di lenticchie e verdure, regolate di sale e di pepe. Aggiungete il timo e la curcuma ed amalgamate bene con una forchetta.
    Se il composto è molle, aggiungete tranquillamente pangrattato fino ad ottenere la giusta consistenza.

  4. Formate le polpette, passatele nel pangrattato e cuocetele in olio extravergine d’oliva, rigirandole a metà cottura. Scolate e mettete da parte.

  5. Togliete l’olio esausto, pulite velocemente con un panno carta la padella, versate due cucchiai di olio extravergine d’oliva, rosolate il resto delle verdure sempre tagliate a cubetti piccoli. Trascorsi 5 minuti, unite la passata di pomodoro e lasciate insaporire, regolando di sale e di pepe.

  6. Adagiate le polpette di pane rafferno nel sugo, ricopritele di salsa aiutandovi con un cucchiaio, coprite e lasciate cuocere per 15 minuti a fiamma bassa, rigirandole a metà cottura.

  7. Servite le polpette di pane raffermo e lenticchie con sugo di verdure caldissime.

Diventiamo amici?

Se ti piacciono le mie ricette puoi ricevere le notifiche messenger o le mie newsletters.
Ti aspetto anche su Facebook, sulla pagina LA CUCINA SOSTENIBILE

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da mara

a tutto c'è un perchè..il mio è vino e cucina.e a ciascuno il suo....

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.