Crea sito

Peperoncini ripieni sott’olio

Peperoncini ripieni sott'olio

In estate diventiamo tutti tante formiche che conservano scorte di cibo per l’inverno. Una di queste e diciamo anche una tra le più apprezzate è sicuramente la conserva di peperoncini ripieni sott’olio. Gustosi e fiammanti peperoncini tondi e rossi, pronti da farcire con il classico tonno. Conserva semplice da preparare e gustoso antipasto invernale.

Peperoncino piccante: benefici e proprietà

Il nome scentifico del peperoncino è Capsicum, appartiene alla famiglia delle Solanacee ed è originario delle Americhe, ma attualmente la sua coltivazione è ormai diffusa in ogni parte del mondo; come molti altri alimenti salutari, il peperoncino era conosciuto fin dall’antichità. Dal ritrovamento di reperti archeologici sappiamo con certezza che fin dal 5000 a.C. circa, la popolazione messicana conosceva il peperoncino ed era dedita alla sua coltivazione. Il peperoncino fu importato in Europa da Cristoforo Colombo, nel suo secondo viaggio, risalente al 1493.

Uno dei principali componenti del peperoncino rosso è la capsaicina, un principio attivo da cui dipendono parecchie proprietà benefiche attribuite al peperoncino;  le altre sostanze presenti sono la capsicina, la capsantina, diversi sali e oligoelementi naturali, lecitina (contenuta in modo particolare nei semi), olio essenziale e flavonoidi. Importante ricordare la presenza nel peperoncino rosso della vitamina C, che, tra le sue altre funzioni, ha un ruolo importante nella difesa dalle infezioni.     

L’uso regolare di peperoncino rosso, grazie alle sue proprietà antiossidanti, sembra inibire lo sviluppo di manifestazioni cancerose a livello di stomaco. Naturalmente il tutto deve ancora essere confermato da ulteriori studi e verifiche sull’uomo per poter affermare con certezza quanto sopra.
Particolarmente interessante l’effetto di regolarizzazione della circolazione sanguigna che il peperoncino rosso svolge nel corpo umano unito ad un effetto benefico in caso di infiammazioni. Se somministrata per via orale, la capsaicina sollecita una secrezione maggiore di enzimi digestivi favorendo appunto il processo digestivo. Sembra, inoltre, che il peperoncino, oltre a favorire la circolazione sanguigna, sia un efficace vasodilatatore, e renda elastici i capillari sanguigni; si è riscontrato che nelle regioni dove è diffuso il suo uso, malattie come gli infarti, l’arteriosclerosi e l’eccesso di colesterolo siano notevolmente limitate.
In ultimo pare che anche i capelli traggano beneficio dall’uso del peperoncino rosso; infatti una miglior circolazione sanguigna avrebbe effetti positivi anche sulla vita dei bulbi capilliferi. E’ importante ricordare che come per tutti gli alimenti, non bisogna abusarne rischiando di tramutare un alimento da  salutare in dannoso per la nostra salute.

Peperoncini ripieni sott'olio

Ingredienti per 3 vasi da 500 ml:

  • 30 peperoncini rossi tondi
  • 1/2 l di aceto di mele
  • 1/2 l di acqua
  • 200 g di tonno
  • 5-7 acciughe sott’olio
  • 2 cucchiai di capperi
  • sale
  • olio di oliva

Procedimento:

Per questa preparazione vi consiglio vivamente di munirvi di guanti usa e getta. Iniziate a togliere picciolo e semini interni ai peperoncini facendo attenzione non bucarli nella parte inferiore. Deve crearsi un’apertura solo nella parte superiore per poter essere poi riempiti. Sciacquarli sotto l’acqua in modo da eliminare eventuali semini rimasti all’interno. Fateli bollire in acqua e aceto per 4-5 minuti dal bollore. Scolate con delicatezza e trasferiteli su un panno pulito con l’apertura verso il basso.
Preparate il ripieno frullando rapidamente tonno, acciughe e capperi secondo il vostro gusto. Con il composto riempite i peperoncini aiutandovi con un cucchiaino e disponeteli delicatamente nei vasi evitando di pressarli troppo, quindi riempite con l’olio d’oliva fino all’orlo. Chiudete bene e conservate in dispensa.

 

Fonti: ricettedalmondo.it, www.mr.loto.it.

Pubblicato da mara

a tutto c'è un perchè..il mio è vino e cucina.e a ciascuno il suo....

2 Risposte a “Peperoncini ripieni sott’olio”

  1. No Ermi, non devi cuocere nulla. Ovviamente devi usare da subito vasetti sterilizzati, il procedimento è molto semplice. Lasciarli poi raffreddare e riempili di peperoncini e olio. Si conserveranno senza problemi, perché i peperoncini sono stati bolliti nell’aceto e non rischi di incorrere in malattie pericolose. Spero di essere stata chiara. Ciao. Mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.