Pan brioche arrotolato di segale e farro con marmellata di mirtilli e bacche di goji

pan brioche segale mirtilli 1000

Preparare un dolce è sempre una delle cose più rilassanti che ci sono. Almeno per me. E questo plumcake arrotolato di segale e farro con marmellata di mirtilli e bacche di goji è quello che fa per me. Ma oltre al relax, bisogna anche preoccuparsi del benessere e dell’origine degli ingredienti, che devono essere integrali, salutari e ideali per tutta la famiglia, bambini in particolare.

Vedi anche:

Pane si segale, ottimo sostituto

Sono tanti i motivi che ci dovrebbero indurre a consumare più pane di segale. Inanzitutto ha un contenuto calorico, non inferiore, ma migliore rispetto al pane bianco, che lo rende un alimento particolarmente indicato per chi segue un regime alimentare ipocalorico.
Inoltre contiene il doppio delle fibre con relativi effetti benefici sul metabolismo.
Non meno importanti sono il contenuto di vitamine del gruppo B e di minerali come potassio, magnesio, fosforo, ferro e calcio.
Oltre ad essere un 
alimento salutare, però, il pane di segale è anche molto buono. Può essere inserito nei pasti principali, può essere accompagnato da salumi e formaggi, servito negli aperitivi. Con la farina di segale, inoltre, si possono preparare anche biscotti, focacce, crostate, piadine e diversi formati di pasta, anche ripieni. Ottimo mescolato con altre farine, in primis quelle di grano tenero e di farro, per gustosi panini multicereale, dolci o salati.

Pan Brioche arrotolato di segale e farro con marmellata di mirtilli e bacche di goji

Preparazione facile

Tempo di lievitazione: 2 ore e 30 minuti

Tempo di cottura: 40 minuti

Ingredienti per 6-8 persone:
  • 100 gr di farina di segale
  • 150 g di farina di farro o multicereale
  • 50 gr di farina 00
  • 200 g di zucchero di canna
  • 12 gr di lievito di birra
  • 2 uova medie
  • 50 ml di latte
  • 70 gr di burro
  • un pizzico di sale
  • 50 gr di bacche di goji essiccate
  • 50 gr di fiocchi d’avena
  • 4-5 cucchiai di marmellata di mirtilli ( o altra marmellata)
Preparazione:
  1. Mettete nella planetaria o sulla spianatoia le farine setacciate, lo zucchero di canna, il lievito sbriciolato, il latte, le bacche di goji ammollate in poca acqua e le uova. Impastare bene, fino ad ottenere una massa liscia.
  2. Aggiungete anche il burro ammorbidito a pezzetti e il pizzico di sale. Se l’impasto vi sembra molle, aggiungete ulteriore farina, senza esagerare e continuate a lavorare per almeno 10 minuti.
  3. Formate una palla, mettetela in una ciotola e coprite con la pellicola. Lasciate riposare per 2 ore in un luogo tiepido e al riparo da correnti d’aria.
  4. Trascorso il tempo, reimpastate velocemente ripiegando l’impasto più volte su se stesso, prima da una parte, poi dall’altra.
  5. Stendetelo con un mattarello in un rettangolo e spalmate tutta la superficie di marmellata di mirtilli, lasciando un piccolo bordo.
  6. Accendete il forno a 180°.
  7. Arrotolate la pasta su se stessa, inserite in uno stampo da plumcake e lasciate lievitare per altri 30 minuti, più o meno fino al raddoppio del volume.
  8. Spennellate la superficie del pan brioche con un poco di latte e zucchero, distribuite i fiocchi d’avena e infornate e per circa 40 minuti.
  9. Se, come me, lo consumate a colazione, consiglio di conservarlo dentro un sacchetto di plastica per alimenti a chiusura ermetica, così resterà morbido per quasi una settimana. E’ ancora più buono se tagliato in fette piuttosto spesse e leggermente tostato.

 

Mara Toscani

Precedente Miele Ossolano, lo zucchero di montagna Successivo Frittata al forno con cavolo nero, ortiche e formaggio di capra

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.