Insalata di cicorino grumolo, mele, piselli freschi e pane nero di Coimo

Evviva la primavera, che ci porta in tavola tante, tantissime verdure. E come resistere senza gustare un‘insalata di cicorino grumolo? Quest’ultimo infatti è uno dei primi regali primaverili e viene commercializzato in tre tipologie: verde, rosso e verde-rosso. Quello verde è meno amaro, mentre quello rosso ha il sapore molto simile al radicchio. Il cicorino grumolo è perfetto per riattivare la circolazione e il linfodrenaggio. Quindi perfetto per iniziare ad affrontare i primi caldi. Io ho arricchito l’insalata di cicorino grumolo con mele Pink Lady, croccanti e dolcissime, piselli freschi e pane nero di Coimo, tipico della mia zona.

Vi piacciono le insalate?

  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:5-10 minuti
  • Porzioni:2
  • Costo:Molto Basso

Ingredienti

  • 200 g Cicorino grumolo verde e rosso
  • 1 Mela Pink Lady
  • 50 g Piselli freschi
  • 200 g Pane nero di Coimo
  • q.b. Aceto di vino rosso
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Preparazione

    1. Lavate accuratamente il cicorino grumolo, che spesso nasconde granelli di terra anche dopo 3 lavaggi.
    2. Tagliate il pane nero di Coimo a cubetti e tostatelo, se volte, in padella per pochi minuti. Se vi piace potete anche sfregarlo con uno spicchio d’aglio per un gusto più deciso.
    3. Versate l’insalata di cicorino grumolo in un’insalatiera, unite le mele Pink Lady tagliate a fette sottili e sgranate 3 baccelli di piselli.
    4. Una volta uniti anche i piselli freschi, aggiungete il pane nero di Coimo e condite con olio, aceto, sale e pepe secondo il vostro gusto.

Note

L'immagine può contenere: cibo

Il pane nero di Coimo

Una volta veniva preparato solo due volte all’anno a Coimo, piccola frazione di Druogno in Valle Vigezzo in provincia di Verbania, esattamente in alta Valle Ossola e poi appeso in soffitta nelle grate al riparo dai topi. Veniva portato ai bambini come regalo di Natale.
Oggi il pane nero di Coimo viene prodotto ancora come una volta con la farina di segale in sostituzione a quella di grano saraceno e una piccola percentuale di farina di grano tenero. Ha una forma rotonda e piatta, dalla pasta bruna acidula e la crosta marrone.

Se ti piace la mia raccolta di ricette

puoi ricevere direttamente la mia newsletter

(trovi il form in home page)

Oppure

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Twitter Google+ Pinterest

Se vuoi vistare il nostro sito clicca su

cadalera.it

oppure seguici su 

Facebook

Twitter

Istagram

Torna alla home

Precedente Crema pasticcera | Ricetta e trucchetti per una riuscita perfetta Successivo Ravioli alle ortiche novelle | Ricetta pasta fresca senza uova

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.