Gnocchi di patate con gambi di asparagi (nell’impasto)

Questo piatto mi ha sorpresa per il gusto delizioso e l’estrema delicatezza. Gli gnocchi di patate con gambi di asparagi (nell’impasto), sono un primo piatto gustosissimo e assolutamente antispreco, da preparare in poco tempo e ottimo per riciclare i gambi di asparagi che altrimenti andrebbero gettati. Le punte? Beh, utizzatele per qualche altra preparazione!

Potete anche preparare una versione degli gnocchi con i solo gambi di asparagi davvero deliziosa. Vi basterà omettere le patate ed eliminare mezzo bicchiere di farina. Provare per credere!

 

Ricetta tratta e modificata da “La cucina a impatto (quasi) zero” di Lisa Casali e Tommasa Fara- Gribaudo Editore-

 

Perché gettare i gambi di asparagi?

Gnocchi di patate con gambi di asparagi (nell'impasto)
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Porzioni:
    3-4
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • i gambi di un mazzo di apsaragi (250 g circa)
  • 2-3 Patate rosse
  • 2 e 1/2 bicchieri farina semi integrale
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Preparazione

  1. Gnocchi di patate con gambi di asparagi (nell'impasto)
    1. Aiutandovi con un pelapatate, eliminate lo strato più esterno degli asparagi. Le punte conservatele per altre preparazioni. Oggi utilizziamo solo i gambi.
    2. Lessate le patate in acqua bollente e salata per 40 minuti.
    3. A questo punto tagliate i gambi molto finemente e cuoceteli a vapore per 15 minuti (cottura consigliata). Oppure si possono anche sbollentare prolungando di 5 minuti la cottura, anche se così, perderebbero parte del loro sapore.
    4. Frullate gli asparagi, oppure passateli al passaverdure come ho fatto io ( con il frullatore velocizzate il procedimento).
    5. Lasciateli intiepidire e uniteli alla farina, alle patate schiacciate e regolando di sale e di pepe.
    6. Impastate il tutto fino ad ottenere un composto lavorabile con le mani.
    7. Formate dei “salsicciotti” piuttosto piccoli e ricavatene tanti gnocchi.
    8. La ricetta permette di ottenere circa 250-300 g di gnocchi di patate con gambi di asparagi abbondanti.

Note

Perché dovremmo mangiare quello che fino a ieri abbiamo buttato via?

Se ci osserviamo, ci possiamo accorgere in pochissimo tempo di quanta parte di materie prime che utilizziamo, scartiamo. Sarà abitudine, sarà comodità, sarà estetica, ma è un comportamento giustificato? Non è velenoso ciò che scartiamo, né tanto meno privo di nutrienti per meritare di finire nella spazzatura.

 

 

Se ti piace la mia raccolta di ricette

puoi ricevere direttamente la mia newsletter

(trovi il form in home page)

Oppure

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Twitter Google+ Pinterest

Se vuoi vistare il nostro sito clicca su

cadalera.it

oppure seguici su 

Facebook

Twitter

Istagram

Torna alla home

Precedente Risotto agli asparagi di montagna e fiori di borragine Successivo Fragole, irresistibilmente buone e sane, da mangiare tutti i giorni

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.