Gelatine con bucce di pesca e zenzero

gelatine pesca

I bambini amano le caramelle. E non solo i bambini. Avete mai pensato di prepararle in casa e di non comprare quelle piene di conservanti? E se le preparassimo con ingredienti anti spreco come le bucce di pesca? Esatto, proprio le bucce di pesca, quelle che di solito scartate quando fate frullati o macedonie. Vietato sprecare con i tempi che corrono. Ecco la ricetta delle gelatine con bucce di pesca e zenzero, per un’alimentazione sana, anti spreco all’insegna dell’ ecosostenibilità e del buon vivere.

Bucce di pesca e frutta: rimedi cosmetici naturali

Sia che ti piaccia per le sue vitamine o vuoi aggiungerla in una maschera per un più di brillantezza alla pelle, la pesca è un frutto degno di ulteriori indagini. Ricca di potassio e Vitamina A, elementi che aiutano a rivitalizzare e idratare la pelle, le bucce di pesca possono rinforzare il sistema immunitario, liberano le tossine dal corpo e mantengono la pelle sana.
La buccia di banana è un eccellente aiuto per la pelle durante il processo di guarigione. Se ti sei graffiata o fatta male, strofina la zona con una buccia di banana e vedrai che guarigione veloce, senza cicatrici sgradevoli. Le punture di zanzara possono a loro volta essere “addolcite” dal tocco di una buccia di banana.
Hai bisogno di una pedicure estiva veloce? Allora strofina la buccia e polpa di papaya sulla pianta del piede per ammorbidire la pelle e per prevenire la pelle screpolata. La papaya è ricca di Vitamina A e perciò libera la zona delle proteine inattive e rimuove le cellule morte. La puoi utilizzare anche come maschera facciale per l’esfoliazione. Massaggia il viso con buccia di papaya e lascia agire cinque minuti prima di risciacquare con acqua tiepida. Fai attenzione a non superare il tempo suggerito, perché questa maschera può seccare la pelle.
La buccia rigida del kiwi non ha un buon sapore, ma porta con sé altri benefici cosmetici! Contiene tre volte più antiossidanti rispetto alla polpa, antiossidanti che offrono proprietà antiinfiammatorie e antiallergiche. Aggiungi la buccia di kiwi nel frullatore insieme alla polpa della banana per utilizzare le loro proprietà positive nella dieta.
La buccia di patata ti può aiutare a sbarazzarti dei capelli grigi in un modo naturale. Fai bollire le bucce di patate per 30 minuti e lascia raffreddare, poi utilizza questa acqua sotto la doccia, dopo il lavaggio con il tuo shampoo preferito. La tecnica scurirà gradualmente i capelli grigi, permettendoti di non ricorrere agli ingredienti chimici aggressivi contenuti dalla tinta per capelli.

 

Ingredienti per 20 gelatine:

  • la buccia di 3 pesche medio-piccole
  • 300 ml di acqua
  • 150 g di zucchero
  • 1 pezzetto di zenzero fresco
  • 3 fogli di gelatina

Procedimento:

  1. Lavate e sbucciate le pesche, conservate la polpa per un buon frullato o una fresca macedonia.
  2. Tritate la buccia grossolanamente e frullatela nel mixer con lo zenzero a pezzetti piccoli, aggiungendo un cucchiaio d’acqua.
  3. Trasferite il composto in una piccola pentola, a cui aggiungerete l’acqua e lo zucchero.
  4. Lasciate sobbollire a fuoco medio per almeno 15 minuti, rigirando spesso con un cucchiaio di legno.
  5. Lasciate intiepidire per 5 minuti e unite i fogli di gelatina ben strizzati.
  6. mescolate e lasciate raffreddare per altri 5 minuti.
  7. Versate il tutto in una pirofila o un contenitore rettangolare o quadrato rivestiti di pellicola trasparente.
  8. Raffreddate le gelatine in frigorifero in frigorifero per 3-4 ore.
  9. Rovesciate il composto sul tavolo, eliminate la pellicola delicatamente e tagliate a cubetti.
  10. Cospargete le gelatine con bucce di pesca e zenzero con zucchero semolato, se vi piace.
  11. Ottima per aspic di frutta e per ricoprire crostate di frutta.

 

Fonti: www.salute-e-benessere.org

Ecco altre due ricette con le bucce di pesca:

Crema ghiacciata con bucce di pesca, maggiorana e cioccolato Crema ghiacciata con bucce di pesca, maggiorana e cioccolato

 

Crostata con bucce di pesca caramellate, cocco e pinoli Crostata con bucce di pesca caramellate, cocco e pinoli

Precedente Tarte tatin finta di pane e scarti di finocchi Successivo Finte capesante gratinate, ricetta vegan

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.