Erbazzone con bietole | Ricetta vegan con farina integrale

Chi non conosce l’erbazzone alzi la mano! Questa sorta di  torta salata ripiena di erbe e formaggio tipica dell’Emilia Romagna è una delle mie preferite. Ogni famiglia ha la sua ricetta preferita: chi mette solo spinaci, chi invece preferisce mescolare insieme spinaci, bietole e sapori vari come il prezzemolo. Poi c’è chi, nel ripieno aggiunge uova e formaggi vari o pancetta e solo Parmigiano reggiano o Grana Padano. Insomma c’è l’imbarazzo della scelta. Sicuramente un ingrediente che accomuna tutti è lo strutto, immancabile in tutte le ricette dell’Erbazzone. La mia invece è una ricetta vegan con farina integrale dell’erbazzone con bietole, dato che il mio orto mi sta regalando le ultime prima del ricoltivo primaverile.
La mia versione è l’erbazzone vegan, con un semplice e leggerissimo ripieno di bietole e tofu. Ricetta senza lievito. Ideale per un pranzo veloce, magari in ufficio o perché no, come aperitivo tra amici.

Altre ricette:

 

Erbazzone con bietole | Ricetta vegan con farina integrale
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    20+10 minuti
  • Porzioni:
    6-8
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 500 g Bietole
  • 200 g Farina integrale
  • 100 g farina di semola
  • 200 g Tofu o formaggio vegan
  • 4 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • 2 cucchiai Capperi dissalati
  • 1 Cipolla
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe rosa in grani

Preparazione

  1. Erbazzone con bietole | Ricetta vegan con farina integrale
    1. Su una spianatoia mescolate bene le due farine con una presa di sale, fate un buco al centro, unite 3 cucchiai d’olio evo e acqua calda necessaria per impastare ed ottenere un composto liscio ed elastico.
    2. Lasciate riposare ricoperto da pellicola.Lavate le bietole e saltatele in
    3. padella con la cipolla e l’olio rimasto. Cuocetele per 10 minuti.
    4. Aggiungete il tofu o il formaggio vegan sbriciolato con una forchetta e i capperi dissalati.
    5. Continuate a cuocere per altri 5 minuti.
    6. Stendete l’impasto molto sottile e disponetelo in una teglia unta d’olio.
    7. Farcitelo con le bietole e richiudetelo con un altro foglio di pasta.
    8. Sigillate i bordi dell’erbazzone vegan e bucherellate la superficie.
    9. Cuocete in forno già caldo a 200°C per circa 20 minuti.

Note

Erbazzone perché

La parola non è certo tra quelle dal suono più poetico della lingua italiana, per via della doppia zeta. Eppure ha il pregio di dire chiaro e tondo di che cosa è fatto un erbazzone.

Erbe: sì, nell’erbazzone ci finiscono le erbe che un tempo erano selvatiche e che si sono poi tramutate in bieta o bietole, fino ad arrivare agli spinaci.

La trasformazione in bieta non è cosa recentissima, sennò non sarebbe conosciuto anche come scarpasòun (o scarpazzone). La scarpa è la parte bianca della bieta.

Tratto da Dissapore.it

 

Se ti piace la mia raccolta di ricette

puoi ricevere direttamente la mia newsletter

(trovi il form in home page)

Oppure

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Twitter Google+ Pinterest

Se vuoi vistare il nostro sito clicca su

cadalera.it

oppure seguici su 

Facebook

Twitter

Istagram

Torna alla home

Precedente Insalata di tarassaco novello (dandagliui) e uova sode Successivo Torta di mele soffice con scarto di spremuta e cioccolato fondente

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.