Crostatina al burro di mandorle e crema al limone

L’ho provata quasi per scherzo, a dir la verità anche un po’ scettica, ma mi sono dovuta ricredere. La pasta frolla al burro di mandorle è davvero deliziosa, semplice da preparare e ottima per la preparazione di crostate e biscotti. Ricetta vegan e leggera, più leggera del solito, dal gusto delicato e tutto da provare. Perfetta per i bambini.

A fondo pagina trovate la ricetta per preparare il burro di mandorle o il burro di frutta secca, oppure clicca QUI.

Altri dolci:

 

 

 

 

Crostatina al burro di mandorle e crema al limone
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    10 (più 30 di riposo) minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    4
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per la pasta frolla

  • Farina semi imtegrale 250 g
  • Burro di mandorle 100 g
  • Zucchero integrale di canna 100 g
  • Latte vegetale 2-3 cucchiai
  • Amido di mais (maizena) 1 cucchiaio
  • scorza grattugiata di mezzo limone
  • Lievito in polvere per dolci (facoltativo) pizzico
  • Sale pizzico

Per la crema al limone

  • Acqua bollita 1/2 l
  • Zucchero integrale di canna 250 g
  • Amido di mais (maizena) 100 g
  • Margarina vegetale 50 g
  • Scorza e succo di 3 limoni

Preparazione

Per la pasta frolla

    1. Su una spianatoia lavorate delicatamente e con la punta delle dita la farina miscelata all’amido e il burro di mandorle, in modo da ottenere un composto “sabbioso”.
    2. Aggiungete lo zucchero, il limone e regolatevi con l’aggiunta di più o meno latte per ottenere un composto liscio ed elastico.
    3. Formate un panetto e lasciatelo riposare in frigorifero coperto da pellicola per almeno 30 minuti.
    4. Riprendete il composto, quindi stendetelo battendolo leggermente con il mattarello per ammorbidirlo.
    5. Formate dei cerchi grandi abbastanza per ricoprire gli stampi monoporzione da crostatina, ricordandovi di prevedere un minimo di bordo.
    6. Bucherellate fondo e bordi con una forchetta e conservate in frigorifero.
    7. Se vi piacciono, potete aggiungere anche le strisce di pasta frolla classiche della crostata.

Per la crema al limone

    1.  Mettete a bollire 1/2 litro d’acqua  lasciatela raffreddare. Sciogliete la margarina, grattugiate la scorza dei limoni e spremeteli.
    2. Unite gradatamente tutti gli ingredienti in una ciotola (o nella planetaria come me). Infine versate il tutto nella pentola con l’acqua. Mettete sul fuoco a fiamma moderata e mescolate con un cucchiaio di legno fino ad ottenere una crema densa.

     

    Ora non vi resta che versare la crema al limone fredda nei gusci di pasta frolla al burro di mandorle, richiudere con le classiche strisce o lasciarle così come sono ed infornare in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti circa.

    Ricordatevi di far raffeddare copletamente le crostatine, perché la crema al limone calda è veramente ustionante.

La ricetta del burro di frutta secca

burro di frutta secca
Burro di frutta secca

Vi servono 300 g di frutta secca a scelta tra mandorle, noci, nocciole, arachidi, pistacchi, pinoli, noci pecan, semi di girasole.
Potete scegliere un solo tipo di frutto a guscio o miscelarle in base alle vostre preferenze.
Ricordate che le noci pecan non necessitano della tostatura.
Per una texture liscia e cremosa, ricordate che serve un cutter molto potente che frulli benissimo la frutta secca.

Preparazione del burro di frutta secca “a crudo”:

  1. Per un burro di frutta secca a crudo, ammollate la frutta secca in acqua per almeno 8-10 ore, in modo da ammorbidirla ed eliminare la pellicina.
  2. Eliminate l’acqua e mettete la frutta secca nel mixer, azionatelo alla massima velocità per qualche minuto, fino ad ottenere una sorta di farina che, a poco a poco, si trasformerà in crema.
  3. Il tempo di preparazione varia dalla potenza del mixer che utilizzate. E’ importante fare delle pause o mixare ad impulsi per evitare il surriscldamentp dell’impasto. Con l’aiuto di una spatola amalgamate il tutto.
  4. Trasferite il burro di frutta secca in un contenitore a chiusura ermetica e conservatelo in frigorifero per un mese al massimo.
  5. Poiché tende a separarsi, ricordatevi sempre di mescolarlo con una spatola prima di utilizzarlo.

Prepazione classica del burro di frutta secca:

  1. Tostate la frutta secca in forno caldo per 5 minuti.
  2. In caso di nocciole, pistacchi o mandorle non spellati, sfregateli quando sono ancora caldi con uno strofinaccio, in modo da eliminare la pellicina.
  3. Seguite le stesse fasi della preparazione a crudo.

 

Se ti piace la mia raccolta di ricette

puoi ricevere direttamente la mia newsletter

(trovi il form in home page)

Oppure

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Twitter Google+ Pinterest

Se vuoi vistare il nostro sito clicca su

cadalera.it

oppure seguici su 

Facebook

Twitter

Istagram

Torna alla home

Precedente Focaccine con bucce di carote e farina di quinoa, cotte in padella Successivo Simil-falafel di ceci, grano saraceno e bucce di carote

Lascia un commento

*