Crema pasticcera | Ricetta e trucchetti per una riuscita perfetta

La crema della nonna che ai giorni nostri è ormai conosciuta con il nome di crema pasticcera, è forse la farcitura più utilizzata nel mondo.
Bigné, millefoglie, babà, cannoncini, Torta St. Honoré… In altre parole la crema pasticcera è indispensabile. Il suo successo è dovuto soprattutto alla sua consistenza cremosa che spinge i più golosi a divorarla con il cucchiaino.

Come si prepara la crema della nonna, ricetta base
E’ da sapere che la crema della nonna o pasticcera è anche una delle farciture più difficile da preparare: gli ingredienti vanno dosati e miscelati in maniera perfetta per evitare i grumi in cottura. Inoltre può essere arricchita con diverse varianti come scorze di limone e arancia, cioccolato, rhum e uvetta, caffè, spezie, cocco o pistacchio.

Crema pasticcera | Ricetta e trucchetti per una riuscita perfetta
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    1 litro
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 1 l Latte
  • 200 g Zucchero
  • 100 g Farina
  • 4 Tuorli medi (circa 200 g)
  • 1 Baccello di vaniglia

Preparazione

  1. Sbattete i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una spuma gonfia. Aggiungete la farina setacciata e mescolate bene, versando un po’ di latte per rendere l’impasto più fluido.
    Tagliate a metà la stecca di vaniglia e togliete i semi con la punta di un coltello ed uniteli al restante latte che farete intiepidire e aggiungerete subito dopo all’impasto di uova, zucchero e farina, mescolando accuratamente. Versate il tutto in un pentolino e fate addensare a fuoco lento, continuando a mescolare con un cucchiaio di legno.
    Quando la crema è sufficientemente densa, versatela in una terrina e lasciatela raffreddare coprendola con la pellicola trasparente (la pellicola dovrà essere a contatto con la crema) per evitare che in superficie si formi la “pelle”. Potete conservarla al massimo per 48 ore.

Note

Qualche “trucchetto” per la preparazione della crema pasticcera

Non avete la pellicola trasparente? Prima che la crema si raffreddi, passate una noce di burro sulla superficie: lo strato di grasso impedirà la formazione della “pelle”.
Problemi di intolleranze? Al posto della farina usate l’amido di mais (maizena), e al posto del latte vaccino usate il latte vegetale.
La crema ha fatto i grumi? Con un imbuto, versatela in una bottiglia, chiudete e scuotete energicamente. Rimettetela nel pentolino e fatela addensare a fuoco lento.

La crema pasticcera al microonde

Mescolate per primi uova e zucchero, unite la farina setacciata e frustate un minuto. Unite il latte e mescolate ancora energicamente. In un recipiente adatto, chiuso con pellicola apposta, ponete la crema nel microonde per 2 minuti e 30 secondi alla massima potenza. Aprite, mescolate e ripetete l’operazione. Aprite, mescolate e lasciate a riposo per 5 minuti con la pellicola. Conservate in frigo.

Se ti piace la mia raccolta di ricette

puoi ricevere direttamente la mia newsletter

(trovi il form in home page)

Oppure

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Twitter Google+ Pinterest

Se vuoi vistare il nostro sito clicca su

cadalera.it

oppure seguici su 

Facebook

Twitter

Istagram

Torna alla home

Precedente Torta di mele soffice con scarto di spremuta e cioccolato fondente Successivo Insalata di cicorino grumolo, mele, piselli freschi e pane nero di Coimo

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.