Carpaccio di finocchi, arancia e nocciole in salsa tahin

Insalata di finocchi e arancia in slasa tahin

Le prime abbuffate sono quasi terminate. Da adesso, cosa ne dite di fare una settimana un po’ light? Non si dice dieta, ma semplicemente consumare piatti più leggeri. Ecco una proposta fresca e golosa: Carpaccio di finocchi, arancia e nocciole in salsa tahin.
Un’insalata arricchita da qualche cubetto di tofu, ricca e dal gusto delicato. Ideale anche come piatto unico very light.

Vedi anche:

CARPACCIO DI FINOCCHI, ARANCIA E NOCCIOLE IN SALSA TAHIN

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 finocchi
  • 1 arancia + 3 cucchiai di succo
  • 100 g di tofu
  • 6-8 nocciole
  • 4 fogli di pasta fillo vegan
  • 3 cucchiaini di salsa tahin
  • olio evo
  • sale
  • pepe

Preparazione:

  1. Cuocete la pasta fillo dandole la forma di una ciotola.
  2. Affettate finemente i finocchi e metteteli in una ciotola.
  3. Preparate l’emulsione di salsa tahin, succo d’arancia, olio evo, sale e pepe, frustando molto velocemente gli ingredienti, lasciando entrare più aria possibile nel composto.
  4. Versate l’emulsione sui finocchi e mescolate molto delicatamente.
  5. Aggiungete qualche cubetto di tofu e rigirate di nuovo.
  6. Disponete il carpaccio nelle ciotole di pasta fillo, decorate con spicchi d’arancia tagliata a vivo e della granella di nocciole.

E CON GLI SCARTI COSA CI FACCIAMO? DI CERTO NON SI BUTTANO!

tarte-tatin-finocchi

FINOCCHI? OTTIMI PER LA SALUTE. GLI SCARTI DI FINOCCHI? RICCHISSIMI DI NUTRIENTI

Questo ortaggio ha un contenuto calorico molto ridotto, circa 31 calorie per ogni etto, è povero di grassi ma molto ricco di fibre, quindi è un alimento particolarmente indicato per chi tiene alla propria linea. Il finocchio è molto ricco di sali minerali, soprattutto potassio, calcio e fosforo, utili per rinforzare le ossa e per prevenire crampi e stanchezza. Contiene molte vitamine, in particolare la vitamina A, essenziale per proteggere e mantenere sana la pelle e per regolare il funzionamento della retina e della vista, la vitamina B, elemento fondamentale per il corretto funzionamento del sistema nervoso e dell’apparato cardiocircolatorio, e la vitamina C, sostanza molto importante nella prevenzione di numerose patologie perché rafforza il sistema immunitario e svolge un’efficace azione antiossidante. Il buon contenuto di fitoestrogeni rende il finocchio un ottimo equilibrante naturale dei livelli degli ormoni femminili, il che lo rende particolarmente utile nello stimolare la produzione di latte nelle donne alle prese con l’allattamento, nel ridurre i disturbi che precedono il ciclo mestruale e nell’alleviare i sintomi della menopausa. Anche il fegato trae giovamento dal consumo di finocchi, che rappresentano dei validi disintossicanti e che contribuiscono al miglioramento delle funzioni epatiche. Inoltre, il finocchio ha effetti diuretici, favorendo la produzione di urina e, di conseguenza, l’eliminazione delle tossine da parte dell’organismo, ed è indicato in caso di inappetenza, dato che stimola l’appetito e la secrezione gastrica attraverso l’azione dei suoi principi aromatici.

Mara Toscani

 

Precedente Passatelli veg di carote Successivo Paté di gambi di carciofi, pinoli e semi di canapa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.