Biscotti occhio di bue vegan

occhi di bue

Chi non ha mai assaggiato almeno una volta i biscotti occhio di bue? Gli occhi di bue sono dei pasticcini di pasta frolla ripieni con marmellata o cioccolata che si vedono spesso esposti nelle vetrine delle pasticcerie. Sono molto facili da preparare e molto veloci da mangiare soprattutto. Ovviamente io li ho modificati, creandone una versione vegan, senza uova e senza burro. Deliziosi e leggeri.

Occhio di bue o Spitzbuben: delizia che viene dal freddo

Uno dei dolci tradizionali del Natale (anche se io sono un po’ in ritardo) nell’Alto Adige sono i biscotti Spitzbuben (occhio di bue), facili da realizzare, coreografici sulla tavola e, soprattutto, adatti ai golosi di pasta frolla. Eccoli in versione vegan.

 

occhi di bue primo

Ingredienti:

  • 250 g di farina di farro bianca
  • 125 g di zucchero di canna grezzo
  • 70 g di olio evo
  • 65 ml di acqua
  • 6 g di lievito
  • 1 bacello di vaniglia
  • marmellata di albicocche

Preparazione:

  1. Sciogliete lo zucchero in acqua tiepida e unite il lievito. Aggiungete l’olio evo.
  2. Aggiungete poco alla volta la farina e la vaniglia.
  3. Impastate, formate un panetto e lasciate riposare in frigorifero almeno un paio d’ore, data la sua morbidezza.
  4. Con degli stampi di varie misure create le basi per i vostri occhi di bue.
  5. Cuocete in forno per 7-10 minuti a 170-180°. Lasciateli raffreddare.
  6. Quando saranno freddi spolverate la parte sopra con lo zucchero a velo (facoltativo) e farcite con la marmellata di albicocche la base.
  7. Unite le due parti di biscotto e servite.

Mara Toscani

Precedente Crespelle veg con bietole e nocciole Successivo Crocchette di sedano, ricetta vegan

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.