Biscotti con scarto di centrifuga

Io adoro le centrifuga, è così fresca, così buona e si può preparare in mille modi. L’unica cosa che poi mi dispiace fare è gettare lo scarto. Già chiamarlo “scarto” è un insulto, perché in realtà è un concentrato di fibre e di vitamine. E allora perché non lo riutilizziamo per dei golosi biscotti con scarto di centrifuga per la colazione o per la merenda dei bambini? La ricetta è facile, veloce e vegan. Praticamente sono due ricette con gli stessi ingredienti. Ricetta vegan e antispreco.

Altre ricette dolci antispreco:

Biscotti con scarto di centrifuga

Ingredienti

  • 200 g Scarto di centrifuga
  • 300 g Farina semintegrale
  • 4 cucchiai Sciroppo di acero (o zucchero integrale di canna)
  • 2 cucchiai Olio di semi di girasole
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

    1. Preparate la centrifuga con la frutta indicata o quella che più vi piace e  conservate la polpa di scarto: se non volete utilizzarla subito per la preparazione dei biscotti, riponetela nel congelatore.
    2. Mescolate la polpa della frutta con il malto, la margarina o l’olio di mais, il sale e infine la farina setacciata.
    3. Impastate fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Stendetelo sulla spianantoia ben infarinata e ricavatene i biscotti.
    4. Potete anche aiutarvi semplicemente con le mani, prendendo poco impasto alla volta, formando una piccola pallina e schiacciandola una volta posata sulla placca da forno. In questo modo resteranno più rustici.
    5. Polverizzate i biscotti con lo zucchero integrale di canna
    6. Infornate a 160° per 25 minuti.

Note

I biscotti con scarto di centrifuga si conservano per circa una settimana in una scatola chiusa, lontano dall’umidità, ma si possono anche congelare.

INGREDIENTI PER 6 BICCHIERI DI CENTRIFUGA MULTIVITAMINICA:

  • 2 mele
  • 3 carote
  • 3 arance
  • 1 limone
  • pezzettino di zenzero
  • 1 kiwi (facoltativo)

Se ti piace la mia raccolta di ricette

puoi ricevere direttamente la mia newsletter

(trovi il form in home page)

Oppure

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Twitter Google+ Pinterest

Se vuoi vistare il nostro sito clicca su

cadalera.it

oppure seguici su 

Facebook

Twitter

Istagram

Torna alla home

Precedente Tagliatelle al Prunent e la sua storia tutta Ossolana Successivo Spaghetti di quinoa con catalogna, uvetta e pinoli

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.