Crea sito

Arancine siciliane della tradizione

Ed ecco qui le regine della cucina siciliana: le Arancine! Negli anni in Sicilia si sono accese diverse dispute e controversie sul loro nome.
Nella parte occidentale della Sicilia vengono chiamate arancine al femminile mentre nella parte orientale sono chiamate al maschile.
Se siamo a Catania troviamo quindi gli arancini e se passiamo da Palermo mangiamo le arancine.
La differenza è nella loro forma:allungata per gli arancini e rotonda per le arancine.
Il ripieno per tradizione è di carne o al burro,ma nelle rosticcerie siciliane le troviamo farcite in tanti modi,dal pesce alle verdure.
Io rimango sul classico perché adoro le arancine siciliane della tradizione con il ragù!


Viaggiamo in Sicilia con la pasta alla Norma,i peperoni imbottiti e gli involtini di melanzana.

  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Porzioni8 pezzi
  • CucinaItaliana

Ingredienti per circa 8 arancine

Per il risotto

  • 300 griso
  • 1 bustinazafferano
  • 20 gburro
  • q.b.Parmigiano grattugiato
  • q.b.brodo vegetale

Per il ragù

  • 300 g Macinato di manzo
  • 300 mlpassata di pomodoro
  • Trito di carota,cipolla e sedano
  • 150 gpisellini (Surgelati o in scatola )
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • 1/2 bicchierevino rosso fermo
  • q.b.sale
  • q.b.caciocavallo o mozzarella (Per il ripieno)

Per la panatura

  • 250 mlacqua fredda
  • q.b.farina 00
  • q.b.pangrattato
  • q.b.olio di semi (Per friggere )

Preparazione delle arancine siciliane della tradizione

Prepariamo il ragù facendo rosolare in una casseruola il trito di cipolla,carota e sedano.
Uniamo la carne macinata e sfumiamo con il vino rosso. Versiamo la passata di pomodoro,amalgamiamo bene e saliamo.
Dopo mezz’ora aggiungiamo i pisellini e cuociamo per almeno altri 30 minuti.
Il ragù dovrà risultare ristretto e asciutto.
Mentre il ragù cuoce dedichiamoci al risotto.
In una casseruola tostiamo leggermente il riso con un filo di olio e versiamo parte del brodo vegetale. Aggiungiamo brodo man mano che si asciuga. Quando mancano 5 minuti a terminare la cottura sciogliamo lo zafferano in un mestolo di brodo e uniamo al riso.
Appena cotto mantechiamo con burro e parmigiano.
Trasferiamo in una teglia e lo allarghiamo bene per farlo raffreddare.
Quando è freddo iniziamo a formare le arancine.
Con le mani umide prendiamo un manciata di riso,appiattiamolo sul palmo di una mano e creiamo una conca al centro.
Farciamo con 2 cucchiai di ragù e 2 cubetti di formaggio e richiudiamo con altro riso.
Modelliamo con le mani formando una palla,continuiamo fino a terminare il riso.
Prepariamo la pastella versando in una ciotola l’acqua e aggiungendo man mano la farina fino ad ottenere una pastella densa e saliamo.
Passiamo le arancine prima nella pastella e poi nel pangrattato.
Friggiamo in olio ben caldo fino a doratura,scoliamo e facciamo asciugare su un piatto con carta assorbente.


/ 5
Grazie per aver votato!