Crea sito

Come preparare le orecchiette

 

Le orecchiette sono un tipico formato di pasta della Puglia e della Basilicata, la cui forma ricorda appunto delle piccole orecchie. Molto conosciute anche con il termine “recchjetedd” o “L strasc’nat”, termine che nasce dal metodo di preparazione della pasta. Da città a città possono prendere forme e dimensioni diverse. C’è chi le prepara cavando semplicemente la pasta con la pressione del pollice lasciandole più spesse e chi, come da tradizione della mia famiglia, prepara le orecchiette trascinando la pasta sul tagliere. Pur facendole nello stesso modo vengono realizzate in modo diverso da persona a persona. Ricordo che mia nonna le faceva sottili e grandi, mia mamma le prepara sottili e piccole mentre ad esempio mia zia le fa grandi e spesse. Sono comunque ottime! Molto conosciute le orecchiette con le cime di rapa, con il cavolfiore, con le verdure o con il ragu’. Vediamo come preparare le orecchiette!

  • Porzioni
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gSemola di grano duro rimacinata
  • 300Acqua (temperatura ambiente)

Preparazione

  1. La semola rimacinata è la farina ideale per la preparazione delle orecchiette. Si tratta di un impasto di sola semola e acqua. Vediamo insieme come preparare le orecchiette. Per prima cosa disponi a fontana la semola sul tagliere e metti al suo interno parte dell’acqua. Fai cadere al suo interno la semola e accorpa quella umida fino ad esaurire tutta l’acqua. Impasta raccogliendo tutta la semola e lavora la pasta fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Copri la palla con un tovagliolo e lasciala riposare qualche minuto.

  2. A questo punto preleva parte dell’impasto e forma con le mani un tubetto. Taglia una piccola parte e trascinala verso di te facendo una leggera pressione con il coltello. Quando arrivi al bordo con la pasta la giri infilando dentro il pollice e poi la stacchi dal coltello. Come preparare le orecchiette dipende anche dalla temperatura dell’ambiente in cui sei. Non è una cosa da sottovalutare perchè se fa troppo caldo la pasta tende ad essere un pò appiccicosa e difficile da gestire.

  3. Puoi disporre le orecchiette pronte su un telo ad asciugare mentre prepari le altre. Io generalmente le trasferisco poi sul tagliere perchè si asciugano meglio e più in fretta. Se le devi consumare subito non devi fare altro che aspettare il bollore e buttarle giù e aggiungere il sale. Quando tornano in superficie vuol dire che sono pronte, bastano davvero pochi minuti! A volte mi capita di doverne preparare tante e quindi le preparo un pò alla volta. Una volta asciutte le metto in un sacchetto per alimenti e le conservo in freezer. All’occorrenza le tiro fuori e le butto direttamente in pentola!

  4. Ora che hai visto come preparare le orecchiette non ti resta che armarti di pazienza e metterti all’opera! Ne vale davvero la pena.

  5. come preparare le orecchiette

    Se questa ricetta ti è piaciuta e vuoi essere sempre aggiornato, seguimi anche sulla mia pagina di facebook cliccando acasadigery e lascia il tuo like!

    Ti aspetto…Gery

    Torna alla home per leggere tutte le altre ricette.

    Mi trovi anche su instagram , twitter  e pinterest

    Ti potrebbe interessare :

    Cavatelli fatti in casa

    Involtini di braciole al sugo

    Tagliatelle senza uova

Note

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.