Penne integrali con crema di peperoni

La pasta integrale ha innumerevoli vantaggi. Dona un senso di sazietà maggiore rispetto alla pasta normale, quindi consigliata nelle diete ipocaloriche. Inoltre presenta un Indice glicemico inferiore e quindi è anche più adatta a chi soffre di diabete. Ma è anche buonissima! Se poi la farete con la crema di peperoni come vi consiglio io, vi piacerà sicuramente!

Penne integrali con crema di peperoni
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • penne integrali 320 g
  • Peperone rosso 1
  • Peperone giallo 1
  • Cipolla 1/2
  • olive verdi snocciolate 100 g
  • Olio extravergine d’oliva 3 cucchiai

Preparazione

  1. Mettete a scaldare l’acqua per cuocere la pasta e buttate le penne quando l’acqua arriva a bollore. Intanto tagliate a pezzi piccoli i peperoni e la cipolla e metteteli a cuocere tutti insieme in una larga padella o un wok. Portateli a cottura aggiungendo un pizzico di sale, pepe e poca acqua (solo se necessario). E’ meglio tenere il tegame coperto. Quando i peperoni sono teneri, scoperchiate il tegame e fate asciugare il fondo di cottura.

    Trasferite quindi i peperoni nel bicchiere del frullatore a immersione e frullateli insieme a poca acqua di cottura della pasta fino ad ottenere una crema.

    Riportate quindi la crema di peperoni nella padella, scolate la pasta ormai cotta e passarla nella padella insieme alla crema. Mescolate accuratamente la pasta e servitela accompagnando con un trito di olive verdi. Buon appetito!

Note

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi sempre rimanere informato sui miei nuovi articoli, puoi iscriverti alla newsletter, oppure mettere MI PIACE alla mia pagina Facebook https://www.facebook.com/blog.zuccherolievitoefarina/, Twitter https://twitter.com/zuccherolievito, Instagram https://www.instagram.com/zuccherolievitoefarina/ oppure G+ https://plus.google.com/u/1/113541737177885349098 A PRESTO!

Precedente Verdure miste all'orientale Successivo Dolcemente senza zucchero: la stevia

Lascia un commento