Crea sito

Mozzarella passita al forno

Mozzarella passita al forno , una ricetta gustosa e filante che vi conquisterà al primo assaggio. Perfetta da servire come antipasto e ideale da gustare con della bruschetta .

In inverno ma anche in estate , spesso preparo la Mozzarella passita al forno utilizzando delle mozzarelle passite di bufala , oppure del formaggio a pasta filante come scamorza o galbanino.

La prima volta che ho assaggiato la mozzarella passita al forno è stato in una pizzeria di San Marco di Civitate , dove preparano una buonissima pizza senza glutine , e dal quel giorno la preparo ogni volta che ho ospiti a cena . Ne vanno tutti ghiotti e devo preparare tante terrine .

La mozzarella passita al forno è davvero buonissima e si può preparare in diversi modi come ad esempio , con l’aggiunta di speck a listarella o utilizzando del formaggio affumicato .

Provate a preparare anche voi questa squisitezza , sono sicura che vi piacerà.

Ingredienti per 1 ciotolina di terracotta

1 mozzarella passita di bufala da 200 grammi oppure del formaggio a pasta filata .

Procedimento

Accendete il forno a 220 gradi .

Nella terrina sistemate la mozzarella tagliata a metà e infornate appena il forno arriva a temperatura.

La mozzarella deve cuocere per almeno 15 minuti o comunque fino a quando non si sarà sciolta bene e si sarà creata una crosticina sopra.

Dopo 15 minuti vi consiglio di fare la prova con la forchetta e vedere se è morbida e filante .

La mozzarella passita a l forno va servita calda e filante .

Se provate questa ricettina furbissima ,non esitate a condividere sulla mia pagina facebook le vostre foto. E se avete altre idee e variate fatemele sapere così le provo tutte 😀

Ricette consigliate : Fagottini rustici con ricotta e mortadella , Pizza rustica alla parmigiana , Rotolo di patate ripieno di prosciutto cotto , Tortino di patate e broccoli Cotolette di patate e tonno

Tante altre ricette le trovate sulla pagina facebook ” Zero glutine…100% Bontà

A domani con una nuova ricetta

un bacio Mary

 

Commenti

commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*