Crea sito

Risotto pecorino e tartufo – con e senza Bimby

Il risotto pecorino e tartufo è un golosissimo primo piatto, facilissimo e soprattutto perfetto per fare un figurone anche con degli ospiti improvvisi.

Cosa c’è di meglio di un buon primo piatto che sia anche facile e veloce da preparare? beh che ci permetta anche di stupire i nostri commensali no? Così nasce il mio risotto con pecorino e tartufo.

Complice una sagra in un paese vicino a quello in cui vivo ho potuto acquistare una buonissima salsa tartufata che in abbinamento al risotto è risultata davvero il top. Sinceramente è da quando mi sono trasferita in Ciociaria che ho iniziato ad apprezzare il tartufo, prima neanche sopportavo l’odore terroso, adesso invece ho scoperto un sapore intenso e allo stesso tempo unico, un sapore che si abbina davvero a moltissime pietanze.

Stavolta non parlo di uno sponsor ma quando si tratta di parlar bene del nostro territorio e delle aziende italiane sai che sono felice di farlo, ecco perchè ho il piacere di suggerirti quest’azienda dalla quale ho acquistato la salsa che andremo ad utilizzare per questa preparazione.

L’azienda di cui ti parlo si chiama Sulpizio Tartufi puoi trovare ulteriori informazioni qui ed in più ho scoperto che danno anche la possibilità di acquistare on line, meglio di così? 😉

Adesso però veniamo a noi.

risotto_pecorino_tartufo

Risotto con pecorino e tartufo

Ingredienti per 4 persone

40 gr di pecorino romano grattugiato

1/4 di cipolla

40 gr di burro

10 gr di olio extravergine di oliva

320 gr di riso carnaroli

60 gr di vino bianco

720 gr di acqua

1 dado di brodo vegetale

1 cucchiaio di salsa tartufata

Procedimento con il Bimby

nueva-Thermomix-TM5

Ricetta e il procedimento sono stati ispirati dalla ricetta del risotto alla parmigiana del libro base verde.

Mettiamo nel boccale la cipolla e tritiamola 5 secondi velocità 5. Riuniamo sul fondo con la spatola. Aggiungiamo 20 gr di burro e l’olio extravergine ed insaporiamo 3 minuti 120° velocità 1.

Aggiungiamo il riso e tostiamo 3 minuti 120° vel.1 Antiorario Funzionamento in senso antiorario senza misurino.

Versiamo il vino bianco ed cuociamo 1 minuto 100° velocità 1 Antiorario Funzionamento in senso antiorario senza misurino.

Aggiungiamo l’acqua e il dado e mescoliamo a fondo con la spatola per smuovere il riso , cuociamo 12-13 minuti 100° velocità 1 Antiorario Funzionamento in senso antiorario, appoggiamo il cestello al posto del misurino in modo tale da evitare gli schizzi. Trascorso questo tempo assaggiamo il riso e se fosse ancora troppo al dente proseguiamo la cottura un altro paio di minuti.

Aggiungiamo il resto del burro, il pecorino grattugiato e la salsa tartufata. Mantechiamo 1 minuto velocità Soft Antiorario Funzionamento in senso antiorario .

Serviamo caldo.

Procedimento senza Bimby

In una padella antiaderente dai bordi alti soffriggiamo la cipolla tritata, l’olio extravergine di oliva e 20 gr di burro. Quando sarà rosolata aggiungiamo il riso e tostiamolo 5 minuti. Sfumiamo con il vino bianco per un minuto rimestando continuamente. Successivamente aggiungiamo il dado e l’acqua. Facciamo cuocere il tempo indicato sulla confezione rimestando sempre.

Quando l’acqua si sarà assorbita completamente assaggiamo e verifichiamo la cottura, se fosse ancora troppo al dente aggiungiamo pochissima acqua e continuiamo la cottura per un altro paio di minuti altrimenti aggiungiamo il pecorino, il resto del burro e la salsa tartufata e mescoliamo bene il tutto su fiamma bassissima in modo tale da mantecare il tutto.

Serviamo caldo.

Sono sicura che sarai entusiasta di questo piatto, tanto semplice quanto buono.

Ti aspetto su tutti i miei social

Facebook

Twitter

G+

Instagram

Pinterest

Youtube

Alla prossima.

Federica.

Se ti fosse piaciuta la mia ricetta del risotto al pecorino potrebbero interessarti anche

Risotto al radicchio con cialda di pecorino

Risotto con gamberi al sapore d’arancia e sale alla liquirizia

Risotto al salmone in crosta

risotto_pecorino_tartufo2

risotto_pecorino_tartufo3

Comments are closed.

Translate »