TRECCIA ALLA RICOTTA E UVETTA

Voto:

7

 

Difficoltà:

Bassa

 

 Cosa serve:

PER IMPASTO:

250g di farina manitoba

1 bustina di lievito di birra

50g di zucchero

1 bustina di vanillina

1 uovo

1 cucchiaio di miele

40g di burro liquido

75-100ml di latte tiepido

1 cucchiaino di sale

PER FARCITURA:

150g di ricotta

Scorza grattugiata di mezzo limone

50g di zucchero

1 pizzico di cannella

50g di uvetta

2 fette biscottate

 

Come si fa:

 

Ho setacciato la farina in una terrina larga e mescolato il lievito di birra. Ho fatto una buca al centro e versato dentro lo zucchero, la vanillina, l’uovo, il miele e il burro liquido. Ho amalgamato il tutto con una forchetta e aggiunto il latte tiepido un po’ alla volta e il sale. Ho lavorato l’impasto su un piano leggermente infarinato per 10 minuti con le mani finché il liquido non si è assorbito del tutto. Ho rimesso l’impasto nella terrina infarinata, coperto con un canovaccio umido e messo a lievitare in un luogo tiepido finché il suo volume non raddoppia 1ora e mezza circa. Ho fatto il ripieno mescolando in una ciotola la ricotta, la scorza di limone, lo zucchero, la cannella, l’uvetta e le fette biscottate sbriciolate. Ho steso l’impasto ben lievitato in una sfoglia(30×40) sopra la carta da forno, poi ho distribuito sopra il ripieno , tagliato la foglia per lungo e arrotolare le due parti. Ho unito le estremità dei due rotoli, inciso le estremità in profondità per tutta la lunghezza e intrecciati finché non ho unito le estremità finali. Ho messo la treccia sulla piastra da forno fatta lievitare un’altra volta in un posto tiepido per 30 minuti. Ho cotto la treccia in forno per 18-20 minuti nella parte media del forno a 180° per quello elettrico, 170° per il ventilato e 190° a gas però nella parte alta del forno. Ho aspettato che la treccia cucini per 15 minuti, poi la copro con la carta stagnola per non far bruciare la superficie

 

 

COSTO:

BASSO

 

Tratta da:

LIEVITO PANE ANGELI

 

Dolci, VOTO 7

Informazioni su votiallericette

La mia missione è quella di cucinare le ricette che trovo nei miei libri e dare un voto, riuscirò nel mio intento?Sono ricette quindi testate da me e votate dal mio compagno. Ogni mese circa scegliamo le ricette facciamo la lista e compriamo gli ingredenti. Buona lettura. Se hai piacere puoi lasciare un commento con o senza registrazione ma ricordati di frimarlo per favore. Grazie!

Precedente BOCCONCINI DI BACCALA' CROCCANTI CON MAIONESE AL BALSAMICO Successivo DOLCE DI CIOCCOLATO E MANDORLE