STINCO DI MAIALE AL RADICCHIO

 

Cosa serve:PER 6 PERSONE

3 stinchi di maiale da 500g

6 cespi di radicchio piccoli

120g di arancini

3 mandarini con le foglie

1 bicchiere di vino bianco

Mezzo bicchiere di brandy

50g di burro

1 cucchiaio di zucchero

2 cucchiai di aceto balsamico

6 cucchiai di olio d’oliva

Sale

Pepe

 

Come si fa:

Ho lavato ed asciugato gli stinchi , spennellati con 3 cucchiai d’olio, salati, pepati e messi su una teglia rivestita di carta da forno a sua volta spennellata con 1 cucchiaio d’olio. Ho messo a cuocerli in forno già caldo a 180° e lasciati la per 1 ora e mezza , bagnati con il vino e ogni tanto col fondo della cottura. Ho tagliato a metà i ceppi di radicchio, foderato una placca con la carta da forno bagnata e strizzata e messo sopra i ceppi di radicchio tagliati a metà e conditi con 2 cucchiai d’olio, sale, pepe e infornati a forno già caldo 220° e lasciati cuocere per 20 minuti finche il radicchio non sarà croccante. Ho fatto bollire per 1 minuto gli arancini poi li ho scolati e tagliati a metà. Ho sciolto il burro e unito il succo di 2 mandarini e l’ho lasciato cuocere finche non si sarà ridotto della metà poi ho unito gli arancini e lasciato insaporire per 2 minuti. Ho preso una ciotola e ho mescolato lo zucchero, un po’ di sale e pepe con l’aceto, il brandy e il succo dell’ultimo mandarino. Ho spennellato gli stinchi con la miscela che ho preparato e messi di nuovo in forno a 250° per 10 minuti poi estratti dal forno e messi su un piatto. Ho versato il fondo della cottura sugli arancini e lasciati ad insaporire per 1 minuto. Ho sistemato attorno agli stinchi gli arancini col sughetto, i cespi di radicchio e le foglie di mandarino.

 

COSTO:

MEDIO

 

Difficoltà:

Media

 

Voto:

8

 

Tratta da:

ARROSTI E STUFATI

secondi carne

Informazioni su votiallericette

La mia missione è quella di cucinare le ricette che trovo nei miei libri e dare un voto, riuscirò nel mio intento?Sono ricette quindi testate da me e votate dal mio compagno. Ogni mese circa scegliamo le ricette facciamo la lista e compriamo gli ingredenti. Buona lettura. Se hai piacere puoi lasciare un commento con o senza registrazione ma ricordati di frimarlo per favore. Grazie!

Precedente ZUPPA DI PESCE E PATATE DOLCI Successivo FRITTELLE DI PATATE CON "WRUSTEL"