GNOCCHI DI POLENTA, VERZA E SPECK

 

Voto:

 

7

 

 

Difficoltà:

 

MEDIA

 

 

Cosa serve:PER 4 PERSONE

 

375g di farina di mais precotta per polenta

 

200g di speck in un solo pezzo

 

4 foglie di verza tenere verdi di media grandezza

 

60g di burro

 

60g di taleggio

 

4 cucchiai di grana grattugiato

 

3 cucchiai di olio d’oliva

 

Sale

 

Pepe

 

 

Come si fa:

 

Ho lavato le foglie di verza, eliminato le coste più dure e ridotto la parte verde a pezzetti non troppo grandi. Ho tagliato lo speck a piccoli dadini, fatto rosolare per 1 minuto in una pentola con 2 cucchiai di olio e mescolato con un cucchiaio di legno. Ho unito i pezzetti di verza e fatti insaporire per 2 minuti. Ho fatto bollire 2l di acqua salata, quando ha iniziato a bollire ho abbassato la fiamma e versato a pioggia la farina di mais mescolandola con un cucchiaio di legno. Ho fatto cuocere per 8 minuti sempre mescolando. Ho rivestito una placca con la carta da forno e unta con l’olio d’oliva rimasto. Ho versato la polenta in uno strato spesso 1cm, poi l’ho fatta raffreddare e consolidare. Ho imburrato una pirofila da forno e ritagliato la polenta con un taglia biscotti rotondo. Ho sistemato dentro la pirofila i dischetti di polenta ottenuti in un solo strato. Ho fatto sciogliere metà burro in un tegamino, senza farlo friggere. Ho distribuito sui dischetti il taleggio a pezzetti, spolverizzato con metà del grana distribuito in modo uniforme e irrorato con il burro fuso. Ho cosparso con il grana grattugiato rimasto, con il burro a fiocchetti e pepato. Ho fatto gratinare in forno già caldo a 200° per 10 minuti, finché non si forma una crosticina dorata.

 

 

COSTO:

 

BASSO

 

 

Tratta da:

 

CUCINARE CON IL FORNO

 

primi, VOTO 7

Informazioni su votiallericette

La mia missione è quella di cucinare le ricette che trovo nei miei libri e dare un voto, riuscirò nel mio intento?Sono ricette quindi testate da me e votate dal mio compagno. Ogni mese circa scegliamo le ricette facciamo la lista e compriamo gli ingredenti. Buona lettura. Se hai piacere puoi lasciare un commento con o senza registrazione ma ricordati di frimarlo per favore. Grazie!

Precedente RIGATONI CON SALSICCIA E VERDURE Successivo Minestrone ALLA MARCHIGIANA