Cuori di rapa rossa

giorno un pò speciale…ho voluto ricordarlo così con dei cuori ripieni di rosso fuoco..come la passione che c’è tra me e il mio compagno da 11anni e mezzo…la ricetta è perfetta se avete una donna a cena perchè leggera e con pochi grassi …e molto d’effetto!

Cosa serve:
Per la pasta:
2 albumi (va bene anche un uovo)
100g di farina 00 più altra se necessario
1 cucchiaio di olio
Per il ripieno:
1 barbabietola rossa già cotta tritata
1 cucchiaio di speck tritato
1 cucchiaio di cipolla tritata
1 cucchiaio di olio
 cucchiao di grana
q.b pan grattato
q.b sale/noce moscata
 piccola patata lessa schiacciata
Condimento
20g Burro
Semi di papavero
Come si fa:
Ho messo nel frullatore gli albumi l’olio e ho impastato con la farina. Ho lavorato un pò a mano fino ad ottenere un impasto liscio e morbido.Ho messo in frigo a riposare avvolto da pellicola.
Ho messo nella padella lo speck olio e la cipolla e ho fatto dorare poi ho aggiunto il resto degli ingredienti e cotto per un altro minuto. Ho aggiunto il grana e il pan grattato fino ad ottenere una consistenza soda.
Ho tirato la pasta con la machinetta e ho tagliato le sfoglie con il coppapasta a forma di cuore le ho tagliate ho messo al centro un cucchiaino di impasto e ho sigillato con un altro cuore di sfoglia sopra. Ho fatto così fino al termine degli ingredienti. Ho messo a bollire l’acqua salata e ho cotto i ravioli 8 minuti. Ho sciolto il burro e li ho conditi mescolando delicatamente. Ho impiattato e spolverato con i semi di papavero a piacere.
Ricetta tratta da : “Cucina bellunese”
VOTO 7
primi

Informazioni su votiallericette

La mia missione è quella di cucinare le ricette che trovo nei miei libri e dare un voto, riuscirò nel mio intento?Sono ricette quindi testate da me e votate dal mio compagno. Ogni mese circa scegliamo le ricette facciamo la lista e compriamo gli ingredenti. Buona lettura. Se hai piacere puoi lasciare un commento con o senza registrazione ma ricordati di frimarlo per favore. Grazie!

Precedente Ciambella esotica Successivo Orata arlecchina