Chiacchiere di Carnevale Light

chiacchiere

Buon Martedì grasso a tutte voi :) Non sono credente quindi non conosco tutte le usanze cristiane e non vorrei cadere in errore, ma mi pare che si chiami così perché oggi si mangia la carne. Correggetemi pure se sbaglio!
Ad ogni modo conosco le tradizioni culinarie :D che prevede per oggi a pranzo le famose lasagne, o anche i cannelloni per chi non le preferisce e come dolci il sanguinaccio (Cioccolata che in passato veniva aggiunto anche il sangue del maiale da qui il nome) e le famose Chiacchiere, che amo particolarmente. Ma a Carnevale non può sempre valere lo stesso discorso del Natale (siccome è festa aboliamo la dieta), eh no, non si può proprio fare anche perchè è da poco passato San Valentino e tutte noi, sia fidanzate (che hanno ricevuti i dolcetti dai propri ragazzi) che single (che si sono consolate con i dolcetti) ci siamo giocate questa carta. Quindi? Persa la possibilità di mangiare i famosi e tipici dolci di carnevale? Ma certo che no! Noi le rendiamo light e le mangiamo lo stesso.

INGREDIENTI:
– 250 gr di farina di riso
– 20 gr di zucchero di canna o 10 gr di stevia
– 50 ml di latte di riso a temperatura ambiente
– 2 uova (albumi)
– Marsala
– 1 limone
– mezza bustina di lievito per dolci
– zucchero a velo

Versiamo la farina di riso creando la classica fontana dove al centro metteremo lo zucchero, la scorza di limone e il lievito, gli albumi, il latte di riso e infine il marsala.
Con l’aiuto di una forchetta amalgamiamo il tutto e iniziamo ad impastare fino ad ottenere una pasta omogenea. Con questa pasta formiamo una palla e la lasciamo riposare coperta con un panno asciutto per circa 30 minuti.

Trascorsa la durata prevista stendiamo la pasta con il mattarello fino a creare una sfoglia sottile.
Dividiamo ogni sfoglia in rettangoli di 10 cm di lunghezza e 5 di larghezza, poi con la rotella tagliapasta pratichiamo due incisioni interne per la lunghezza.

Una volta concluso il lavoro le cuociamo in forno (direttamente sulla placca) per 15 minuti a 180°. Dopo la cottura ci verrà una voglia irrefrenabile di mangiarle così calde, ma desistiamo e lasciamole intiepidire e pensiamo a cospargerle con zucchero a velo!
Dopo saranno pronte per essere gustate, io le adoro a colazione assieme al latte di soia oppure come spuntino di pomeriggio accompagnate da una cioccolata calda.
Se preferite al posto dello zucchero a velo, potete ricoprirle di cannella o miele o sciroppo d’acero o perfino bagnarle in toto o in parte nella cioccolata sciolta fondente, a latte o bianca e poi lasciarle raffreddare così che la cioccolata si possa indurire.

Buona preparazione ragazze, per qualsiasi suggerimento o chiarimento commentate pure!

Precedente Torta di Mele...senza burro, senza uova! Successivo La tradizionale ricetta del Porridge!