Sapore di ricordi con pizza di cavolfiore di nonna Ottavia e le melanzane sott’olio

Buongiorno a tutti! Stamattina insieme alle ricette che partecipano al contest di Maggy vi voglio ricordare l’aggregatore di ricette Smilla, fate un salto ad iscrivere il vostro blog!

Con questa ricetta partecipo al contest Sapore di ricordi di Meggy

Anche se ne avrei tantissime ho scelto questa per 2 motivi.. perche la preparava mia nonna e perchè sento ancora l’odore provenire dalla sua cucina! La nonna preparava sempre cose fritte, tipo queste pizze rustiche, cose che mia mamma non avrebbe mai fatto! vuoi perchè non erano nella sua cultura, vuoi perchè il fritto per lei significava danno per la salute! Dunque per gustare qualcosa ci siu rifugiava dalla nonna! in pratica bastava attraversare il corridoio! E quando preparava le patatine fritte!!! Lontane miglia da quelle di mia madre! Le sue erano tagliate a tocchetti e talmente buone, talmente fritte che a volte trasparivano per l’olio! 😀 se ci penso quante calorie!!! ma si campa na volta sola! E come se le mangerei oggi le patatine fritte che faceva!! va beh!ricordi di odori e profumi! e poi le pizzette di impasto lievitato, fritte! con il pomodoro sopra! ..ok la smetto!

Ingredienti:

300 grammi di farina

60 ml di olio

125 di acqua circa

1 cucchiaino di sale

mezzo cubetto di lievito

Un cavolo medio

olive nere

scamorza

parmigiano

aglio

Procedimento:

Ho usato la macchina del pane per velocizzare, dunque nella mia vanno prima i liquidi e poi farina  e lievito.. aggiungere eventualmente acqua se serve, io sono andata un po’ ad occhio..

Impastiamo e lasciamo lievitare..

Lessiamo il cavolfiore e ripassiamolo in padella con olio aglio e olive.. Ovviamente possiamo cuocere tutto insieme! Ma ho preferito farlo così..

Prendere l’impasto dividerlo in due e stenderlo.. Foderiamo una teglia e sistemiamo il cavolfiore mettiamo parmigiano e scamorza a volontà e chiudiamo.. ora, secondo mia nonna andrebbe tutto in padella a friggere, è buonissima! Oppure potreste mettere al forno a 200 gradi per circa 40 minuti..

Bon appètit…

Anche le melanzane di nonna Ottavia partecipano al contest

 

7 thoughts on “Sapore di ricordi con pizza di cavolfiore di nonna Ottavia e le melanzane sott’olio

  1. Ciao Viky, grazie mille per le tue ricette, anche se arrivano all’ultimo sono ben gradite, eppoi c’è tempo fino alla mezzanotte!
    🙂
    Finalmente sono riuscita ad aggiungermi ai tuoi lettori, le scorse settimane non riuscivo nemmeno a visualizzare la tua pagina 🙁
    Ritieniti responsabile di avermi fatto venire una fame bestia nominando tutte le delizie della tua nonna..gnammmmm sembra di anche a me di sentire il profumino che c’era nel suo corridoio!
    Non so quale delle due preferisco..ti dico solo che amo il cavolfiore, e farei follie per le melanzane sott’olio!

    A presto ciao ciao

  2. alma il said:

    Tutte meravigliose e nuove le tue ricette. Ma quelle della nonna ti fanno sempre tornare bambina,e con i ricordi d’allora

Lascia un commento