Casatiello napoletano dolce

Share:
Condividi

Casatiello napoletano dolce

Casatiello napoletano dolce.. è il dolce classico della Pasqua c’è chi lo prepara anche a Natale, come ho fatto io :) questo casatiello napoletano dolce è il migliore che sia riuscita a fare! La fortuna-sfortuna la temperatura bassa nel periodo dopo il Natale quando ho preprarato l’impasto! L’ho lasciato lievitare finchè non è raddoppiato mi ci sono voluti quasi 10 giorni o forse 15 non ricordo ad ogni modo è venuto perfetto! Peccato non aver avuto un forno a legna per cuocerlo sarebbe stato il top! Il casatiello dolce napoletano non è difficile da preparare la ricetta è semplice ingredienti poveri tutto sta nell’uso di ingredienti di qualità a cominciare dalla farina e da un ottimo criscito, lievito madre. Volendo si può optare per il lievito di birra ma non è la stessa cosa, se volete cimentarvi in questo dolce potete anche rivolgervi al vostro fornaio di fiducia per farvi dare un po’ di criscito :)

La mollica del casatiello dolce napoletano deve risultare compatta, più tempo passa migliore è il suo sapore, im genere dura anche un mese..sempre se non lo si mangia prima ovviamente, è ottimo nel latte, potete sostituire la sugna con il burro.

Io ne ho fatto anche uno formato muffin.. carino eh?

Seguimi in cucina per preparare il Casatiello napoletano dolce!
Ti potrebbero interessare:

Ricetta: Casatiello napoletano dolce

Ingredienti

  • 500 g. di farina
  • 4 uova
  • 250 g. di zucchero
  • 125 g. di sugna
  • 100 g. di criscito (pasta madre)
  • succo di una arancia
  • un bicchierino di liquore Strega
  • cannella
  • Per la decorazione:
  • 4 uova
  • 1 albume d’uovo
  • zucchero a velo
  • qualche goccia di limone
  • confettini “diavulilli”

Procedimento

  1. La sera: aggiungere alla pasta madre, un uovo, un cucchiaio di farina ed un cucchiaio di zucchero; impastare e lasciar riposare e lievitare per una notte.
  2. L’impasto risulta morbido, quasi liquido lo puoi vedere dalla foto.
  3. Il giorno dopo ripetere l’operazione, aggiungendo gli stessi ingredienti.
  4. Dopo 12 ore aggiungere il resto della farina, dello zucchero e la sugna, le altre due uova e gli aromi e continuare a lavorare.
  5. Ungere uno stampo e riempirlo con l’impasto, se vi piace aggiungete le altre 4 uova, intere, crude (facoltativo,io non le metto)
  6. Lasciare il casatiello a riposare e lievitare al caldo finchè l’impasto non avrà quasi ricoperto le uova, che sia un giorno 2 o anche una settimana, l’importante è che lieviti naturalmente, fino al raddoppio.
  7. Solo a questo punto infornare a 180 gradi, in un forno già caldo, per circa un’ora.
  8. Decorare con la glassa, montate l’albume a neve insieme allo zucchero a velo e al limone,poi decorare con i piccoli confettini colorati chiamati “diavulilli”.
  9. Questo dolce si consuma meglio dopo qualche giorno e si conserva anche per un paio di settimane…
  10. Dose per un casatiello di 500 grammi
  11. Bon appétit..!!

Preparation time: 1 hour(s)

Cooking time: 1 hour(s)

Number of servings (yield): 8

Culinary tradition: Italiana

Voto 5 Stelle:  ★★★★★ 1 review(s)

Copyright © Vickyart.

casatiello-napoletano-dolce-3

casatiello-napoletano-dolce-1

On questa ricetta partecipo alla Raccolta di febbraio Oggipanesalame di Sonia

pasqua

Vota questa ricetta:
Casatiello napoletano dolce
  • 3.00 / 55

25 thoughts on “Casatiello napoletano dolce

  1. madooo quante ricette che mi sono persa…….io il casiatello dolce non sapevo esistesse!!!il nome l’ho sempre associato a qualcosa di salato……buonissimo comunque!!!bacioni

  2. adoro questo dolce pasquale….lo faceva sempre la mia mamma.mi piacerebbe tanto risentirne il profumo!!!…..ho una bustina di lm essiccato comprato da eataly un pò di tempo fa…..secondo te potrebbe andar bene lo stesso???…intanto ti faccio i complimenti per tutto quello che fai, mi incanto nel tuo blog sono sempre li a sbirciare tra le tue fantastiche ricettine..sei bravissima !!!!! un abbraccio :))

    • grazie mimma! non ho mai usato il lm essiccato penso che vada bene ugualmente, se va bene il ldb andrà bene anche quello :) fallo lievitare con tutta la calma possibile lascialo stare anche 10 giorni vedrai che cresce se ovviamente il lievito va bene :D scherzi a parte se hai la possibilità di reperire un po’ di criscito vai sul sicuro, ne bastano solo 100 grammi, informati se è attivo altrimenti rinfrescalo prima e poi lo utilizzi così gli dai più forza :) fammi sapere! ciaoo!

      • grazie cara cercherò di procurarmi il criscito per essere piu sicura..dimmi un’altra cosa però il forno statico o ventilato????:)….Lo so sono una frana ma mi impegnerò al massimo :) grazie davvero per la tua gentilezza e ti farò sapere..ciao:)

        • io ho un forno ventilato e ti assicuro nn credevo proprio venisse così! :) figurati chiedi pure quando serve!! p.s. quando incomincerai a farlo fammi sapere la mattina così la sera se hai bisogno posso seguirti :) ciaooo

          • grazieee!!!!sei carinissima con il tuo aiuto mi sentirò più sicura :)apresto e buona giornata :)

  3. wow! il casatiello dolce proprio mi manca tesoro!! annoto subito questo lo provo in questi giorni… complimenti:* bacione tesoro:**

  4. Ciao cara ti ringrazio per la ricetta, ti ho inviato l’invito per la bacheca condivisa su Pinterest :)
    scusa il ritardo ma ho la connessione ad internet ballerina!

  5. ciao Vicky, ho iniziato questa avventura con il casatiello dolce seguendo rigorosamente i tuoi consigli … praticamente l’impasto è al calduccio a lievitare da giovedi mattina ma fino a questo momento il nulla…:( non si è mosso di 1 cm….. dimmi cara posso continuare ad avere fiducia che qualcosa cambi???? grazie un abbraccio :)

    • non lo pensare :) io dovrei incominciare lunedì e con il freddo che fa prevedo che ci vorrà moooolto tempo, tienilo chiuso con la pellicola, cannovaccio e se ti riesce un plaid se preirscaldi il forno un po’ a 30° maximo non di più e poi lo lasci li… puoi ripetere anche ogni giorno, oppure se hai utilizzato il forno quando si è intiepidito puoi metterlo dentro e sfruttare il calore, io l’ho tenuto una decina di giorni, il primo l’ho bttato il terzo giorno temendo di aver sbagliato :) il secondo mi sono detta male che vada ho perso delle uova, invece è cresciutotra l’ottavo e il nono giorno insomma poco prima di cuocerlo, per cui non demordere, vedrai che ce la farà

      • ciao cara,allora mi consigli di aver fiducia..e vabbè aspetto fiduciosa,comunque “lui” è avvolto in un caldissimo plaid fin dall’inizio e,visto il freddo che fa, si può dire che i termosifoni sono sempre accesi. Non demordo!! ti farò sapere spero prestissimo.Intanto buona serata e un abbraccio!!!!! :)

        • ciao Vicky….ce l’ho fattaaaaaa!!!!!!! La mia casa e inondata da questo meraviglioso profumo…ricordo di famiglia…é bellissimo e buonissimo .. non ho resistito all’assaggio! :)grazie dei tuoi utilissimi consigli,alla fine è lievitato dopo 1 settimana come mi dicevi. Ma come mai si è verificato l’effetto vulcano?? Ora c’è il secondo casatiello in fase di lievitazione perchè non credo che questo arrivi a Pasqua :) :) grazie di tutto un abbraccio forte!!

          • che bello!!! ho letto solo ora! sono contenta mi fa piacere!! io nn ho ancora cominciato sono alle prese con il compleanno di mio figlio per domani! ho rimandato tutto! mi fa davvero piacere! ihihi ti conviene farne di più :) ciao grazie a te!

          • ciao Mimma,mi diresti il diametro dello stampo usato per questa dose?? :-*

          • scusami se leggo solo ora! allora lo stampo che uso io è quello da mezzo chilo, ne devo fare 5 stasera speriamo bene! più o meno misura diametro base piccola è di circa 15 cm sopra 18

  6. salve ,ho cominciato a fare il casatiello e mi farebbe piacere sapere il diametro dello stampo da usare per questa dose.Ti ringrazio !!!

  7. ciao vorrei sapere che stampo devo usare cioè di quale materiale giacchè deve restare a lievitare per molto tempo,di solito vendono quelli in alluminio e non so quanto siano sicuri.un saluto e tanti auguri di buona pasqua

    • si monica quelli in alluminio! ne ho 6 a crescere in questo momento, sono i classici stampi per casatielli..puoi sempre rivestirli con carta forno ;)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>