Baccalà in guazzetto


Il baccalà è semplicemente merluzzo conservato sotto sale. La cottura più diffusa per la sua preparazione è sicuramente in umido, che ammorbidisce la polpa arricchendola di gusto ma altrettanto gustoso è il baccalà fritto, cotto in forno o semplicemente lessato.

 

Ingredienti :

  • 1 kg di baccalà
  • 300 g di pomodorini pachino
  • 100 g di olive verdi
  • 30 g di capperi sotto sale
  • 4 filetti di acciughe
  • 2 spicchi d ‘aglio
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • olio evo
  • sale, peperoncino
  • prezzemolo
  • farina
  • 1kg di patate

 

Preparazione : dopo aver ammollato e dissalato il baccalà (lasciandolo a bagno per due giorni e cambiando spesso l’acqua) tagliare a pezzi piuttosto grandi, asciugarli tamponando con carta da cucina e infarinarli leggermente e rosolarli in padella da ambo i lati.

Soffriggere in un ampio tegame per alcuni minuti gli spicchi d’aglio con il peperoncino e le acciughe (che si scioglieranno durante la cottura) in olio evo, aggiungere i filetti di baccalà già rosolati e bagnare con un buon vino bianco e farlo evaporare.

Aggiungere i pomodori tagliati a metà, le patate a fette di un centimetro, le olive e i capperi.

Cuocere per quindici minuti o fino a quando le patate risulteranno morbide.

Cospargere con prezzemolo tritato e servire ben caldo.

Buon lavoro

Vannisa

 

Precedente Muffin al cocco con gocce di cioccolato Successivo Macarons