Spaghetti allo scoglio

Gli spaghetti allo scoglio sono sicuramente uno dei primi piatti più apprezzati quando si parla di cucina marinara; la loro preparazione è sicuramente un po’ laboriosa e il loro costo è medio alto ma il risultato ripagherà tutto il tempo speso per la preparazione del pesce.

spaghetti scoglio cozze vongole

Spaghetti allo scoglio, cucina di mare

Ma quanto sono buoni gli spaghetti allo scoglio! Solo a guardarli mettono una gran fame e sono sinonimo di grandi tavolate in allegria. La loro preparazione è effettivamente un po’ laboriosa perché la pulizia del pesce richiede tempo e pazienza ma vi assicuro che ne vale la pena. Per velocizzare il tutto potreste acquistare del pesce già pulito nei negozi che vendono pesce surgelato; evitate però il misto scoglio.Scegliete il pesce separatamente: code di gamberi, scampi e calamari di media dimensione possono essere acquistati anche surgelati al fine di contenere un po’ i costi. Cozze e vongole è preferibile invece prenderle fresche perché il liquido che rilasceranno durante l’apertura servirà per la cottura degli spaghetti rendendoli particolarmente saporiti.

Se ti piacciono le mie ricette seguimi su FacebookTwitter Instagram Telegram; puoi anche iscriverti alla mia Newsletter oppure scaricare gratuitamente la mia App.

Altre ricette gustose: Calamarata con pomodoriniSpaghetti o linguine al cartoccio Paccheri con pesto di pistacchio di Bronte vongole e tonno

Come preparare gli spaghetti allo scoglio

Spaghetti allo scoglio
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Gli spaghetti allo scoglio sono un classico della cucina italiana.
Autore:
Categoria: Primi piatti di mare
Cucina: Italiana
Porzioni: 6 persone
INGREDIENTI
  • 500 g di spaghetti grossi
  • 400 g di calamari
  • 1 kg di cozze
  • 500 g di vongole
  • 12 code di gambero
  • 12 scampi
  • 300 g di pomodorini pelati
  • prezzemolo
  • peperoncino
  • uno scalogno
  • una piccola carota
  • 3 spicchi d'aglio
  • vino bianco
  • sale, pepe
ISTRUZIONI
  1. Preparazione delle vongole: eliminare quelle rotte e mettere le altre in una terrina contenente acqua fredda salata per spurgarle. Tenerle ammollo almeno un paio di ore cambiando l'acqua per due o tre volte.
  2. Preparazione delle cozze: eliminare quelle che presentano il guscio rotto e pulire le altre. Togliere il bisso con uno strappo deciso e pulire i gusci incrostati con una spazzolina a setole dure.
  3. In una larga padella mettere un filo di olio e uno spicchio d'aglio e versare le cozze: sfumare con un pochino di vino bianco e farle aprire. Non appena saranno tutte aperte spegnere il fuoco ed eliminare le cozze rimaste chiuse. Mettere le altre da parte e filtrare il liquido di cottura che servirà per la cottura degli spaghetti.
  4. Procedere allo stesso modo con le vongole; eliminare quelle eventualmente chiuse e filtrare il liquido.
  5. Sgusciare le cozze e le vongole lasciandone da parte un terzo con i gusci.
  6. Pulire i calamari eliminando le interiora e il becco centrale; spellarli e lavarli accuratamente. Togliere il ciuffetto superiore, e tagliare le sacche ad anelli.
  7. Pulire le code di gamberi eliminando l'intestino.
  8. Preparare un trito con la carota e lo scalogno; in una larga padella mettere qualche cucchiaio di olio, il peperoncino tritato, lo spicchio d'aglio schiacciato e il trito. Farlo appassire dolcemente quindi aggiungere gli anelli di calamari e dopo un paio di minuti i ciuffetti; sfumare con il vino bianco e farli cuocere per qualche minuto.
  9. Aggiungere i pomodorini pelati insieme al loro succo; continuare la cottura per cinque minuti e regolare di sale e di pepe.
  10. In un'altra padella mettere un filo di olio e farvi rosolare velocemente le code dei gamberi sfumandole con il vino; appena cambiano colore spegnere il fuoco e tenerli in caldo. Procedere allo stesso modo con gli scampi. Appena pronti spegnere il fuoco e tenerli in caldo.
  11. Portare ad ebollizione il liquido di cottura delle cozze e delle vongole e tenerlo in caldo.
  12. Nel frattempo lessare gli spaghetti; trascorsi i primi cinque minuti di cottura trasferirli dalla pentola alla padella contenente il sugo utilizzando una pinza per spaghetti. Aggiungere anche le cozze e le vongole sgusciate. Continuare la cottura degli spaghetti aggiungendo a mano a mano il liquido delle cozze e delle vongole e se non fosse sufficiente proseguire con l'acqua di cottura della pasta.
  13. A fine cottura aggiungere le cozze e le vongole con il guscio, i gamberi e gli scampi e mescolare bene. Aggiungere abbondante prezzemolo tritato, mescolare e servire gli spaghetti caldissimi.

Torna alla Home oppure continua a curiosare tra i Primi piatti di mare

 

Lascia un commento

Rate this recipe: