Pane Rosa: un’alternativa colorata al classico panino

Ebbene si, alla fine ho ceduto alla tentazione e ho sperimentato il pane rosa.

Era già da un po’ che avevo in mente di cimentarmi nell’impresa e a esser sincera avevo già provato ma senza ottenere buoni risultati. Diciamo che il pane piuttosto che rosa era di un beige comune. Insomma, tentativo fallito. Però, senza demordere ho deciso di riprovare e questa volta signore e signori, ce l’ho fatta.

Il segreto del pane rosa è l’utilizzo delle barbabietole nell’impasto.

La realizzazione è molto semplice poiché il procedimento è identico a quello del pane classico. Unica e determinante differenza è il colore, che personalmente adoro.

Volendo si può creare un unico filoncino. Io ho optato invece per dei panini, su cui ho poi aggiunto dei semi di sesamo per renderli simili a quelli degli hamburger.

E’ un pane molto saporito ma al tempo stesso dal gusto delicato…insomma, me ne sono praticamente innamorata!

  • Preparazione: 10 minuti + 8 ore di lievitazione Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 6 panini da 150 gr
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 500 g Farina
  • 320 g Barbabietole precotte
  • 5 g Sale
  • 2 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • 50 ml Acqua
  • 1 bustina Lievito di birra secco

Preparazione

  1. Per prima cosa frulla le barbabietole per ottenere una crema liscia e omogenea.

    Mescola il lievito e la farina. Aggiungi la crema di barbabietole e inizia a impastare. Incorpora il sale, l’olio e poco alla volta anche l’acqua. Continua a impastare fino a che non ottieni un panetto ben compatto.

    Lascia lievitare per 8 ore. (io di solito preferisco tempi di lievitazione molto lunghi, certe volte anche di un giorno. Però volendo, perché il lievito agisca, possono bastare anche 4 ore. Quindi se sei di corsa e hai poco tempo va benissimo anche una lievitazione più breve).

    Trascorso il tempo della lievitazione, prendi il panetto e impastalo nuovamente. Suddividilo in palline da 150 gr circa ognuna e lascia riposare per altri 30 minuti.

    A questo punto, inforna a 250° in forno statico per circa 10 minuti.

    Lascia freddare e farcisci come più ti piace.

Note

Precedente Pastiera Napoletana, un classico della tradizione Successivo Gnocchi rosa di barbabietole su un pesto di rucola

Lascia un commento