Crea sito

Bis di primi al limone

E siamo giunti al 10 aprile…primavera inoltrata…giornate lunghe… ma pioggia e temperature basse, secondo me la primavera ha sbagliato strada!

Che fare in questi casi? Beh io provo a portare un po’ di primavera  nel piatto.

Questo piatto, ma che in realtà sono due, ha come elemento comune il limone che lega entrambe le preparazioni e riesce a regalarci quella sensazione di freschezza che in questo periodo è sempre ben gradito.

Mi piace ogni tanto realizzare due primi anziché uno solo, in questo caso una pasta fresca e un risotto, soprattutto se voglio fare una bella figura e stupire i miei ospiti.

Il segreto è calcolare bene i tempi di cottura per essere ben sincronizzati  in quanto entrambe le realizzazioni vanno serviti contemporaneamente e ben caldi.

Ma passiamo alla ricetta.

27.a_bis di primi al limone

X2 persone

Per il risotto arancio al limone

100g di riso ribe parboiled
Mezza cipolla
Mezzo bicchiere di vino bianco
La scorza grattugiata di un limone non trattato
Il succo del limone detto sopra
1 noce di burro
1 bustina di zafferano
Brodo vegetale q.b
Prezzemolo fresco tritato

Per le tagliatelle al limone

120g di tagliatelle fresche all’uovo (per la ricetta clicca qui)
La scorza grattuggiata di un limone non trattato
Il succo del limone detto sopra
Mezzo bicchiere di crema di latte
Sale
Una noce di burro
Prezzemolo fresco tritato

Come si fa

  • Per prima cosa occupiamoci del risotto.
  • Tritiamo molto finemente la cipolla e grattugiamo la scorza del limone e le facciamo soffriggere insieme in una padella antiaderente con una bella noce di burro.
  • Quando la cipolla sarà diventata trasparente aggiungiamo il riso, lo facciamo tostare e sfumiamo col vino bianco.
  • Una volta che l’alcool sarà evaporato continuiamo la cottura aggiungendo gradualmente il brodo vegetale (io per far prima utilizzo quello granulare, ma se si vuole lo si può realizzare facendo abbrustolire un pochino la cipolla in una padella antiaderente e facendola cuocere in acqua bollente con sedano e carota).
  • A metà cottura aggiungiamo il succo di limone e lo zafferano sciolto un due cucchiai di acqua calda e mescoliamo.
  • A questo punto occupiamoci anche delle tagliatelle.
  • Portiamo a bollore l’acqua calda salata, grattugiamo la scorza del secondo limone e la mettiamo in una padella antiaderente con una bella noce di burro.
  • Mettiamo la padella sopra la pentola mentre l’acqua bolle in modo da sciogliere il burro e farlo aromatizzare con gli oli essenziali rilasciati dalla scorza del limone.
  • Quando il burro si sarà sciolto togliamo la padella da sopra la pentola.
  • (Controlliamo sempre il risotto mi raccomando!!!)
  • In una ciotolina versiamo la crema di latte e il succo di limone e mescoliamo fino a che la crema di latte si sarà addensata, formando una panna acida.
  • A questo punto il risotto dovrebbe essere arrivato a cottura, lo impiattiamo, servendoci magari di un coppa pasta, e ci spolveriamo sopra del prezzemolo fresco tritato molto finemente.
  • Una volta impiattato il risotto buttiamo le tagliatelle nell’acqua bollente e le facciamo cuocere per uno max due minuti e le scoliamo direttamente nella padella con il burro aromatizzato al limone.
  • Facciamo saltare bene a fuoco medio ed aggiungiamo la nostra panna acida e teniamo sul fuoco per una quarantina di secondi.
  • Impiattiamo assieme al risotto spolverando anche queste con il prezzemolo fresco tritato.

27.b_bis di primi al limone

27.c_bis di primi al limone

Ti è piaciuta questa ricetta? Metti MI PIACE sulla mia Pagina Facebook! 😉

Piatti: Cometa by Bormioli Rocco

Bicchieri: Giove by Bormioli Rocco

3 Comments on Bis di primi al limone

  1. Annalisa
    10 aprile 2013 at 11:00 (4 anni ago)

    Che meraviglia, sembra un piatto da ristorante, mi piace anche come lo ha presentato, bravissima……

    • undolcesalato
      10 aprile 2013 at 11:01 (4 anni ago)

      grazie di cuore. :)

  2. Giovanni Pdg Castaldi
    11 aprile 2013 at 14:59 (4 anni ago)

    proprio sfiziosa quest’idea del doppio primo :) brava! grazie anche per il pensiero, ti ho commentato di qui perchè di là il banner si soprapponeva al bottone per commentare