Mini castagnacci toscani – dolcetti vegan e gluten free

Mini castagnacci toscani - dolcetti vegan e gluten free

Era un po’ che volevo preparare i mini castagnacci.
E per un po’ intendo qualche mese. ma con la farina di castagne a 10 euro al kg non mi azzardavo proprio.
e per fortuna che un tempo era una farina povera!
quella e la frutta secca. adesso per comprare due pinoli, e due noci di numero c’è da svenarsi al super.
i pistacchi poi? non ne parliamo!
l’altro giorno mi sono imbattuta in una bustina di pistacchi sgusciati da 5.99 euro, perché scrivere 6 euro gli faceva brutto! peso netto? 150 gr… 39 euro e rotti al kg in pratica. vi lascio alle vostre considerazioni. e non erano neppure quelli di bronte che sono DOP, tra l’altro.
quindi ho atteso pazientemente tempi migliori. tipo l’avvicinarsi dell’autunno, e la discesa, seppure minina, dei prezzi.
ma veniamo al dunque! il Castagnaccio è un tipico dolce toscano, ex-povero ora arricchito, ha fatto i soldi 😛
è a base di farina di castagne come dice il nome stesso (certo che noi toscani nomi normali ai dolci mai! scarpaccia, cantucci, castagnaccio, brigidini, etc), e ha delle caratteristiche molto peculiari:
1. è senza uova nè latticini quindi senza neppure farlo a posta è un dolce vegan.
2. è senza glutine, poichè è completamente a base di farina di castagne, quindi perfetto per i celiaci.
3. è senza lievito.
4. contiene pochissimo zucchero, quindi ottimale per chi ha il diabete (la butto lì, forse si potrebbe fare anche senza zucchero? o con un dolcificante? non ho mai provato sinceramente! ho la glicemia a bassa nonostante tutti i dolci che mi faccio fuori :P), oppure per chi è a dieta.
5. non contiene grassi quindi perfetto per chi ha il colesterolo alto, o chi è attento alla linea. l’unico grasso, un filo d’olio, serve per ungere gli stampini, e un paio di goccioline per la superficie, ma si parla di quantità veramente infinitesimali (per non dire imbarazzanti) a porzione. sicuramente meno di quanto ne vada in un’insalata.

Mini castagnacci toscani - dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani – dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani - dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani – dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani - dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani – dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani - dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani – dolcetti vegan e gluten free

ecco…ora che vi ho elencato tutte le mirabolanti proprietà e virtù del castagnaccio, devo dirvi che se da un lato è un dolce adatto proprio a tutti (celiaci, vegani, diabetici, attenti alla linea) dall’altro è forse un dolce non adatto al palato di tutti!
il suo sapore è molto intenso e particolare. vi arriva dritto sulle papille gustative senza mezze misure.
le castagne ci sono e SI SENTONO, non passano inosservate, come potrebbe essere altrimenti? il dolce è praticamente farina + acqua + frutta secca!
quindi al primo morso può risultare un po’ strano, anche per la consistenza.
è molto basso, tipo una schiacciata, croccante in superficie e morbido dentro (ma un morbido denso, non lievitato e alveolato), insomma un dolce sui generis.
ma mano mano che lo mangi ti conquista, e non riesci a smettere, un morso tira l’altro, e più lo mangi più ti piace, anche perchè non essendo molto dolce non stanca mai.
la morbidezza dell’interno è poi intervallata dalla abbondante presenza di frutta secca, che  rende questi dolcetti croccanti e saporiti. il rosmarino in superficie crea una trama aromatica leggera ma presente.
insomma. un dolce dal sapore semplice ma allo stesso complesso, che va provato almeno una volta nella vita.
solitamente viene preparato in una teglia grande e tagliato a fette, ma siccome sono una tifosa sfegatata delle mono-porzioni, come al mio solito ho preparato dei mini-castagnacci, invece che farne uno grande.
credo che siano più eleganti, se elegante si può chiamare un dolce rustico, tutto crepatello in superficie, perchè così deve essere, è cotto solo quando la superficie si crepa.
ma insomma, si cerca di dare una veste più carina, colorata, e divertente ad un dolce della tradizione che altrimenti sarebbe “bruttarello”.
i mini castagnacci sono ottimi accompagnati anche con della ricotta zuccherata, messa di fianco tipo quenelle, o spalmata sopra, li renderà più dolci e più appetibili per chiunque, e la ricotta manterrà comunque la leggerezza della ricetta, dato che è un formaggio light, dandole però una dimensione gustativa in più.

Mini castagnacci toscani - dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani – dolcetti vegan e gluten free

 

Mini castagnacci toscani - dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani – dolcetti vegan e gluten free

 

Mini castagnacci toscani - dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani – dolcetti vegan e gluten free

 

Ingredienti per 7 Mini castagnacci toscani – dolcetti vegan e gluten free:

  • 200 gr di farina di castagne
  • 250 ml di acqua
  • 25 gr di pinoli
  • 25 gr di uvetta
  • 25 gr di noci
  • 40 gr di  zucchero
  • un pizzico di sale
  • un rametto di rosmarino
  • olio extravergine  q.b.
  • acqua tiepida per ammollare l’uvetta q.b.

Procedimento:

Mini castagnacci toscani - dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani – dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani - dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani – dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani - dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani – dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani - dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani – dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani - dolcetti vegan e gluten free
Mini castagnacci toscani – dolcetti vegan e gluten free

Mettere l’ uvetta a mollo in acqua tiepida per farla rinvenire per circa 5 minuti.
Poi setacciare la farina per togliere in grumi che nella farina di castagne si formano molto facilmente, schiacciandoli con il dorso di un cucchiaio per farli passare dalle maglie del colino. (foto 1)
Unire il sale e lo zucchero alla farina e versarvi poco alla volta l’acqua mescolando con una frusta fino ad ottenere una pastella morbida e abbastanza liquida. (foto 2)
A questo punto strizzare l’uvetta ed aggiungerla all’impasto assieme ai pinoli e alle noci tritate grossolamente (foto 3).
Tenere da parte un po’ di pinoli da mettere sulla superficie, assieme al rosmarino tagliato con le forbici a pezzetti piccoli (solo le foglioline)
Ungere degli stampi a forma di tartelletta di diametro di circa 10 cm con olio di oliva,  versare dentro l’impasto fino all’altezza di circa 1-2 cm.
Guarnire con i pinoli, il rosmarino tritato e spargere delle goccioline d’olio qua e là. (foto 4)
Mettere in forno preriscaldato per circa 20-25 minuti a 200°.
I mini castagnacci sono pronti quando si forma una crosticina crepata. (foto 5)
A seconda di quanto olio mettete sopra (se pochissimo come ne ho messo io) la superficie potrebbe venire leggeremente biancastra (come infarinata).

cliccate qua se volete leggere TRUCCHI E SUGGERIMENTI PER DOLCI PERFETTI

4 Comment

  1. NON HO MAI PROVATO DOLCI CON LE CASTAGNE, MA I TUOI DOLCETTI M’ISPIRANO DAVVERO TANTO, POI SE HANNO TUTTI QUESTI VANTAGGI, E’ DA PROVARE SUBITO!!!BACI SABRY

    1. undolcealgiorno says:

      se ti piacciono le castagne allora devi provarli 😛
      sono semplicissimi da fare e il risultato è assicurato!
      dico “se ti piacciono le castagne” perché se hai letto l’intro il sapore della castagna è molto presente in questi dolcetti XD

  2. zia consu says:

    Come darti torto..anch’io ho aspettato che calassero un po’ i prezzi visto l’arrivo imminente della farina nuova ^_* quindi castagnaccio a go go fino a Natale!
    Carina la presentazione mono dose e ricca anche la farcia..io metto solo pinoli e rosmarino..la tua versione me gusta mucho 😀

    1. undolcealgiorno says:

      castagnaccio e non solo!
      guarda che io non l’adoravo tanto la farina di castagne fino a che mia mamma non ha imparato questo fantastico dolce (che poi posterò sul blog quando avrò modo di cucinarlo) ossia il soffiato di farina di castagne. mamma mia! una goduria! sembra un dolce di castagne e cioccolato ma ti assicuro, di cioccolato neppure l’ombra!
      da allora mi sono avvicinata al suo sapore e l’ho fatto mio, da un dolce dove le castagne erano più delicate a uno come il castagnaccio dove invece ti arrivano dritte al palato 😛

I commenti sono stati chiusi.