L’ingrediente del mese di ottobre – la zucca

L’autunno a tavola… con la zucca!

Tra i protagonisti dell’autunno non può certo mancare la zucca, un ortaggio gustoso dalle tante forme, dimensioni e colori. Con tutta probabilità l’origine del nome deriva dal latino cocutia, che significa testa.

Prepariamo un risotto alla zucca?

La semina di norma avviene nei mesi primaverili, ma è durante l’estate che le zucche prendono vita e forma per poi arrivare nelle tavole solo in ottobre. Appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee, la zucca è originale dell’America centrale, e da qui si è poi diffusa con la scoperta del “nuovo mondo”. Alcuni la vogliono già conosciuta e consumata anche dalle popolazioni più antiche come Egizi e Romani.

A seconda della varietà, la zucca si utilizza come oggetto decorativo per la casa o addirittura come contenitore dalle forme originali. Soprattutto in passato, una volta svuotate e seccate, venivano riempite con del vino e utilizzate quindi come borracce.

Come acquistare la zucca – In fase di acquisto è necessario tenere a mente alcuni piccoli accorgimenti per avere un buon prodotto. Innanzitutto occorre fare attenzione alla parte esterna: la buccia dovrà essere priva di macchie e ammaccature. È possibile poi dare dei piccoli colpi per appurarne l’integrità, in tal caso la zucca emetterà un rumore sordo, un po’ come si fa nel periodo estivo quando si scelgono le angurie. Se acquistata intera, la zucca può durare per diverse settimane, in tal caso dovrà essere conservata al buio, meglio se in un luogo fresco e asciutto.

Cous cous con fiori di zucca, un’idea originale per un primo gustoso

Una volta aperta, o ancora se acquistata a fette, la polpa deve risultare soda e matura. La si può conservare in frigo per qualche giorno avvolta con della pellicola trasparente.

Le dimensioni spesso vistose e imponenti di alcune varietà inducono a pensare che la zucca sia molto calorica. In realtà questo ortaggio ha un bassissimo contenuto calorico: sono previste infatti soltanto solo 17 calorie per ogni 100 grami di prodotto. Questo perché è costituita in gran parte da acqua e pochi zuccheri. Niente di meglio, no?

È un alimento adatto a chi deve seguire una dieta ipocalorica, e anche a chi soffre di momentanea disidratazione, problemi diuretici e diabetici. Tra i componenti benefici spiccano il betacarotene e le vitamine A e C. Sono presenti in grande quantità anche i minerali, tra tutti calcio, magnesio e fosforo. Tutte proprietà che si ritrovano anche nei semi della zucca.

La zucca in cucina

Si presta a molteplici preparazioni, soprattutto i primi e i dolci. Infatti può essere utilizzata in tutte le sue parti dai fiori – deliziosi ripieni e fritti–  alla polpa e ai semi. Profumata e speziata quest’ultima viene utilizzata spesso per la pasta ripiena come tortelli e ravioli. È impiegata anche per gustosi risotti, zuppe, contorni e anche torte salate. Tra i dolci spiccano soffici torte, gli anglosassoni muffin e delle golosissime frittelle.

La zucca è amata da grandi e piccini, ma è nei Paesi di origine anglosassone che in questo periodo si scatena la corsa all’ultima zucca. Il motivo? Realizzare la Jack-o’-lantern, ossia la caratteristica zucca intagliata a mano, svuotata e utilizzata come lanterna che non manca mai durante i festeggiamenti di Halloween. Niente paura, con Jack-o’-lantern streghe e fantasmi resteranno lontani!

Precedente Sagra della Polenta, il 20 ottobre ad Arborea

Lascia un commento