Verdure ripiene di zucchine

Le verdure ripiene di zucchine sono un contorno molto saporito, perfetto per non buttar via nulla. Possono anche essere servite come piatto unico light, specie se in variante veggie! Potrete preparare in questo modo tutte le verdure che vi piacciono a partire naturalmente dalle zucchine stesse, melanzane, peperoni, pomodori oppure anche indivia belga.

verdure ripiene di zucchine

Ingredienti

  • prevalenza di zucchine (al minimo due grandi o tre, per ricavare sufficiente polpa)
  • peperoni rossi e gialli (eventualmente anche melanzane e pomodori)
  • una bufala
  • olive nere taggiasche
  • capperi dissalati
  • un bicchiere di passata di pomodoro fine
  • qualche foglia di basilico
  • uno spicchio d’aglio
  • olio evo
  • sale e pepe q.b.
  • PER LA VARIANTE VEGETARIANA: filetti di acciughe
  • PER LA VARIANTE NORMALE: pancetta affumicata in dadini

verdure ripiene di zucchine

Preparazione delle verdure ripiene di zucchine

Lavare gli ortaggi per bene e pulirli e tagliarli a metà disponendoli aperti su di una teglia ricoperta da carta forno. Svuotare le zucchine, privandole della polpa interna (io lo faccio usando uno svuota-melone e ricavando tante piccole palline). Frullare la polpa delle zucchine così ottenuta con olio evo, uno spicchio d’aglio, qualche fogliolina di basilico ed un pizzico di sale finché si otterrà una purea fine. A questo punto avrete il vostro ripieno di zucchine con cui riempire (a metà) tutte le verdure che avrete preparato. Riempite con un cucchiaino le zucchine stesse, i peperoni e le altre verdure che avete scelto di preparare. Aggiungete fiocchetti di mozzarella di bufala (ben strizzata in modo che perda i liquidi), qualche cappero ben lavato, qualche pezzetto di olive nere taggiasche. Se non volete limitarvi alla versione vegetariana aggiungete anche i dadini di pancetta, o in alternativa potrete semplicemente aggiungere dei filetti di acciuga. Completate infine il ripieno con un goccio di passata di pomodoro, un filo d’olio evo e qualche altra fogliolina di basilico sminuzzata. Salate e pepate a piacere.
Ricoprite la teglia con un foglio di stagnola e fate cuocere in forno a 180 gradi per circa 20 minuti. Poi levate la stagnola e fate cuocere ancora 15 min ca finché le verdure saranno ben cotte e leggermente abbrustolite.

Servite le verdure a piacere: calde o fredde.

Precedente Tagliata alla Catalana Successivo Tre centrifugati detox