Crea sito

Tortelloni vegetariani tricolore

Il bianco del ripieno, il rosso del leggero sughetto al pomodoro ed il verde della menta che si trova dentro e fuori, sono il mio segreto per questi fantastici tortelloni vegetariani tricolore.

L’ispirazione per questa preparazione mi è venuta in un ristorante sardo dove ho potuto gustare degli squisiti culurgiones sardi, facendomi spiegare come si preparano. Purtroppo quando li ho preparati la prima volta mi sono subto resa conto che ci voleva molta manualità per ottenere la forma originaria a spiga dei culurgiones, quindi ho pensato ad una forma alternativa, più semplice ma altrettanto gustosa.

tortelloni vegetariani tricolore

Ed ecco i tortelloni vegetariani tricolore!

Ingredienti (dose per 20 tortelloni)

  • 200 gr di farina di semola rimacinata
  • 100 gr di farina di farro
  • 150 gr di acqua
  • 500 gr di patate
  • 150 gr di pecorino fiore sardo (di media stagionatura)
  • una decina di foglioline di menta
  • 150 gr di passata di pomodoro (fine)
  • uno spicchio d’aglio
  • olio evo
  • sale q.b.

Preparazione dei Tortelloni Vegetariani Tricolore

Fate lessare le patate con la buccia in acqua salata (io 15 min a pressione). Sbucciatele e passatele nello schiaccia-patate. Aggiungete un bel pizzico di sale, 3 cucchiai di olio evo, il pecorino sardo grattugiato e quasi tutte le foglioline di menta finemente sminuzzate. Lasciate riposare in frigorifero.

Preparate un sughetto di pomodoro leggero facendo soffriggere uno spicchio d’aglio (che poi toglierete) in olio evo ed aggiungendo della passata di pomodoro e qualche fogliolina di menta spezzata a mano. Se avete preparato l’olio aromatizzato alla menta usatelo per questa preparazione, sarà perfetto!

In una bacinella sufficientemente ampia, setacciate le due farine, aggiungete un cucchiaio di sale, fate uno spazio al centro ed iniziate a versare l’acqua, poco per volta, fino a che la farina si sarà completamente incorporata.
A questo punto iniziate a lavorare l’impasto con le mani trasferendolo su di una spianatoia leggermente infarinata. Lavorate l’impasto per una decina di minuti fino a che la pasta risulterà sufficientemente morbida ed elastica. Lasciate riposare la pasta a temperatura ambiente per almeno trenta minuti.

Tortelloni

Stendete la vostra pasta con una sfogliatrice o anche a mano con il mattarello (come faccio io). Dovrete avere la pazienza di stendere fino ad uno spessore di 2-3 mm. Dotatevi di un coppa-pasta di media larghezza, o di un bicchiere, e iniziate a formare dei dischi di pasta. Impastate nuovamente gli sfridi e stendeteli nuovamente per due tre volte, fino a quando avrete utilizzato tutta la pasta. Dovreste ottenere una ventina di dischi.

Disponete un cucchiaino abbondante di ripieno su ciascun disco. Chiudete i dischi a metà come a formare delle mezze-lune e schiacciate bene i bordi uno sull’altro. Ricurvate le mezze lune su se stesse ottenendo dei tortelloni e sigillate per bene le due estremità insieme.

A questo punto non dovrete fare altro che cuocere in abbondante acqua salata i vostri tortelloni vegetariani tricolore al massimo per 5 minuti. Abbiate cura di aggiungerli delicatamente in pentola, pochi per volta, per non farli rompere e/o appiccicare.

Disponeteli nei piatti ed aggiungete un paio di cucchiai di sugo alla menta, per porzione. Una porzione sarà di 3 o al più 4 tortelloni. Decorate il piatto con foglioline di menta fresche e con una spolverata di pecorino grattugiato al momento.

Pubblicato da unamanageraifornelli

Questa sono io: di formazione un Fisico, di mestiere una Manager, ai Fornelli per passione!