Spaghetti alla carbonara di zucchine

Per far felici gli uomini della mia famiglia devo cucinare la carbonara, in questa ricetta leggermente modificata ed arricchita per ottenere degli squisiti spaghetti alla carbonara di zucchine. Naturalmente a casa nostra questo è un piatto unico, data la presenza dell’uovo, delle zucchine, del guanciale e degli spaghetti … non potrebbe essere altrimenti!

spaghetti alla carbonara di zucchine

Ingredienti (dose per 4 persone)

  • 450gr di spaghetti
  • 2 uova (io al km0 di Azienda Agricola i Faggi di Cameri)
  • 4 zucchine scure (e qualche fiore di zucca se lo avete)
  • 100gr di guanciale a pezzetti (oppure 100gr di pancetta affumicata a dadini)
  • olio evo qb
  • sale e pepe nero qb
  • due cucchiai di latte
  • pecorino a piacere

Preparazione Spaghetti alla Carbonara di Zucchine

Mentre l’acqua della pasta bolle, lavate 4 zucchine e tagliatele a rondelle. Asciugatele per bene tamponandole con un canovaccio. Fate scaldare un dito di olio evo in una padella antiaderente, aggiungete le zucchine e lasciatele soffriggere per qualche minuto. Giratele delicatamente e doratele anche dall’altra parte. Infine toglietele da fuoco e trasferitele su di un piatto con della carta assorbente in modo da asciugarle un po’. Ripulite la padella grossolanamente dall’olio in eccesso – sempre con della carta assorbente – e mettetevi a rosolare il guanciale.
Nel frattempo sbattete le uova con un paio di cucchiai di latte, sale, pepe a piacere e lasciatele da parte.
Quando il guanciale sarà ben rosolato aggiungete nuovamente le zucchine nella pentola.

zucchine e pancetta

Fate cuocere gli spaghetti ben al dente, colateli e buttateli in padella, aggiungendo subito anche l’uovo sbattuto. Se avete a disposizione anche dei fiori di zucca o zucchina, lavateli, puliteli dal pistillo e dal gambo e tagliateli a tocchetti, aggiungendoli in padella.
Girate gli spaghetti bene bene per un paio di minuti per far amalgamare per bene l’uovo e serviteli ben caldi con una spolverata di pepe nero grattugiato al momento ed una manciata di pecorino.

Precedente Filetti di Gallinella agli Agrumi e Calvados Successivo Crema spalmabile di Topinambur