Savarin quadrati di pasta matta

I savarin quadrati di pasta matta sono piccoli bocconcini monoporzione, molto adatti per accompagnare un aperitivo. Possono essere riempiti con salse di vario tipo, salate o dolci, a seconda delle occasioni. Sono fatti con una semplicissima pasta matta che a me piace perché è particolarmente leggera… ma se non avete voglia di preparare la pasta in casa, potrete anche semplicemente realizzarli con la pasta brisè già pronta e stesa.
In questa occasione li ho riempiti in due modi diversi: con di crema di gorgonzola piccante e composta di pere e con crema di melanzane e piccoli pomodorini confit.
Una variante di questi savarin può essere ottenuta aggiungendo del pesto alla pasta, vedi ricetta della pasta matta al pesto.

savarin

savarin di pasta matta

Ingredienti

Per la pasta matta
  • 250 gr di farina
  • 100 gr acqua frizzante
  • 1 pizzico di sale
  • 4 cucchiai di olio
Per le creme
  • 100 gr di gorgonzola piccante
  • 50 gr di mascarpone
  • due melanzane
  • composta di pere

Preparazione savarin quadrati di pasta matta

La cosa più importante è trovare delle teglie multiporzione da savarin quadrate (o rotonde) in silicone. Le mie sono queste; le consiglio perché particolarmente semplici da estrarre.

In una ciotola impastate la farina con l’acqua e l’olio semplicemente con una forchetta, aggiungendo un pizzico di sale. Quando la farina sarà completamente incorporata, iniziate ad impastare con le mani. Continuate fino a che l’impasto sarà ben amalgamato, morbido ed elastico.

Lasciate riposare l’impasto per 15-30 minuti prima di utilizzarlo per le vostre preparazioni.

Tirate la pasta matta con il mattarello, non troppo sottile, diciamo che andrà bene una striscia rettangolare di spessore circa 3-4 mm. Tagliate a quadretti la striscia, facendo attenzione che i quadretti siano poco più grandi rispetto al quadratino del savarin. Pressate i quadretti di pasta all’interno della formina, finchè avrete riempito il savarin con la pasta. Se la formina non risultasse completamente piena di pasta, aggiungete pure un ulteriore quadratino di pasta. Pressando bene, i due strati si uniranno senza problemi. Ripetete l’operazione per tutti i savarin.

Infornate per 15 minuti in forno preriscaldato a ca 160 gradi. Togliete dal forno, lasciate raffreddare qualche minuto ed estraete i savarin dalla teglia.

Vi consiglio di riempire subito i savarin con la crema che avete scelto per il vostro aperitivo in modo da evitare che la pasta matta si secchi troppo!

In questa preparazione io ho utilizzato due creme diverse come ripieno:

– una crema di gorgonzola piccante e composta di pere: far sciogliere brevemente il gorgonzola piccante con il mascarpone. Io uso il microonde, in alternativa vi consiglio di procedere a bagno maria. Guarnire i savarin con mezzo cucchiaino da caffè di composta di pere, su cui aggiungerete un cucchiaino da caffè di crema di gorgonzola piccante.

– una crema di melanzane guarnita con piccoli pomodorini confit: procedere alla preparazione della crema di melanzane come descritto nella ricetta delle penne alle due melanzane. Guarnire i savarin con un cucchiaino di crema di melanzane, una piccola fogliolina di basilico (se in stagione) ed un pomodorino confit.

Precedente Tartare di tonno con senape e Guacamole Successivo Pasta Matta al Pesto