Polpettine di carne con amaranto

Le polpettine di carne con amaranto sono state una vera e propria invenzione!
Tempo fa, incuriosita dalle sue proprietà benefiche, avevo acquistato l’amaranto non sapendo ancora come utilizzarlo. Poi ho studiato: l’amaranto non è un cereale, è una pianta dai fiori di color amaranto – appunto – che producono semini commestibili, di aspetto simile al couscous. L’amaranto è privo di glutine e ricco di lisina, un aminoacido che nei cereali invece normalmente non è contenuto e che fa molto bene al nostro organismo. E’ inoltre ricco di fibre e ferro… motivo principale per cui l’avevo acquistato!

Una sera, avendo ospiti inaspettati, ho provato finalmente ad utilizzare questo interessante ingrediente per arricchire l’impasto di semplicissime e velocissime polpettine di carne, aromatizzate alla senape di Digione (moutarde de Dijon). Sono risultate molto buone, particolari e quasi croccanti.
Visto che era la settimana di San Valentino, le ho presentate rigorosamente in rosso! Per l’idea di presentazione con pirottini e cuoricini ringrazio l’amica Rosalba… 😉

Successivamente studiando meglio le proprietà dell’amaranto ho capito però che contiene molte proteine sostitutive della carne. Quindi ne consiglio anche una versione vegetariana che si prepara con un procedimento simile ma con verdure, come ad esempio melanzane o zucchine, al posto della carne!

polpettine di carne con amaranto

Ingredienti (per 40 polpettine ca)

  • 150 gr di chicchi di amaranto
  • 300 gr di carne macinata (quella che preferite)
  • 100 gr di parmigiano reggiano
  • 1 uovo grande
  • 2 cucchiai di senape di Digione
  • uno spicchio d’aglio
  • un mazzetto di prezzemolo
  • sale e pepe q.b.
  • olio evo q.b.
  • pangrattato q.b.

polpettine di carne con amaranto

Preparazione polpettine di carne con amaranto

Far bollire l’amaranto in acqua leggermente salata (in proporzione 1 a 3) per 30 minuti ca. Quando l’amaranto sarà ben lessato, spegnere e far riposare nella pentola con coperchio. Colare l’eventuale acqua in eccesso e amalgamare l’amaranto con la carne trita a piacere (io manzo magro) ed un filo d’olio. Praticamente l’amaranto si userà per fare le polpettine (al posto del più tradizionale pane imbevuto nel latte). Aggiungete all’impasto anche l’uovo, il parmigiano, due bei cucchiai colmi di senape di Digione, uno spicchio d’aglio (se piace) ed un mazzetto di prezzemolo sminuzzati finemente. Continuare ad amalgamare, aggiustando di sale e pepe. Una volta raggiunta la giusta consistenza dell’impasto, create delle piccole polpettine e fatele rotolare in un piatto con del pangrattato.
Fate cuocere le vostre polpettine su di una teglia ricoperta da carta forno, in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 15-20 minuti.
Le vostre polpettine saranno dorate, croccanti e pronte per essere presentate come antipasto, finger food, in piccoli pirottini colorati.

Se volete sostituire la carne e rendere le polpettine vegetariane, vi consiglio di amalgamare l’amaranto con melanzane o zucchine tagliate a piccoli dadini e fatte rosolare in padella per una decina di minuti.

Precedente Biscontini bicolore Successivo Sale e Zucchero Aromatizzati