Pimientos dolci fritti

I pimientos dolci fritti (in Spagna detti Pimientos del Padrón) sono una delle mie Tapas preferite! Io li preparo con i peperoni friggitelli (di forma allungata, verdi e dolci), meglio se al km0, come in questa occasione. Sono semplicissimi e veloci da cucinare, unica cosa l’odore della frittura è piuttosto intenso, quindi si devono spalancare le finestre!

Vi consiglio di proporli come aperitivo, lasciando il picciuolo in modo che siano dei perfetti finger!

E’ vero, sono fritti… ma una volta ogni tanto si può sgarrare 🙂 Poi con qualche piccolo accorgimento, usando l’olio giusto ed asciugandoli ben bene… saranno gustosissimi e non risulteranno pesanti!

pimientos dolci fritti

Ingredienti (dose per 4 persone)

  • 12 peperoni friggitelli
  • un pizzico di sale grosso rosa dell’himalaya
  • olio di semi di girasole qb

Preparazione Pimientos Dolci Fritti

Questa ricetta è estremamente banale, ma va fatta stando attenti ad un paio di dettagli per ottenere un risultato strepitoso!

friggitelli

Anzitutto lavate i friggitelli ed asciugateli completamente. Non togliete il picciuolo e non tagliateli per nessun motivo! In un’ampia padella antiaderente aggiungete due dita d’olio, rigorosamente di semi di girasole, perfetto per friggere perché molto resistente alle alte temperature. Io normalmente uso un olio di girasole bio, venduto in bottiglie di vetro. Non sarà necessario fare un frittura profonda, basteranno due dita d’olio per poter immergere almeno a metà i peperoni. Scaldate l’olio finché non raggiunge la temperatura di frittura (fate la prova con la punta di un peperone), poi immergete i vostri peperoni stendendoli in modo da non sovrapporli. Lasciateli friggere da un lato per circa 3 minuti, poi girateli con una pinza e fateli friggere anche dall’altro lato. A frittura quasi ultimata aggiungete un generoso pizzico di sale grosso.

Preparate un piatto con della carta assorbente, su cui stendere i peperoni appena fritti. Tamponate benissimo finché tutto l’olio non sarà assorbito ed avranno un aspetto abbastanza asciutto.

Aggiungete un altro pizzichino di sale e serviteli ancora tiepidi. Mi raccomando: si prendono con le mani dal picciuolo e si mangiano!!!

Precedente Tempura di salvia e fiori di zucca Successivo Verdure essiccate