Dado vegetale granulare

Il dado vegetale granulare non solo è un’altra idea riciclo (come l’insaporitore agli agrumi), ma è anche una fantastica idea regalo!
Sento sempre più spesso grandi chef denigrare il dado vegetale ma credo si riferiscano a quello di produzione industriale. Il dado fatto in casa invece è molto valido e vi aiuta ad insaporire in modo semplice molti piatti. Si prepara in modo molto semplice, forse non proprio veloce, perché per la preparazione che vi descriverò ci vuole del tempo, ma decisamente semplice!

dado vegetale granulare

Ingredienti (dose per due teglie)

  • 500 gr di verdure miste
  • 500 gr di sale fino
  • Olio evo q.b.
  • Una manciata di aromi a piacere: alloro, salvia, rosmarino, timo, prezzemolo, basilico, etc…

Preparazione Dado Vegetale Granulare

Mettete da parte nel tempo ciò che scartate dalle verdure quando le preparate per qualsiasi utilizzo, come ad esempio, le parti di scarto dei finocchi, le foglie esterne dell’insalata, le bucce della carota ed anche il suo ciuffo se lo avete! E ancora, tenete da parte anche la parte più dura dei gambi di sedano, le parti di scarto degli asparagi, le foglie esterne dei carciofi, patata, pomodoro, cipolla, insomma tutto quanto riuscirete a racimolare in qualche mese di raccolta. Naturalmente sarebbe meglio utilizzare tutti ortaggi bio. Man mano che produrrete i vostri ingredienti per il dado vegetale, lavateli molto bene, tagliateli a pezzetti e congelateli in un sacchetto da freezer.

Quando avrete da parte una discreta quantità di verdure, sarà finalmente il momento di “dadificare”!

Aiutandovi con una mezzaluna (o con un mixer) sminuzzate ulteriormente tutto ciò che avete messo da parte, aggiungendo eventualmente qualche ortaggio per rendere il mix vario ed equilibrato. Procuratevi una manciata di aromi di stagione a piacere, quali ad esempio alloro, salvia, rosmarino, timo, prezzemolo, basilico, etc… Cercate di mantenere una proporzione tra le quantità dei diversi ingredienti utilizzati per non connotare il dado con il gusto di uno specifico ingrediente. A questo punto aggiungete la stessa quantità di sale fino e amalgamatelo bene con il mix di verdure. Stendete il composto su un paio di teglie ricoperte con carta da forno per iniziare il processo di disidratazione.

Con un forno ventilato potrete impostare la temperatura a 160 gradi e dare un primo colpo di calore per pochi minuti. Poi spegnere il forno e far essiccare il composto pian piano con forno leggermente aperto fino a che il forno si sarà raffreddato. Nel mio forno ventilato il tempo necessario è al massimo 1 ora con un paio di accensioni a 160 gradi della durata max di 10 minuti. In ogni caso la prima volta dovrete regolarvi con il vostro forno. Badate solo che il composto non si bruci, nel caso spegnete subito.

Estraete le teglie dal forno, lasciatele raffreddare completamente e macinate il composto con un mixer o un macina caffè; io utilizzo quest’ultimo, perché più adatto alla macinazione a secco. In pochi secondi otterrete un perfetto dado vegetale granulare.

Questo dado granulare potrà essere conservato a lungo in un semplice barattolo di vetro. Potrete anche sbizzarrirvi con la fantasia e preparare delle confezioni regalo, che saranno sicuramente molto apprezzate!

NOTA BENE: Se invece del dado granulare volete preparare il dado tradizionale, fate cuocere per un’oretta il trito di verdure con un filo d’olio e la stessa quantità di sale in una pentola, senza acqua ma sfumandole con un po’ di vino bianco. Poi immergete un mixer direttamente nella pentola e frullate, aggiungendo eventualmente olio per attribuire al composto la densità voluta. Fate raffreddare e conservate in freezer nei contenitori del ghiaccio –possibilmente in silicone- in modo da poter fruire di cubetti monoporzione.

Precedente Cipolline caramellate con aceto di mele Successivo Cipolla di Tropea brasata al vino rosso