Preparazione del brodo

 

brodo

Preparazione del brodo

Oggi vi voglio parlare della preparazione del brodo, che per quanto possa sembrare una banalità di fatto non lo è.
Innanzi tutto per ottenere un buon brodo ci vogliono almeno 5 pezzi di carne diversi e precisamente: pollo, biancostato di vitello o vitellone, gallina, un pezzo di muscolo di manzo, una parte di vitello tipo  magatello  e  un osso, meglio se il ginocchio.
Poi ci sono le verdure : sedano, carota prezzemolo,cipolla (io infilo nella cipolla qualche chiodo di garofano, renderà il brodo piu’ aromatico), una foglia di alloro.(alcuni mettono anche altre erbe aromatiche ed il pomodoro).
Se la vostra intenzione è quella di fare un buon brodo dovrete mettere tutti gli ingredienti insieme in acqua salata fredda, mentre se volete un buon bollito, mettete a bollire dell’acqua salata con le verdure, quando bolle aggiungere la carne in tempi diversi, a seconda dei loro tempi di cottura, per esempio il pollo andrà per ultimo perchè cuoce piu’ in fretta (consiglio per il pollo, mettetelo già porzionato, sarà piu’ semplice servirlo ed eventualmente potrete acquistare solo i pezzi graditi dai vostri ospiti, à inutile mettere il petto se nessuno lo mangia).

Quando l’acqua bolle in tutte e due le preparazioni e vi sarà già inserita la carne, dovrete fare l’operazione di schiumatura, con una schimarola a buchi piccoli, si passa sulla superficie raccogliendo l’eventuale grasso e schiuma che emergono in superficie, fatelo anche durante la cottura.
Quando sarà pronto potrete togliere la carne e filtrare il brodo, le verdure possono essere mangiate condite con olio e aceto, la carne verrà tagliata e messa su un bel piatto di portata, accompagnata dalla mostarda mista.
Il brodo avanzato potrete riporlo in frigo in contenitori chiusi e durerà circa una settimana, si formerà un ulteriore strato di grasso che si sarà solidificato, se volete il vostro brodo piu’ leggero, potete rimuoverlo e buttarlo.
Potete metterlo, già porzionato anche in freezer, potrete usarlo anche per delle preparazioni, come ad esempio, per un buon risotto.
Per completare il bollito misto, a parte cuocio il cotechino e la lingua, che avranno diverse cotture e la loro acqua sarà buttata via (non fate l’errore di metterli insieme alla carne nel brodo).

Spero di avervi schiarito le idee, buon appatito da Mamma G.

Precedente Pasta con la zucca, salamella e...nella zucca Successivo Pasticcio di mele della bisnonna

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.