Crea sito

Stati Uniti

Blondies alle pere

| Torte

Ciao a tutti!
Oggi vi proponiamo la ricetta dei Blondies, i cugini “biondi” dei Brownies, perché sono preparati con il cioccolato bianco! 😀
Abbiamo scelto di aggiungere all’impasto delle pere aromatizzate alla cannella (se volete proporli a dei bambini magari evitatela e sostituitela con della scorza di limone o di arancia), ma potete inserire anche lamponi, mirtilli rossi, frutta secca o qualsiasi altro frutto che vi piace, come la mela ad esempio.
Questa ricetta è un’idea perfetta per una festa o per un buffet, visto che viene servita a cubotti e pertanto ogni invitato può servirsi da solo comodamente e facilmente.
Abbiamo preso spunto dalla ricetta del blog Pasticciando in cucina, sostituendo però il burro fuso con l’olio di semi di girasole e i lamponi con le pere.
Vi consigliamo vivamente di usare lo zucchero di canna e di non sostituirlo con lo zucchero bianco perché altrimenti si potrebbe rischiare di ottenere un dolce stucchevole, troppo dolce (scusate il gioco di parole XD).

Blondies (5)

  • Ingredienti (per una teglia rettangolare 20 x 26 cm)

150 gr di farina 00 – 70 gr di zucchero di canna
2 uova – 80 ml di olio di semi di girasole (o di mais o di arachide)
100 gr di cioccolato bianco – un cucchiaino di lievito chimico in polvere
2 pere piccole – cannella q.b.

  • Preparazione

Montiamo le uova insieme allo zucchero di canna mentre sciogliamo a bagnomaria il cioccolato bianco; quando le uova saranno ben montate, aggiungiamo a filo, sempre frullando, l’olio di girasole ed il cioccolato bianco fuso ormai tiepido, e frulliamo fino a raggiungere un composto omogeneo.
Aggiungiamo poco per volta la farina setacciata insieme al lievito e facciamola integrare completamente al composto liquido.
Quando raggiungeremo un bell’impasto liscio e cremoso, aggiungiamo le pere precedentemente saltate in padella con della cannella (poca se non la gradite particolarmente) ormai raffreddate, facciamole integrare e versiamo l’impasto dei Blondies nella teglia coperta di carta forno.
Cuociamo in forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti, controllando la cottura con la prova stecchino.

Blondies (2)

CON QUESTA RICETTA PARTECIPIAMO AL CONTEST “IL COMPLEANNO DEI BAMBINI” DI ALICE, LA CUCINA DI ALICE

La cucina di Alice

Con questa ricetta partecipo al contest Chocolat di Alchimia e Petitpatisserie in collaborazione con Babbi
banner_contest_blog_B

12 Comments

Pane alla zucca (+ foto dei lettori)

| Pane

Ciao a tutti!! Come riciclare la zucca della festa di Halloween? Preparando un semplice e buon Pane alla zucca! 🙂
La ricetta originale è del sito web inglese The Bread Kitchen, e questo pane ha un sapore delicato, che potrete pertanto arricchire con della frutta secca o dei cubetti di formaggio (come nel nostro caso). Se vi dovesse avanzare potete abbrustolirlo oppure usarlo per fare delle tartine.

Pane alla zucca (3)

  • Ingredienti

250 gr di polpa di zucca – 450 gr di farina per pane
100 ml di acqua tiepida – un uovo
25 ml di olio extravergine d’oliva – 2 cucchiaini di zucchero
un cucchiaino di sale – una bustina di lievito di birra secco (o un cubetto di lievito di birra fresco)

  • Preparazione

Lessiamo la zucca fino a renderla morbida e facilmente riducibile a purea. In una ciotolina mescoliamo l’acqua tiepida insieme allo zucchero e al lievito di birra fino a farlo sciogliere per bene; a questo punto uniamo il lievito sciolto alla farina, all’uovo, all’olio e alla purea di zucca, iniziamo ad impastare, aggiungiamo il sale (solo quando vediamo che la farina ha già assorbito parte degli ingredienti liquidi) ed eventualmente altra farina fino ad ottenere un bel panetto liscio ed omogeneo (dovrete impastare per almeno 10 minuti).
Inseriamo l’impasto in una ciotola unta d’olio, copriamo con della pellicola trasparente e lasciamolo lievitare fino al raddoppiamento del suo volume.
Quando sarà ben lievitato, lavoriamolo per un po’ su una spianatoia con della farina, inseriamolo in uno stampo da plumcake e lasciamolo nuovamente lievitare fino a quando raggiungerà il bordo (circa 40 minuti). Ora che è ben lievitato, inforniamolo a 220°C per circa 30-35 minuti e se vi accorgete che il vostro pane inizia a colorirsi troppo, abbassate la temperatura a 200°C e proseguite tranquillamente la cottura.
Una volta cotto, estraetelo dal forno e lasciatelo raffreddare a temperatura ambiente.

Pane alla zucca (1)

 

Guardate come è bello il Pane alla zucca di Letizia!
Pane alla zucca di LetiziaHa seguito la ricetta che vi abbiamo appena proposto e l’ha resa vegana, omettendo l’uovo. 🙂
Vi ricordiamo che Letizia ha un blog molto interessante e variegato, si chiama Vivi con Letizia, andate a sbircialo!
CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST DI SABRINAINCUCINA “FESTEGGIA CON ME”
CONTEST FESTEGGIA CON ME

20 Comments

Pecan pie

| Pie

Buon pomeriggio a tutti! Vi presentiamo una tipica ricetta made in USA, la Pecan pie.
L’ispirazione ci era sorta dal pacco di noci Pecan che abbiamo trovato in un cesto di Natale regalatoci: sono delle noci esteticamente bellissime, dal guscio liscio, con un bellissimo gheriglio (per questo motivo si prepara la Pecan pie disponendo i gherigli interi sulla base ;)), e da un sapore molto simile alla nostra noce nostrana, ma è più oleosa e meno amara.
Come tutte le pies americane, la base è di pasta brisé (chiamata anche pie crust), un impasto neutro di acqua, farina e burro perfetta per contenere un ripieno ricco e molto dolce come in questo caso.
Se nel vostro supermercato di fiducia non trovare le noci Pecan non preoccupatevi, usate le comunissime noci o un mix di frutta secca, come noci, mandorle e nocciole.
Piccolo appunto sul ripieno: le ricette originali americane prevedono l’utilizzo di ingredienti tipicamente americani, come lo sciroppo d’acero, o il golden syrup o il corn syrup o ancora la melassa nera, tutti ingredienti poco reperibili nei supermercati italiani (se fate acquisti online li troverete sicuramente ;)) e soprattutto molto costosi, per cui ci siamo affidati alla ricetta del sito Ricette di Anna.it, nella quale tutti questi sciroppi sono sostituiti dalla panna fresca liquida che troviamo in tutti i banco frigo dei supermercati, però dimezzato la dose dello zucchero di canna e quella delle noci pecan ;).
Invece la ricetta della pasta brisé è di GialloZafferano.
Questa torta è perfetta in qualunque momento, anche per colazione, uno di noi l’ha trovata ottima per iniziare al meglio la giornata.
Piccolo consiglio: se la gradite meno zuccherina, diminuite pure la quantità dello zucchero di canna. 😉
Infine vi ricordiamo che questa ricetta non contiene uova, per cui può essere un’idea valida a chi non può mangiarle.

Pecan Pie (4)

  • Ingredienti

PASTA BRISE’: 200 gr farina 00 – 100 gr di burro freddo – 70 ml di acqua molto fredda (mettete il bicchiere d’acqua per 1/2 minuti nel freezer) – un pizzico di sale
RIPIENO: 150 gr di noci Pecan – 150 gr di zucchero di canna – 2 cucchiai di miele – 200 ml di panna fresca liquida

  • Preparazione

Prepariamo la pasta brisé unendo il burro freddo insieme alla farina setacciata e al pizzico di sale fino ad ottenere una consistenza sabbiosa, aggiungiamo poco alla volta l’acqua molto fredda fino ad creare un panetto liscio che copriremo con la pellicola trasparente e lasceremo riposare in frigorifero per circa 30 minuti.
Occupiamoci del ripieno, scaldando la panna fresca in un pentolino insieme allo zucchero di canna e al miele, lasciamola sul fuoco fino a quando lo zucchero ed il miele si saranno completamente sciolti e la panna avrà assunto un bel colore ambrato; quando il composto si sarà raffreddato, uniamo i gherigli di noci pecan e lasciamolo riposare per un po’, il tempo per stendere la pasta brisé.
Prendiamo uno stampo a cerniera da 24 cm (se avete la pie dish è ancora meglio ;)), imburriamolo e adagiamoci la pasta brisé stesa con il mattarello, bucherelliamo la base, versiamoci il composto di panna, zucchero di canna e noci, togliamo i bordi in eccesso e cuociamo in forno preriscaldato a 180°C per circa 50 minuti.
Serviamola quando si è raffreddata completamente.

Pecan Pie (3)

 

Con questa ricetta partecipiamo al contest “Un anno di colazioni: la Colazione Internazionale” di Letizia in Cucina in collaborazione con FIMOra.

Banner colazioni

4 Comments

Apple pie vegana

| La cucina fra le pagine dei libri (e non solo), Pie

Buongiorno e buon Lunedì a tutti!
La ricetta che vogliamo proporvi oggi è un classico della pasticceria anglosassone, ovvero la Apple pie che, probabilmente, è anche il dolce più famoso con le mele, protagonista di parecchi film e non solo.

Biancaneve e i sette nani (1937)
Biancaneve e i sette nani (1937)

 

American Pie (1999)
American Pie (1999)

 

 

 

 

 

 

La nostra versione è vegana, nessuna traccia di uova, latte, burro, miele…insomma, niente di origine animale e la scelta è stata dettata dal fatto che, visto che questo dolce prevede un ripieno privo di tutti gli elementi appena elencati, allora sarebbe risultato ancora più stimolante e giusto

Nonna Papera con le apple pies
Nonna Papera con le apple pies

optare anche per un guscio vegan, per la precisione una pasta matta che prevede l’uso dell’olio extravergine d’oliva.

E’ un dolce molto leggero, lo potrete mangiare senza troppi sensi di colpa, e poi vi consigliamo di consumarlo in questo periodo visto che le mele sono di stagione!
Abbiamo scelto le mele golden, ma sul web ci sono ricette che prevedono l’uso di qualsiasi mela, per cui a voi la scelta!
Non amiamo molto le spezie, lo confessiamo, per questo abbiamo aggiunto dei mirtilli rossi al ripieno per renderlo più goloso, ma, se può piacervi, aggiungete pure un po’ di cannella e di noce moscata alle mele.

Ingredienti (per una teglia di 24 cm di diametro)
PER LA PASTA MATTA: 200 gr di farina 00 – 50 gr di farina di mais FIORETTO (sostituibile con la farina 00)
25 ml di olio extravergine d’oliva – 75 gr di zucchero semolato
un pizzico di sale – acqua fredda q.b.
un cucchiaino di lievito chimico per dolci (se la preferite più friabile e meno croccante)

PER IL RIPIENO: 500 gr di mele golden (circa 3) – succo e buccia di mezzo limone
50 gr di zucchero di canna (o un mix di zucchero bianco e zucchero di canna) – 25 gr di pane grattuggiato
una manciata di mirtilli rossi (o altra frutta disidratata)

Preparazione
Prepariamo la pasta matta inserendo in una ciotola le farine setacciate, lo zucchero, il pizzico di sale e l’olio extravergine d’oliva e con le dita creiamo delle briciole amalgamando l’olio insieme alle polveri (come faremmo con il burro per una pasta frolla o brisè); ottenuto un composto sabbioso, aggiungiamo, poco per volta, l’acqua fredda (meglio se di frigorifero) fino a formare un panetto liscio e ben lavorato, che andremo poi ad avvolgere nella pellicola trasparente e a lasciar riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Occupiamoci del ripieno, sbucciando, tagliando e riducendo a cubetti le mele; successivamente in un pentolino versiamo il succo del mezzo limone e lo zucchero e attendiamo che il composto inizi a bollire (fiamma media) prima di aggiungere i cubetti di mela, che andranno cotti per soli 3 minuti, il tempo necessario affinché si ammorbidiscano.
Spegniamo la fiamma e aggiungiamo il pangrattato (conserviamone un cucchiaio che ci servirà successivamente), mescoliamo e versiamo in una ciotola il ripieno per farlo intiepidire più velocemente; una volta raffreddato, aggiungiamo la scorza del mezzo limone grattugiata e i mirtilli rossi precedentemente lasciati rinvenire in un bicchiere d’acqua e poi scolati. Il ripieno è pronto.
Stendiamo 2/3 della pasta matta in modo sottile e foderiamo il fondo della teglia precedentemente unto con un filo d’olio evo, distribuiamo il cucchiaio di pangrattato e versiamo poi il ripieno livellandolo per bene e procediamo con le strisce d’impasto per la decorazione finale.
Cuociamo la Apple pie vegana a 180°C per 40 minuti in forno statico preriscaldato.

Apple pie (1)

Apple pie (2)

Con questa ricetta partecipiamo al contest “I EAT VEG!” di Quasicuoche.it

I eat veg

2 Comments

Brownies

| Torte

Ciao a tutti!
Oggi vi proponiamo una ricetta tipica degli Stati Uniti, ossia la ricetta dei Brownies!
I Brownies sono dei golossisimi quadrotti di torta al cioccolato, preparati con il cioccolato fondente e impreziositi dalla frutta secca, come noci, o mandorle o nocciole (noi abbiamo fatto un mix).
La ricetta originale è di Benedetta Parodi, ma abbiamo fatto molto di testa nostra stavolta, dimezzando le dosi, sostituendo il burro fuso con l’olio di semi e lo zucchero a velo con lo zucchero semolato.
Per questa torta si usa rigorosamente una teglia rettangolare, 20×26 cm ;).

Brownies (4)

  • Ingredienti (per una teglia rettangolare di 20×26 cm)

100 gr di cioccolato fondente – 50 ml di olio di mais/girasole/arachide
80 gr di zucchero – 40 gr di farina 00
2 uova – mezzo cucchiaino di lievito chimico per dolci
50 gr di frutta secca a piacere – un pizzico di sale

  • Preparazione

Sciogliamo a bagnomaria il cioccolato fondente e lasciamolo intiepidire.
Nel frattempo sbattiamo le due uova con lo zucchero e aggiungiamo a filo l’olio continuando a mescolare. A questo punto uniamo la farina ed il lievito setacciati insieme e, per ultimo, il cioccolato fuso. Per rendere più croccanti ed invitanti i brownies, aggiungiamo all’impasto la frutta secca leggermente tostata in forno o in padella e tagliata grossolanamente.
Versiamo il composto in una teglia rettangolare precedentemente coperta da carta da forno e inforniamo a 180 gradi per circa 20-25 minuti (facciamo sempre la prova stecchino).
Una volta raffreddata, tagliamo la torta a cubotti e serviamo, se piace, con dello zucchero a velo sulla superficie di ciascuna porzione.

Brownies (1)

Commenti disabilitati su Brownies

Crumble cake alle pere

| Torte

Buona Domenica a tutti!
La Crumble cake alle pere è una torta di origine statunitense composta da uno base soffice come quella del ciambellone, sopra la quale si dispone uno strato di frutta (in questo caso abbiamo scelto le pere, ma potete usare la frutta che preferite) e ancora uno strato di briciole croccanti e di frutta secca che vanno a comporre proprio il crumble.
Potete scegliere sia uno stampo a cerniera di 25/26 cm, sia una teglia rettangolare 30×20 cm.
La ricetta originale è stata presa dal sito internet A free range life di Annabel Langbein, la quale al posto delle pere usa il rabarbaro; la particolarità di questa ricetta, come in tutte le ricette di matrice anglosassone, è calcolata in tazze (cups) e non in grammi, ma se non avete un dosatore per tazze non preoccupatevi, provvederemo a fare per voi la conversione in grammi :).

  • Ingredienti

140 gr di burro morbido – una tazza di zucchero (200 gr)
2 tazze di farina 00 (260 gr) – 2 uova
3/4 di tazza di yogurt alla vaniglia (180 gr) – 3 cucchiaini di lievito chimico per dolci
mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio – un pizzico di sale
3 o 4 pere (dipende dalla grandezza del frutto)

PER IL CRUMBLE
mezza tazza di zucchero (100 gr) – 60 gr di burro
4 cucchiai di farina 00 – 50 gr di nocciole tritate
un pizzico di sale – un pizzico di cannella (noi non l’abbiamo inserito)

  • Preparazione

Prepariamo la base della torta, montando il burro ammorbidito insieme allo zucchero e al pizzico di sale fino a renderlo cremoso; uniamo al burro le 2 uova e, quando saranno ben integrate, aggiungiamo al composto lo yogurt. A questo punto uniamo a poco a poco la farina setacciata insieme al lievito chimico e al bicarbonato e mescoliamo fino a far assorbire completamente la farina al composto liquido. Versiamo l’impasto in uno stampo a cerniera precedentemente imburrato ed infarinato, distribuiamolo e livelliamolo per bene.
Ora tagliamo le pere a spicchi e disponiamoli uniformemente sulla base della torta.
Infine occupiamoci del crumble mescolando molto velocemente il burro freddo di frigorifero insieme alla farina, allo zucchero, al sale e alle nocciole tritate fino a creare delle briciole che distribuiremo uniformemente sopra le pere.
Cuociamo la torta a 180°C per un’ora, prima di sformare il dolce aspettiamo una quindicina di minuti e serviamola quando è ben fredda.

Crumble cake (2)

Commenti disabilitati su Crumble cake alle pere

New York Cheesecake

| Cheesecake

Buon pomeriggio e buona Domenica a tutti!
Oggi vi proponiamo un dolce tipico e famoso degli Stati Uniti, la New York Cheesecake; crediamo che tutti, in un modo o nell’altro, abbiamo assaggiato almeno una volta la cheesecake, un dolce al cucchiaio preparato con una base di biscotti secchi e una crema di formaggio spalmabile, uova e panna…è una di golosità straordinaria!
Si dice che questo dolce abbia origini millenarie, e precisamente dell’antica Grecia, in quanto veniva offerto agli atleti dei giochi olimpici.

Cheesecake (2)

La ricetta originale è di GialloZafferano.

  • Ingredienti (per una tortiera da 24 cm)

250 gr di biscotti secchi – 150 gr di burro fuso – 2 cucchiai di zucchero di canna

100 gr di zucchero – 2 uova intere e un tuorlo – 600 gr di formaggio fresco spalmabile – 100 ml di panna fresca – succo di mezzo limone – una bustina di vanillina – 20 gr di maizena

  • Preparazione

Prepariamo la base mescolando i biscotti secchi sbriciolati insieme al burro fuso e allo zucchero di canna, amalgamare per bene e poi foderare la base e i bordi di una tortiera a cerniera foderata di carta forno. Lasciamo rassodare la crosta di biscotti in freezer per 30 minuti.
Nel frattempo prepariamo la crema sbattendo le uova e il tuorlo insieme allo zucchero e alla vanillina; quando lo zucchero si sarà assorbito alle uova è il momento di aggiungere il formaggio fresco spalmabile e continuare a mescolare fino a rendere la crema liscia e priva di grumi. A questo punto uniamo, sempre mescolando, il succo di limone, la maizena setacciata e, infine, la panna fresca.
Tiriamo fuori dal freezer la base di biscotti e versiamo al suo interno la crema di formaggio, livelliamola e inforniamo in forno preriscaldato a 180°C statico per 30 minuti, poi abbassiamo la temperatura a 160°C e lasciamo cuocere per altri 30/4o minuti, fino a quando la superficie della cheesecake diventa leggermente dorata. A questo punto spegniamo il forno e, con lo sportello leggermente aperto, lasciamo riposare al suo interno la cheesecake per 30 minuti, e poi possiamo tirarla fuori.
La cosa migliore da fare per gustare al meglio la cheesecake è lasciarla riposare in frigorifero anche per una notte intera, così sarà ancora più buona ;).
Decoratela con ciò che volete, marmellata, cioccolata, panna acida, panna montata… 😀

Cheesecake (4)NB: Se durante i primi 30 minuti di cottura vi accorgete che la vostra cheesecake si sta colorando un po’ troppo in superficie, coprite la tortiera con un foglio di carta stagnola e proseguite la cottura senza problemi ;).

4 Comments

Cookies

| Biscotti

Buongiorno a tutti! Oggi vi proponiamo i Cookies, i classici biscotti americani con le gocce di cioccolato che amiamo tutti! Sono originari del Massachusetts e stati inventati negli anni ’30 dalla signora Ruth Wakefield, la quale propose questi biscotti ai clienti della sua locanda e fu sin da subito un enorme successo!
La particolarità dei cookies è la presenza dello zucchero di canna nell’impasto, che conferisce un sapore irresistibile e unico; inoltre al posto del lievito chimico in polvere si usa il bicarbonato, che distende i biscotti in cottura e li rende più soffici.
Abbiamo preso la ricetta dal blog La cucina antica di Viky, ma siamo stati meno generosi con le gocce di cioccolato (anche se in realtà tutto dipende dai gusti personali ;)).

Cookies (5)

  • Ingredienti (per una ventina di biscotti)

175 gr di farina autolievitante – 125 gr di burro
60 gr di zucchero semolato – 60 gr di zucchero di canna
un uovo – mezza fialetta di aroma alla vaniglia
mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio – un pizzico di sale
q.b. di gocce di cioccolato fondente

  • Preparazione

Mescolare con il frullino elettrico il burro morbido assieme allo zucchero bianco e a quello di canna, aggiungere l’uovo e l’aroma di vaniglia e continuare a mescolare fino ad ottenere una bella crema.
A questo punto uniamo gradualmente la farina setacciata insieme al bicarbonato e al sale fino a farla assorbire completamente; per ultimo unire le gocce di cioccolato all’impasto delicatamente e, con l’aiuto di due cucchiai, formare delle palline che adagerete, abbastanza distanti le une dalle altre, su una placca da forno coperta di carta forno.
Inforniamo i biscotti a 180°C per una decina di minuti, fino a quando diventeranno dorati in superficie; possiamo levare i biscotti dalla teglia solo quando si saranno raffreddati, perché appena usciti dal forno sono ancora molto morbidi.

Cookies (4)

 

2 Comments