Crea sito

salame piccante

Pizza Stromboli

| La cucina fra le pagine dei libri (e non solo), Pizza e altri prodotti da forno

Buongiorno a tutti!
La gioia di impastare è indescrivibile, veder nascere e crescere un impasto è una sensazione unica.
Questo è un calzone ripieno e dal sapore esplosivo…la Pizza Stromboli! Esplosivo sì, salame piccante, peperoni, scamorza…al solo pensiero ci viene l’acquolina in bocca, non sappiamo voi! 😀
Sul web si legge che questo piatto abbia origine italo – americana e che sia nato per celebrare il film del 1949 di Roberto Rossellini, interpretato da Ingrid Bergman, e dal titolo Stromboli (Terra di Dio); lo conoscete? Fatecelo sapere, intanto vi alleghiamo la locandina.2602-stromboli-terra-di-dioPassiamo ora alla ricetta, semplicissima ma gustosissima, fidatevi! Questa è la nostra versione, affine ai nostri gusti ma fedele all’esplosività della ricetta originale! 😀
Per l’impasto della pizza, ci siamo affidati alla ricetta collaudata che vi proponiamo sul blog.

  • Ingredienti (per 4 persone)
    250 gr di farina per pizza (in alternativa metà farina 00 e metà farina manitoba) – 150 gr di acqua tiepida
    mezzo cubetto di lievito di birra (o mezza bustina di lievito di birra secco) – un cucchiaio abbondante di olio extravergine d’oliva
    un cucchiaino di miele (o zucchero) – mezzo cucchiaino di sale
    RIPIENO: 150 gr di polpa di pomodoro – 120 gr di scamorza affumicata (o altro formaggio filante che preferite)
    100/120 gr di salame piccante (nel nostro caso sono state 9 fette) – mezzo peperone (o un peperone piccolo)
    olio evo q.b. – sale e pepe q.b.
  • Preparazione
    Prepariamo l’impasto della pizza Stromboli sbriciolando in un bicchiere o in una ciotolina il lievito di birra e versandoci un po’ di acqua tiepida insieme ad un cucchiaino di miele, mescoliamo e lasciamo attivare il lievito per qualche minuto (fino a quando si noterà in superficie delle piccole bolle).
    In una ciotola versiamo la farina e, gradualmente, aggiungiamo il lievito disciolto ed attivato, il resto dell’acqua tiepida e il cucchiaio abbondante di olio, mescoliamo dapprima con un cucchiaio, in seguito, una volta assorbita l’acqua (ottenuta cioè la maglia glutinica) aggiungiamo il sale (non prima, deve stare distante dal lievito) e poi procediamo ad impastare con le mani per almeno 10 minuti (in questa fase potrebbe occorrere una manciata di farina in più, necessaria per impedire alla pasta di appiccicarsi alle nostre mani), fino a raggiungere un panetto liscio e ben lavorato.
    Poniamo l’impasto all’interno di una ciotola unta d’olio, copriamola con la pellicola trasparente e lasciamolo lievitare fino al raddoppiamento del suo volume (almeno un’ora e mezza) in un luogo tiepido, magari coperto da una coperta o da una tovaglia.
    Nel frattempo prepariamo il sugo di pomodoro versando la polpa di pomodoro in un pentolino insieme ad un filo d’olio e a 2 dita di acqua, lasciamola restringere per una decina di minuti aggiustandola di sale e di pepe.
    Una volta lievitato l’impasto, stendiamolo con il mattarello fino ad ottenere un rettangolo piuttosto sottile, spargiamo il sugo di pomodoro ristretto e raffreddato, distribuiamo le fette di salame piccante, di scamorza affumicata ed il peperone ridotto a cubetti, arrotoliamo l’impasto fino ad ottenere un bel fagotto e poi adagiamolo su una leccarda da forno coperta di carta forno.
    Pizza Stromboli primaLasciamo rilievitare la pizza per altri 30 minuti prima di cuocerla in forno preriscaldato a 170°C per 45 minuti (forno ventilato, così la superficie verrà ben croccante ;)). Prima di infornare vi consigliamo di praticare delle incisioni sulla superficie del calzone, in tal modo la cottura avverrà più uniformemente (anche se un po’ di formaggio tenderà a fuoriuscire, pazienza).

Una volta cotta, lasciamo intiepidire la Pizza Stromboli e poi serviamola a tavola.
Pizza Stromboli (1)Pizza Stromboli (2)

Con questa ricetta partecipiamo al contest Happy Birthday Ajò a Pappai del blog Ajò a Pappai

2contest_HappyBirthdayAjoaPappai

Con questa ricetta partecipiamo al contest I lievitati del blog La cucina di Esme

contest sui lievitati []

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST DI SABRINAINCUCINA “FESTEGGIA CON ME”
CONTEST FESTEGGIA CON ME

6 Comments

Casatiello

| contest, Le ricette della tradizione italiana, Pizza e altri prodotti da forno

Ma quanto è buona la cucina campana? Troppo.
Quanti rustici deliziosi esistono a Napoli e dintorni? Troppi.
Troppo buono è anche il Casatiello, deliziosa ciambella rustica tipicamente campana di pasta del pane, farcita e decorata con delle uova in gabbia in superficie.
Tradizionalmente questo piatto viene consumato a Pasqua ed è perfetto per il tipico picnic di Pasquetta, ma è una preparazione talmente buona che può essere consumata durante tutto l’anno!
Se preferite che le uova facciano parte del ripieno, allora bollitele, lasciatele raffreddare, tagliatele a cubetti e fate far loro amicizia con il resto degli ingredienti della farcia; in tal modo si ottiene il Tortano! 😉
Piccolo appunto: la ricetta originale prevede l’uso della sugna ma noi abbiamo preferito usare del buon olio extravergine d’oliva (sconsigliamo il burro, il Casatiello non è un pan brioche 🙂 ).

Casatiello (1)

  • Ingredienti
300 gr di farina manitoba – 300 gr di farina 00
una bustina di lievito di birra disidratato (o un cubetto da 25 gr fresco) – 350 ml di acqua tiepida
120 ml di olio extravergine d’oliva – un cucchiaino di miele
2 cucchiaini di sale – pepe q.b.
200 gr di salame piccante – 100 gr di provolone
80 gr di parmigiano grattuggiato – 4 uova intere
un tuorlo per spennellare
  • Preparazione
In una ciotola mettiamo le 2 farine, una bella macinata di pepe, il lievito di birra disidratato e mescolare il tutto con un cucchiaio.
Aggiungiamo l’olio, il miele, l’acqua tiepida gradualmente per creare l’impasto e, per ultimo, il sale (mai metterlo a diretto contatto con il lievito, non vanno d’accordo).
Impastiamo per almeno 10 minuti, aiutandoci con della farina 00, e lasciamo riposare il panetto per almeno 2 ore, in una ciotola coperta dalla pellicola trasparente, in un luogo asciutto.
Passato il tempo necessario affinché l’impasto duplichi il suo volume, stendiamolo, con l’aiuto della farina e di un mattarello, abbastanza sottile.
A questo punto farciamolo con il salame, il provolone e il parmigiano, arrotoliamolo e mettiamolo in uno stampo da ciambella di 24 cm di diametro precedentemente unto d’olio.
Lasciamolo riposare per un’oretta e, prima di metterlo in forno a 200°C per 45 minuti, adagiamo sul rotolo le 4 uova “ingabbiate” con delle strisce dell’impasto e spennelliamolo con del rosso d’uovo sbattuto.
Serviamolo tiepido o a temperatura ambiente.
Casatiello (3)
Ecco la fetta:
Casatiello (6)
CON QUESTA RICETTA ABBIAMO PARTECIPATO AL CONTEST “LA CIAMBELLA PERFETTA DI GIOCHI DI ZUCCHERO E A TUTTO PEPE
PicsArt_1408525416632

con questo progetto/ricetta partecipo alla Linky Party Easter Eggs & Spring colors del blog Tra Cucina & Realtà

2wgbs6w

 

Con questa ricetta partecipiamo alla 3° Raccolta: La cucina dei desideri segreti – I Lievitati di La Cascata dei Sapori in collaborazione con AntoCrea.

11356058_10206775078319630_39786739_n

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST DI SABRINAINCUCINA “FESTEGGIA CON ME”
CONTEST FESTEGGIA CON ME

10 Comments