Crea sito

frutta secca

Apple crumble cake

| Collaborazioni, Torte

Eccoci a presentarvi la nostra ultima proposta per il progetto 50 sfumature di…mela: la Apple crumble cake.
Si tratta di una torta allo yogurt e mele arricchita da tante briciole croccanti, nocciolose e nociose! 😀
Ci siamo ispirati ad una vecchia ricetta che vi abbiamo già proposto, la Crumble cake alle pere, ma abbiamo quasi stravolto la ricetta, dimezzando le dosi, sostituendo parte della farina 00 con della fecola di patate (per noi essenziale in una torta, in questo modo risulterà morbida e soffice) e sostituendo il burro con dell’olio di semi di arachide (ma va bene qualunque altro tipo di olio).
La ricetta del Crumble è di GialloZafferano.
Piccoli consigli per le teglie: l’impasto è ridotto, per cui o usate una teglia rettangolare non troppo grande, come nel nostro caso, o una circolare da 20 max 22 cm di diametro; va bene qualunque altra teglia di cui disponete a casa, purché non sia troppo larga. 😉

Appena sfornata
Appena sfornata

INGREDIENTI
110 gr di farina 00 – 20 gr di fecola di patate (o amido di mais)
80 gr di zucchero (per noi un mix fra zucchero bianco e zucchero di canna) – un uovo
50 gr di olio di semi di arachide – 90 gr di yogurt alla vaniglia (per noi magro, a voi la scelta)
un cucchiaino di lievito chimico per dolci – la punta di cucchiaino di bicarbonato di sodio
un pizzico di sale – 2 mele (preferibilmente Golden)
CRUMBLE: 35 gr di farina 00 – 35 gr di farina di nocciole (o mandorle)
35 gr di burro – un pizzico di sale
frutta secca a piacere

Apple crumble cake (9)

PREPARAZIONE
In una ciotola montiamo l’uovo con lo zucchero fino a raggiungere un composto gonfio e spumoso, aggiungiamo poi a filo l’olio di semi e, poco per volta, la farina setacciata insieme al lievito, al bicarbonato, alla fecola e al sale, alternando le polveri allo yogurt.
Ottenuta una pastella liscia e ben amalgamata, versiamola in una teglia imburrata ed infarinata, livelliamo la superficie su cui poi adageremo le fettine di mela.
Occupiamoci del crumble, cercando di ottenere delle grosse briciole sbriciolando il burro freddo con lo zucchero e gli ingredienti secchi setacciati (farina 00, sale e farina di nocciole); distribuiamo le briciole sopra le mele, aggiungiamo qualche gheriglio di noce o nocciola intera e cuciamo la torta in forno statico preriscaldato a 180°C per 40/45 minuti, confermando la cottura con la prova stecchino.
Una volta sfornata la torta, lasciamola riposare nello stampo prima di estrarla e lasciarla raffreddare completamente su una gratella per dolci.

Apple crumble cake (5)

Apple crumble cake (6)

con questa ricetta partecipiamo al Giveaway di Batuffolando Ricette Le Primavere
giveaway batuffolando

2 Comments

Torta rustica con nocciole e confettura di amarene

| Torte

Buon pomeriggio a tutti!
Ecco il nostro ultimo esperimento, molto gradito: la Torta rustica con nocciole e confettura di amarene.
Rustica perché abbiamo optato per la farina di farro anziché della classica farina di frumento 00 e poi perché la presenza delle nocciole e della confettura conferisce al dolce un senso di casa e di casereccio, non trovate? 🙂
Questa dolce è stata fatto per augurare buon compleanno alla nostra mamma, che adora una particolare torta che viene preparata in un forno vicino casa nostra a base di confettura rossa e nocciole, quindi abbiamo provato a riprodurla da soli e il risultato finale è stato apprezzato parecchio. 😉
Ci siamo ispirati ad una ricetta del blog Meno male son golosa della bravissima Elena (vi consigliamo di visitare anche il suo canale youtube perché ne vale davvero la pena!), ma solo ispirati perché in fondo abbiamo fatto di testa nostra, applicando la nostra “esperienza”, se così si può definire!
Abbiamo scelto uno stampo da 24 cm di diametro, se preferite una torta più alta allora vi consigliamo di cuocerla in uno stampo più piccolo, ad esempio da 22 cm di diametro.
Naturalmente, come in ogni ricetta, liberate la vostra fantasia, se gradite un altro tipo di confettura/marmellata usate quello, se preferite le mandorle sostituitele alle nocciole, se non vi piace la grappa evitatela o sostituitela con un altro liquore e, naturalmente, se non disponete della farina di farro usate tranquillamente la farina 00 o una farina integrale.

Torta rustica con nocciole e confettura di amarene (6)

  • Ingredienti (per uno stampo da 24 cm di diametro)

120 gr di farina di farro – 30 gr di maizena (o fecola di patate)
50 gr di nocciole – 60 gr di zucchero (noi abbiamo scelto 20 gr di zucchero di canna e 40 gr di zucchero bianco)
60 gr di burro – un uovo
una bustina di vanillina – un cucchiaino di cacao amaro (facoltativo)
un cucchiaino di lievito chimico per dolci – la punta di cucchiaino di bicarbonato di sodio
mezzo vasetto di yogurt bianco (o una tazzina di latte) – un cucchiaio di grappa
confettura di amarene (circa 200 gr) – scaglie di mandorla
un pizzico di sale

  • Preparazione

Tostiamo le nocciole per qualche minuto in padella e frulliamole insieme ad un cucchiaio di zucchero fino a ridurle in farina.
In una ciotola montiamo il burro morbido con lo zucchero fino a renderlo gonfio e spumoso, aggiungiamo l’uovo e un cucchiaio delle polveri setacciate, frulliamo fino a farlo assorbire per bene.
Uniamo ora il cucchiaio di grappa e, gradualmente, la farina setacciata insieme alla maizena, alla vanillina, al cacao amaro, al lievito, al bicarbonato e al sale continuando a frullare, nel mentre lo yogurt per ammorbidire l’impasto e, per ultime, le nocciole ridotte in farina.
Versiamo l’impasto nello stampo precedentemente imburrato ed infarinato, livelliamolo per bene, aggiungiamo a cucchiaiate la confettura di amarene e distribuiamo sui bordi le scaglie di mandorla.
Cuociamo la torta in forno preriscaldato a 180°C per 30/35 minuti, confermando la cottura con uno stuzzicadenti.

Torta rustica con nocciole e confettura di amarene (7)

Uno zoom sulla torta tagliata 😉
Torta rustica con nocciole e confettura di amarene (3)

 

Con questa ricetta partecipiamo al contest ”La torta di compleanno la porto io!” del blog SorrinCucina.

La-Torta-di-Compleanno-la-Porto-Io-2

Con questa ricetta partecipo alla 7° Raccolta:  Un dolce nel cuore di La Cascata dei Sapori in collaborazione con AntoCrea.
un dolce nel cuore

Con questa ricetta partecipiamo alla raccolta di Federica: “Noi, contro la violenza sulle donne”
basta-violenza_ritaglio

4 Comments

Torta di noci

| Torte

Buongiorno e buon inizio di settimana a tutti!
La torta che vi proponiamo oggi è una torta semplice ma buonissima, davvero: la torta di noci!
L’inverno è agli sgoccioli (evvai!), per cui affrettiamoci a mangiare ancora per un po’ la frutta secca di cui le nostre dispense sono piene!
La preparazione di questa semplice torta richiede davvero poco tempo, l’unica parte noiosa consiste nello schiacciare le noci, operazione, ahimè irrinunciabile, o meglio, non vi consiglio di optare per le noci già sgusciate perché, a mio avviso, non sono molto saporite, ma a voi spetta la decisione finale!
Diamo a Cesare quel che è di Cesare: la ricetta originale di questa torta è della nonna di una mia amica d’infanzia –  è bravissima ai fornelli fra l’altro e questa torta è un suo cavallo di battaglia – l’ho solo modificata leggermente, quindi il successo garantito di questo dolce è merito suo, non mio! 😀
Questa torta ha anche la particolarità di profumare di anice, quindi a voi la scelta, o una fialetta di anice o, come nel mio caso, un bicchierino di liquore all’anice.
Vorrei infine spendere poche parole sulla teglia da usare: io stavolta ho desiderato una torta bella alta e soffice, per cui ho usato uno stampo a cerniera da 24 cm di diametro, ma se preferite una torta più bassa, scegliete uno stampo da 26 cm di diametro o una teglia rettangolare, o di qualunque altra forma, ma più grande.

Torta di noci (1)

INGREDIENTI
4 uova – 150 gr di zucchero (di canna/bianco o un mix dei due)
200 gr di farina 00 – 50 gr di fecola di patate (o maizena)
mezzo bicchiere di olio di semi di mais (o di un altro seme) – un bicchierino di liquore all’anice (o una fialetta di anice)
latte q.b. (eventualmente per ammorbidire l’impasto) – 2 cucchiaini di lievito chimico per dolci
un pizzico di sale – una bustina di vanillina
200 gr di noci sgusciate e tritate grossolanamente (quantità a seconda dei vostri gusti)

PREPARAZIONE
In una ciotola montiamo le 4 uova intere con lo zucchero fino a renderle chiare e spumose, aggiungiamo poi l’olio a filo e facciamolo integrare continuando a frullare, alla velocità minima. Uniamo gradualmente la farina setacciata insieme alla vanillina, alla fecola di patate, al sale e al lievito per dolci continuando a frullare e, per ultimi, il bicchierino di liquore all’anice e poco latte fino a rendere l’impasto cremoso (la quantità di latte diminuisce se usate il liquore, altrimenti necessariamente deve essere maggiore qualora decidiate di usare la fialetta di anice). A questo punto uniamo le noci sgusciate e spezzettate, mescoliamole per bene al composto, e versiamo poi il tutto nello stampo precedentemente imburrato ed infarinato.
Cuociamo la torta di noci in forno preriscaldato (statico) a 180°C per 50 minuti, confermando la cottura con la prova stecchino.
Una volta cotta e lasciata intiepidire, sformiamola e lasciamola completamente raffreddare su una gratella per dolci.
Serviamola spolverata di zucchero a velo vanigliato e buon appetito!

Torta di noci (4) blog

6 Comments

Cantucci al cacao e mandorle

| Biscotti, contest, Le ricette della tradizione italiana

Buongiorno e buon Lunedì a tutti!
Dopo circa un secolo finalmente ritorniamo a proporvi una ricetta, che fra l’altro abbiamo già riprodotto parecchie volte nel corso di quest’ultimo periodo: i Cantucci al cacao e mandorle.
Si tratta della versione al cacao dei Cantucci tradizionali senesi, di cui trovate la ricetta nel nostro blog. 😉
Questi cantucci al cacao nascono da un esperimento personale, ossia quello di rendere al gusto cacao i classici biscotti della tradizione toscana, e il risultato è stato sbalorditivo, ve lo assicuro, amici e parenti hanno gradito tantissimo la prima volta (lo scorso Novembre, come passa il tempo!), tanto da farmi decidere di proporli come regalino di Natale agli amici, insieme ai classici cantucci “bianchi”!
Questi biscotti sono deliziosi anche con le nocciole al posto delle mandorle, a voi la scelta insomma.
Come i cantucci tradizionali, i biscotti che sto per proporvi sono senza lattosio, visto che non possono contenere burro, guai a voi! 😀
Provateli e fatemi sapere cosa ne pensate perché, a mio avviso, sono anche più golosi degli originali!

Cantucci al cacao e mandorle (5)

INGREDIENTI (per circa 40 biscotti)
360 gr di farina 00 – 40 gr di cacao amaro in polvere
250 gr di zucchero (di canna/bianco o un mix dei due) – 100 gr di mandorle (o nocciole)
3 uova – 2 bustine di vanillina
2 cucchiaini di lievito chimico per dolci – un pizzico di sale

PREPARAZIONE
In una ciotola setacciamo la farina insieme al cacao amaro, al lievito per dolci, alla vanillina e al sale, mescoliamo le polveri, aggiungiamo lo zucchero, versiamo le uova sgusciate e iniziamo a impastare fino ad ottenere un panetto plastico (un po’ come la pasta frolla, per intenderci). Uniamo le mandorle (o le nocciole) precedentemente tostate in un padellino (alcune delle quali sminuzzate al coltello), impastiamo per farle integrare e dividiamo poi l’impasto in tanti piccoli panetti, che schiacceremo leggermente e adageremo su una placca da forno foderata di carta forno.
Cuociamo in forno statico preriscaldato a 190°C per 20/25 minuti; trascorso il tempo necessario, tagliamo i panetti e formiamo in tal modo i cantucci, che posizioneremo sulla stessa placca da forno e lasceremo biscottare per 10 minuti a 180°C (forno statico).
Una volta pronti, lasciamo raffreddare i cantucci su una gratella per dolci e buon appetito!

Cantucci al cacao e mandorle (1)

Cantucci al cacao e mandorle (4)

Con questa ricetta partecipo al contest di Vera “AMO I BISCOTTI” del blog “La Pasta Risottata”

Cuor di mela2a contest

9 Comments

Ciambellone al cacao e pere

| Ciambelloni

Buongiorno a tutti e buon Lunedì!
Vi mostriamo il dolce che abbiamo fatto ieri, in occasione del pranzo della Domenica, si tratta di un semplice ma gustosissimo Ciambellone al cacao e pere.
Si sa, pere e cacao/cioccolato si sposano meravigliosamente, lo dolcezza di questo frutto si lega all’intensità/amarezza del cacao, combinandosi armoniosamente in bocca.
Per la base al cacao abbiamo seguito la ricetta della Torta al cacao con cuore di cocco, di cui abbiamo postato qualche mese fa la ricetta, e poi abbiamo aggiunto una bella pera tagliata a cubetti e qualche mandorla ridotta a granella.
Un consiglio: la pera è molto succosa, per cui vi consigliamo di tagliarla a cubetti e poi di lasciarla ad “asciugare” sopra ad un foglio di carta assorbente, in questo modo il vostro ciambellone non verrà troppo umido! Questo è un consiglio valido per ogni frutto da inserire in una torta. 😉

Ciambellone al cacao e pere (4)

  • Ingredienti (per uno stampo per ciambelloni da 24 cm di diametro)

    125 gr di farina 00 – 20 gr di cacao amaro
    80 gr di zucchero (vi consigliamo un mix di zucchero bianco e zucchero di canna) – 2 uova
    60 ml di olio di semi (arachidi/mais/girasole) – 25 ml di latte + q.b. per ammorbidire l’impasto
    2 cucchiaini di lievito chimico per dolci – la punta di cucchiaino di bicarbonato di sodio
    una pera – 50 gr di mandorle
    un pizzico di sale – una bustina di vanillina

  • Preparazione

    Sbucciamo, tagliamo e riduciamo la pera a cubetti e lasciamola ad asciugare sopra un foglio di carta assorbente.
    Separiamo i tuorli dagli albumi, montiamo a neve gli albumi in una ciotola con un pizzico di sale, successivamente montiamo i tuorli con lo zucchero fino a renderli gonfi e spumosi. Aggiungiamo a filo, continuando ad usare le fruste, l’olio e poi gradualmente la farina setacciata insieme al cacao amaro, al lievito, al bicarbonato e alla vanillina; durante questa operazione aggiungiamo il latte (potrebbero servire più di 25 ml, per cui tenete a portata di mano del latte per ammorbidire l’impasto e consentire alle polveri di integrarsi per bene ai tuorli montati).
    Ottenuto un composto piuttosto denso, aggiungiamo poco per volta gli albumi montati a neve, incorporandoli dall’alto verso il basso per non farli smontare.
    Come ultimo passaggio aggiungiamo i cubetti di pera asciugati e cosparsi di un velo di farina (in questo modo evitiamo che vadano sul fondo della torta) e le mandorle precedentemente tostate e ridotte a granella.
    Versiamo l’impasto nello stampo precedentemente imburrato ed infarinato, livelliamo la superficie e cuociamo il nostro ciambellone in forno preriscaldato a 190°C per 25/30 minuti, confermando la cottura con uno stecchino.

Ciambellone al cacao e pere (2)

CON QUESTA RICETTA PARTECIPIAMO AL CONTEST “LA CIAMBELLA PERFETTA DI GIOCHI DI ZUCCHERO E A TUTTO PEPE”

PicsArt_1408525416632

Commenti disabilitati su Ciambellone al cacao e pere

Pan del pescatore

| Biscotti, Le ricette della tradizione italiana

Ciao a tutti! Perdonate la lunga, lunghissima assenza…questo periodo di silenzio e di smarrimento è durato anche fin troppo, è ora di rimettersi in carreggiata ;).
Chi non ama i biscotti? Semplici, veloci, buonissimi ed economici! La ricetta che vogliamo proporvi oggi è quella del Pan del pescatore, i biscotti di uvetta e di frutta secca che sono molto diffusi in Toscana e anche nella nostra regione, le Marche.
La ricetta originale è tratta da La creatività e i suoi colori, uno splendido blog gestito da Sabrina, una signora marchigiana come noi la quale, leggendo il suo articolo dedicato a questi biscotti, afferma che in origine questi biscotti venivano preparati dalle mogli dei pescatori, e quindi è facilmente intuibile il motivo per cui questi dolcetti si chiamano in questo modo!
Come sempre abbiamo personalizzato la ricetta facendone una versione personale.

  • Ingredienti (per circa 30 biscotti)

400 gr di farina 00 – 100 gr di burro
180 gr di zucchero (vi consigliamo una piccola parte di zucchero di canna) – 2 uova
un cucchiaio di liquore (ad es. limoncello) – 2 cucchiaini di lievito chimico per dolci
un pizzico di sale – 100 gr di mandorle intere (o altra frutta secca o un mix)
50 gr di uvetta (o mirtilli rossi che sono buonissimi)

  • Preparazione

In un’ampia ciotola versiamo la farina setacciata insieme al sale e al lievito chimico per dolci, lo zucchero e il burro freddo tagliato a cubetti e iniziamo a sbriciolare il burro con le dita insieme agli ingredienti secchi. Ottenuto un composto sabbioso, aggiungiamo le uova, il cucchiaio di liquore e impastiamo fino ad ottenere un impasto omogeneo e compatto; successivamente aggiungiamo la frutta secca e l’uvetta (o i mirtilli rossi :P) lasciata rinvenire in una tazzina d’acqua e poi scolata per bene (potrebbe essere necessaria una manciata di farina in più in questa fase).
Formiamo tante palline leggermente schiacciate e disposte abbastanza distanziate fra di loro su una leccarda da forno coperta di carta forno e cuociamo il Pan del pescatore in forno preriscaldato a 170°C per circa 20 minuti, o fino a quando risulteranno dorati.
Una volta cotti, lasciamoli raffreddare su di una gratella per dolci.

Biscotti Pan del pescatore

6 Comments

Brownies

| Torte

Ciao a tutti!
Oggi vi proponiamo una ricetta tipica degli Stati Uniti, ossia la ricetta dei Brownies!
I Brownies sono dei golossisimi quadrotti di torta al cioccolato, preparati con il cioccolato fondente e impreziositi dalla frutta secca, come noci, o mandorle o nocciole (noi abbiamo fatto un mix).
La ricetta originale è di Benedetta Parodi, ma abbiamo fatto molto di testa nostra stavolta, dimezzando le dosi, sostituendo il burro fuso con l’olio di semi e lo zucchero a velo con lo zucchero semolato.
Per questa torta si usa rigorosamente una teglia rettangolare, 20×26 cm ;).

Brownies (4)

  • Ingredienti (per una teglia rettangolare di 20×26 cm)

100 gr di cioccolato fondente – 50 ml di olio di mais/girasole/arachide
80 gr di zucchero – 40 gr di farina 00
2 uova – mezzo cucchiaino di lievito chimico per dolci
50 gr di frutta secca a piacere – un pizzico di sale

  • Preparazione

Sciogliamo a bagnomaria il cioccolato fondente e lasciamolo intiepidire.
Nel frattempo sbattiamo le due uova con lo zucchero e aggiungiamo a filo l’olio continuando a mescolare. A questo punto uniamo la farina ed il lievito setacciati insieme e, per ultimo, il cioccolato fuso. Per rendere più croccanti ed invitanti i brownies, aggiungiamo all’impasto la frutta secca leggermente tostata in forno o in padella e tagliata grossolanamente.
Versiamo il composto in una teglia rettangolare precedentemente coperta da carta da forno e inforniamo a 180 gradi per circa 20-25 minuti (facciamo sempre la prova stecchino).
Una volta raffreddata, tagliamo la torta a cubotti e serviamo, se piace, con dello zucchero a velo sulla superficie di ciascuna porzione.

Brownies (1)

Commenti disabilitati su Brownies