Crea sito

amaretti

Ciambellone stracciatella con amaretti

| Ciambelloni, contest

Buon pomeriggio e buona Domenica a tutti!
Come state?
Come ho già spiegato nell’introduzione al Ciambellone con farina di segale e uvetta, i miei dolci preferiti sono semplici, con pochi ingredienti e dal sapore “casalingo”, per questo oggi ho intenzione di presentarvi un’altra delle mie ricette preferite: il ciambellone allo yogurt.
Non so voi, ma secondo me lo yogurt è uno dei migliori alleati in cucina, perché dona alla nostre preparazioni un gusto e una consistenza straordinari.
Il Ciambellone che sto per proporvi prende spunto dalla base della torta di mele e yogurt, che ho voluto arricchire aggiungendo tanto cioccolato fondente a scaglie e tanti amaretti, che mi sono avanzati dall’ultima ricetta e che si sposano divinamente con il cioccolato; in definitiva oggi vi presento il Ciambellone stracciatella con amaretti.
Eccovi la ricetta, semplice semplice.

INGREDIENTI (per uno stampo da ciambella di 24 cm di diametro)
200 gr di farina 00 – 50 gr di fecola di patate
2 uova – 125 gr di zucchero (metà di canna e metà bianco)
80 ml di olio di semi di mais – un vasetto (125 gr) di yogurt alla stracciatella (o del gusto che preferite)
8 gr di lievito chimico per dolci – 100 gr di scaglie di cioccolato fondente
100 gr di amaretti sbriciolati – un pizzico di sale

PREPARAZIONE
In una ciotola mescolare l’olio con lo zucchero, aggiungere quindi un uovo e un cucchiaio di polveri (farina, fecola, sale e lievito) setacciate insieme alla volta; esaurite le uova, alternare la farina con lo yogurt, fino a raggiungere un composto piuttosto denso, ma ben amalgamato.
Unire a questo punto gli amaretti sbriciolati (lasciamone da parte una manciata) e le scaglie di cioccolato, facciamoli integrare per bene, quindi versare l’impasto del ciambellone nello stampo apposito precedentemente imburrato e infarinato, livellare la superficie del dolce, distribuirci dunque il resto degli amaretti sbriciolati e cuocere la torta in forno statico preriscaldato a 180°C per 35/40 minuti, confermando la cottura con la prova stecchino.
20160123_110320Lasciar raffreddare completamente il ciambellone su una gratella prima di servirlo.
20160123_13540820160123_135554Con questa ricetta partecipo al contest Il mio piatto preferito! di Sorrincucina
contestnew1-e1447797658345

Con questa ricetta partecipo al contest di Kucina di Kiara e Villa Tilli: Colazioni Dolci e Salate
contest-colazioni-dolci-salate

10 Comments

Crostata di amaretti, cacao e mandorle

| contest, Crostate, Le ricette della tradizione italiana

Buonasera e buona Domenica a tutti!
Eccoci di nuovo qui (dopo un po’ di giorni di assenza) a presentarvi una crostata deliziosa: la Crostata di amaretti, cacao e mandorle.
Erano secoli che non mi mettevo a preparare una crostata, forse perché l’ultima che avevo cucinato non mi era piaciuta molto a livello estetico, stavolta invece sono soddisfatto del risultato finale, visto che sono riuscito finalmente a fare la griglia tipica delle crostate in modo decente. 🙂
La ricetta non è mia ma di Lucia del blog Tra Cucina e PC, la quale ci informa che questa crostata è tipica della città di Parma; l’unica variazione riguarda l’aromatizzazione della pasta frolla, infatti io ho scelto di aromatizzarla alla vanillina, ma potete usare tranquillamente la scorza di limone, come suggerisce Lucia.
Un piccolo consiglio prima di presentarvi la ricetta: il sapore della farcitura è molto intenso e “cacaoso”, per cui se non siete appassionati del sapore del cioccolato amaro, vi consiglio di aumentare la dose di zucchero o di optare per il cacao zuccherato.
Eccovi la Crostata di amaretti, cacao e mandorle. 🙂 A presto!

Ingredienti (per uno stampo da 26 cm)
PASTA FROLLA
300 gr di farina 00 – 150 gr di zucchero
100 gr di burro – un uovo intero + un tuorlo
mezza bustina di lievito chimico per dolci – un pizzico di sale
una bustina di vanillina (o scorza di limone)
FARCITURA
100 gr di zucchero – 100 gr di cacao amaro
100 gr di amaretti sbriciolati – 100 gr di mandorle tritate
una tazzina di caffè – una tazzina di rum (o di latte)
un albume

Preparazione
In una ciotola setacciare la farina insieme al lievito, alla vanillina e al sale, aggiungere il burro freddo tagliato a cubetti e lo zucchero e procedere con la sabbiatura. Ottenuto un composto sbricioloso, aggiungere l’uovo intero e il tuorlo e impastare fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo, che verrà coperto con pellicola trasparente e lasciato riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Montare l’albume a neve con un pizzico di sale, in un’altra ciotola invece mescolare lo zucchero insieme al cacao amaro setacciato, agli amaretti sbriciolati e alle mandorle tritate grossolanamente, versare il caffè e il rum e amalgamare bene. Incorporare dunque delicatamente l’albume montato a neve e se dovesse risultare troppo asciutto, aggiungere un po’ di latte o rum per rendere il ripieno più morbido.
Stendere 2/3 della pasta frolla raffreddata in modo sottile e disporla su uno stampo leggermente imburrato, bucherellare il fondo e distribuire il ripieno (aiutatevi con un cucchiaio bagnato d’acqua, risulterà più facile così l’operazione) e decorare la superficie della crostata con le strisce tipiche.
Cuocere la crostata di amaretti, cacao e mandorle in forno preriscaldato statico a 180°C per 30 minuti, deve risultare dorata.
20160116_111752Lasciar intiepidire la crostata nello stampo prima di estrarla e servirla.
20160116_13452020160116_134657Con questa ricetta partecipo al Contest Quale ti piace di più? di Lu.C.I.A. – Tra cucina e PC.
banner_Quale-ti-piace-di-più

2 Comments