Ciao a tutti! Perdonate la lunga, lunghissima assenza…questo periodo di silenzio e di smarrimento è durato anche fin troppo, è ora di rimettersi in carreggiata ;).
Chi non ama i biscotti? Semplici, veloci, buonissimi ed economici! La ricetta che vogliamo proporvi oggi è quella del Pan del pescatore, i biscotti di uvetta e di frutta secca che sono molto diffusi in Toscana e anche nella nostra regione, le Marche.
La ricetta originale è tratta da La creatività e i suoi colori, uno splendido blog gestito da Sabrina, una signora marchigiana come noi la quale, leggendo il suo articolo dedicato a questi biscotti, afferma che in origine questi biscotti venivano preparati dalle mogli dei pescatori, e quindi è facilmente intuibile il motivo per cui questi dolcetti si chiamano in questo modo!
Come sempre abbiamo personalizzato la ricetta facendone una versione personale.

  • Ingredienti (per circa 30 biscotti)

400 gr di farina 00 – 100 gr di burro
180 gr di zucchero (vi consigliamo una piccola parte di zucchero di canna) – 2 uova
un cucchiaio di liquore (ad es. limoncello) – 2 cucchiaini di lievito chimico per dolci
un pizzico di sale – 100 gr di mandorle intere (o altra frutta secca o un mix)
50 gr di uvetta (o mirtilli rossi che sono buonissimi)

  • Preparazione

In un’ampia ciotola versiamo la farina setacciata insieme al sale e al lievito chimico per dolci, lo zucchero e il burro freddo tagliato a cubetti e iniziamo a sbriciolare il burro con le dita insieme agli ingredienti secchi. Ottenuto un composto sabbioso, aggiungiamo le uova, il cucchiaio di liquore e impastiamo fino ad ottenere un impasto omogeneo e compatto; successivamente aggiungiamo la frutta secca e l’uvetta (o i mirtilli rossi :P) lasciata rinvenire in una tazzina d’acqua e poi scolata per bene (potrebbe essere necessaria una manciata di farina in più in questa fase).
Formiamo tante palline leggermente schiacciate e disposte abbastanza distanziate fra di loro su una leccarda da forno coperta di carta forno e cuociamo il Pan del pescatore in forno preriscaldato a 170°C per circa 20 minuti, o fino a quando risulteranno dorati.
Una volta cotti, lasciamoli raffreddare su di una gratella per dolci.

Biscotti Pan del pescatore

6 Comments

6 Comments on Pan del pescatore

  1. Francesca-Il chicco di mais
    agosto 27, 2014 at 17:00 (5 anni ago)

    Che belli questi biscotti e poi è sempre interessante quando i cibi hanno dietro una storia, o una tradizione!

    • treragazzi1cucina
      agosto 27, 2014 at 17:04 (5 anni ago)

      Come darti torto! 🙂 La semplicità delle ricette tradizionali è mozzafiato! Grazie di essere passata!

  2. sabrina
    agosto 31, 2014 at 17:52 (5 anni ago)

    Assaggerei volentieri un biscottino … la tradizione e la genuinità dei prodotti casalinghi non ha paragoni. Complimenti per le belle ed interessanti ricette; verrò a trovarvi con piacere!!! Un abbraccio e a presto

    • treragazzi1cucina
      agosto 31, 2014 at 20:51 (5 anni ago)

      Ciao Sabrina! Innanzitutto grazie di essere passata, ci fa molto piacere. Ciò che hai scritto è assolutamente vero, i prodotti casalinghi sono unici ed inimitabili, con i loro difetti ed imperfezioni! Grazie mille e a presto! 🙂

  3. Cristella
    settembre 4, 2014 at 21:25 (5 anni ago)

    hmmm! complimenti per queste ricettine 🙂
    Cristella

    • treragazzi1cucina
      settembre 4, 2014 at 21:43 (5 anni ago)

      Che gentile che sei, Cristella! 🙂 Grazie mille!