Crea sito

Piccola pasticceria

Pasticciotti

| Crostate, Le ricette della tradizione italiana, Piccola pasticceria

Buonasera a tutti!
Vi va di venire con noi a Lecce? Prepariamo insieme i Pasticciotti, deliziosi dolcetti/crostatine di pasta frolla ripieni di crema pasticcera…una delizia!
Lo sappiamo, non è proprio la ricetta originale, la pasta frolla che abbiamo scelto è la solita, che non abbandoneremo mai, e non prevede lo strutto, ma sono comunque dei dolcetti davvero buoni, piaceranno a tutti, credeteci!
La ricetta della crema pasticcera è anch’essa la solita, a cui siamo ormai affezionati, di conseguenza non vi scriveremo il procedimento di esecuzione della pasta frolla e della crema pasticcera, ma semplicemente vi scriveremo le dosi e vi faremo un collegamento agli articoli nei quali esplichiamo proprio l’esecuzione di tali 2 basi della pasticceria.
Teniamo a precisare che abbiamo realizzato i Pasticciotti con gli appositi stampini, ma vi assicuriamo che verranno bene anche usando una teglia per muffin o semplicemente degli stampini usa e getta (5 Pasticciotti sono stati infatti creati proprio così :P).

Pasticciotti (2)

INGREDIENTI (per 11 pasticciotti circa)
PER LA PASTA FROLLA: 300 gr di farina 00 – 100 gr di zucchero (noi abbiamo fatto metà bianco e metà di canna)
150 gr di burro – un uovo
latte o acqua q.b. (se hai difficoltà a formare il panetto) – aromi (noi un po’ di scorza d’arancia grattugiata)
3/4 di cucchiaino di lievito chimico per dolci – un pizzico di sale

PER LA CREMA PASTICCERA: 4 tuorli – 500 ml di latte
150 di zucchero bianco – 40 gr di amido di mais (puoi anche usare la farina 00, ma con la maizena, secondo noi, la crema viene più liscia e vellutata)
aromi (noi un po’ di scorza d’arancia grattugiata)

PREPARAZIONE
Per la ricetta della pasta frolla clicca qui (cambiano solo le dosi), mentre per la ricetta della crema pasticcera clicca qui.
Stendi la pasta frolla piuttosto sottile, ritaglia dei rettangoli e rivesti gli stampi dei Pasticciotti, elimina la pasta che fuoriesce, bucherella il fondo degli stampi con i rebbi della forchetta, versa poi la crema pasticcera ormai fredda fino al bordo, e copri lo stampino così farcito di crema con un altro pezzo di pasta frolla stesa.
Cuoci i Pasticciotti a 180°C per 30 minuti, devono risultare dorati.

Pasticciotti (3)

Come vedi è molto semplice la ricetta, forse un po’ lunga, ma puoi anche fare la pasta frolla e la crema pasticcera il giorno prima, metterle in frigorifero e poi il giorno dopo fare i Pasticciotti, noi abbiamo fatto proprio così.

Pasticciotti (4)

 

13 Comments

Madeleine

| La cucina fra le pagine dei libri (e non solo), Piccola pasticceria

Buongiorno e buon Lunedì a tutti! 🙂
Oggi vi portiamo in Francia proponendovi un dolcetto la cui forma è, a nostro avviso, meravigliosa ed elegante, ossia le Madeleine, morbide tortine a forma di conchiglia dal sapore molto simile a quello del plumcake.
Le Madeleine hanno un’origine piuttosto antica, si dice infatti che siano nate presso la corte di Luigi XV di Francia dalle mani di una cuoca dal nome, appunto, di Madeleine, ed erano anche i dolcetti tanto amati dallo scrittore Marcel Proust, la cui infanzia è legata proprio alla degustazione di questi morbidi e soavi dolcetti.
Naturalmente per prepararle come si deve bisognerebbe utilizzare l’apposito stampo, ma se non ne disponete potete usare qualsiasi altro stampo, purché abbia forme di dimensioni ridotte (il sapore di questi dolcetti è irresistibile, fidatevi! 😉 ).
Per questa ricetta dobbiamo ringraziare Valentina di Dolce profumo di casa, una ragazza davvero brava che fra l’altro gestisce anche un canale di cucina su Youtube (andate a visitarlo, si chiama ValeChild).
Un piccolo consiglio prima di procedere con gli ingredienti e la preparazione: per fare in modo che le Madeleine lievitino per bene in forno e creino la caratteristica gobbetta, vi consigliamo di lasciar riposare l’impasto coperto dalla pellicola per almeno 30 minuti in frigorifero, visto che lo shock termico sarà funzionale alla loro corretta cottura.

Madeleine (1)

  • Ingredienti (per 13 Madeleine di media dimensione)
    50 gr di farina 00 – 60 gr di zucchero semolato
    un uovo – 50 gr di burro
    un quarto di cucchiaino di lievito chimico per dolci – un pizzico di sale
    aromi (vanillina o scorza d’arancia o scorza di limone…)
  • Preparazione

    In un pentolino lasciamo fondere il burro dolcemente e poi lasciamolo intiepidire a fuoco spento.
    In una ciotola montiamo con le fruste elettriche l’uovo con lo zucchero fino a farlo raddoppiare di volume (ci vorranno circa 4/5 minuti); successivamente aggiungiamo poco per volta la farina setacciata insieme al sale, alla vanillina e al lievito e incorporiamo le polveri con movimenti delicati dal basso verso l’alto per non smontare l’uovo. Infine aggiungiamo poco per volta il burro fuso e ormai tiepido, continuando a mescolare dal basso verso l’alto con delicatezza.
    Ottenuto un impasto liscio e cremoso, copriamo la ciotola con la pellicola e riponiamola in frigorifero per almeno 30 minuti.
    Distribuiamo l’impasto rassodato negli stampini per Madeleine (un cucchiaino abbondante, non di più, non arrivate fino al bordo altrimenti non vi verrà la forma a conchiglia) e cuociamole in forno preriscaldato a 220°C per 9-10 minuti o fino a quando la superficie sarà ben dorata e si sarà formata la caratteristica gobbetta.

Madeleine (6)
Una volta cotte lasciamole raffreddare su una gratella e poi gustiamole, magari con una tazza di tè.

Madeleine (2)
Madeleine (3)
Madeleine (5)

2 Comments

Brigadeiros e Beijinhos

| Piccola pasticceria

Buon pomeriggio a tutti!
Vogliamo portarvi in Brasile proponendovi due dolcetti a base di latte condensato, i Brigadeiros al cacao ed i Beijinhos al cocco.
Sono facilissimi e velocissimi da preparare, e può esservi utile come regalo di San Valentino per la vostra dolce metà ;).
Grazie a Misya.info per le ricette!

Brigadeiros e Bejinhos (3)PER 5 BRIGADEIROS

  • Ingredienti

200 gr di latte condensato – un cucchiaio di cacao amaro
una noce di burro – codette di cioccolato q.b.

  • Preparazione

In un pentolino versare il latte condensato, aggiungiamo il cucchiaio di cacao e facciamolo amalgamare; a questo punto uniamo anche la noce di burro, accendiamo la fiamma bassa ed attendiamo che il composto inizi a staccarsi dalle pareti del pentolino e quindi inizi a diventare più solido.
Versiamo il composto in una ciotola ed attendiamo che si raffreddi; quando si sarà raffreddato (attendiamo il tempo necessario per poter maneggiare l’impasto), formiamo delle palline e passiamole nelle codette di cioccolato.
Disponiamo i Brigadeiros nei pirottini e lasciamoli raffreddare per bene in frigorifero prima di servirli.

PER 5 BEIJINHOS

  • Ingredienti

200 gr di latte condensato – 2 cucchiai di farina di cocco
una noce di burro – altra farina di cocco

  • Preparazione

In un pentolino versiamo il latte condensato, aggiungiamo la farina di cocco la noce di burro, accendiamo la fiamma bassa ed attendiamo che il composto inizi a staccarsi dalle pareti del pentolino e quindi inizi a diventare più solido.
Versiamo il composto in una ciotola ed attendiamo che si raffreddi; quando si sarà raffreddato (attendiamo il tempo necessario per poter maneggiare l’impasto), formiamo delle palline e passiamole nella farina di cocco.
Disponiamo i Beijinhos nei pirottini e lasciamoli raffreddare per bene in frigorifero prima di servirli.

Brigadeiros e Bejinhos (4)

Commenti disabilitati su Brigadeiros e Beijinhos

Tartufi al cioccolato

| Feste e Ricorrenze, Piccola pasticceria

Buon pomeriggio e buona Domenica a tutti!
In questo primo giorno di Dicembre vi proponiamo la ricetta di dolcetti semplici, buoni e perfetti a chi ama intensamente il cioccolato, ovvero i tartufi al cioccolato!
Cacao e cioccolato sono gli ingredienti principali di questa ricetta che non richiede affatto il forno, ma semplicemente delle fasi di riposo in frigorifero necessarie alla solidificazione del cioccolato; navigando il web sembrerebbe che questi dolcetti siano stati creati alla fine del 1800 in Francia, dove si consumano maggiormente a Natale, da un’italiana, chiamata Nadia Maria Petrucelli (c’è sempre lo zampino di un cuoco italiano quando si tratta di una ricetta golosa e buonissima :P) ma sono molto diffusi anche in Inghilterra e qua in Italia.
Abbiamo preso la ricetta dal blog La cucina antica di Viky, che ringraziamo.
Un piccolo appunto prima di passare alla ricetta: è importante setacciare il cacao amaro prima di mescolarlo al cioccolato perché in questo modo evitiamo di creare fastidiosi grumi, poco gradevoli al palato e, sempre trattando del cacao, vi informiamo che la quantità da usare è q.b., indicativamente 2 cucchiai, ma potrebbe servirvene qualcheduno di più se l’impasto dovesse risultare troppo morbido e difficile da modellare :).

Tartufi al cioccolato (3)

  • Ingredienti (per circa 11 tartufi)

75 ml di latte – 75 gr di cioccolato fondente
75 gr di cioccolato al latte – q.b. di cacao amaro (circa 2 cucchiai)
q.b. di codette di cioccolato – q.b. di zuccherini
q.b. di cacao amaro (per la decorazione finale)

  • Preparazione

In un pentolino scaldiamo il latte e, quando sarà caldo, spegniamo la fiamma e sciogliamoci il cioccolato fondente ed il cioccolato al latte precedentemente spezzettati; una volta sciolto completamente il cioccolato nel latte, mettiamo il pentolino in frigorifero per circa un’ora.
Trascorso il tempo necessario, setacciamo i 2 cucchiai di cacao amaro e mescoliamoli insieme al contenuto del pentolino fino ad ottenere un impasto abbastanza consistente e modellabile con dei cucchiaini (potrebbero quindi servirvi anche un altro cucchiaio di cacao, regolatevi insomma). Su un piatto o su un vassoio coperto di carta forno posizioniamo le palline di cioccolato e riponiamo il tutto in frigorifero per altre 2 ore circa.
A questo punto con le mani diamo una forma più sferica ai tartufi e decoriamoli rotolandoli nel cacao amaro o nei zuccherini o nelle codette di cioccolato. Lasciamo riposare i tartufi di cioccolato in frigorifero prima di servirli.

Tartufi al cioccolato (2)

2 Comments

Cornetti ripieni di marmellata

| Piccola pasticceria

Buongiorno e buon inizio di settimana a tutti quanti!
A quanti di voi piace fare colazione con un bel cornetto inzuppato nel latte caldo o nel cappuccino? Immaginiamo siete/saremo in tantissimi! Prepararli in casa non è difficile ma richiedono parecchio tempo, soprattutto nell’attesa della lievitazione.
Tuttavia, perché no, possiamo riprodurli usando la pasta frolla, che richiede assolutamente pochissimo tempo! Certo, non si possono paragonare di certo ai cornetti del bar, ma questa ricetta può essere utile per preparare qualcosa di gustoso e buono per colazione diverso dai soliti biscotti o merendine. Ciò non toglie che potete prepararli anche per fare merenda assieme ad una tazza di tè caldo.
La presenza dello yogurt nell’impasto conferirà a questi cornetti maggiore sofficità e, se non vi piace la marmellata, farciteli con la Nutella o con il cioccolato :).
Passiamo ora alla ricetta dei cornetti ripieni di marmellata, presa dal sito GialloZafferano

  • Ingredienti

380 gr di farina 00 – 40 gr di zucchero
100 gr di burro – 3 tuorli
un vasetto di yogurt bianco – scorza grattugiata di un limone
un pizzico di cannella (se vi piace) – un pizzico di sale
marmellata q.b.

  • Preparazione

Prepariamo la frolla, impastando il burro insieme alla farina, allo zucchero, alla scorza di limone, alla cannella e al pizzico di sale e, quando otterremo un composto sabbioso, aggiungiamo i tuorli e lo yogurt e continuiamo ad impastare fino ad ottenere un bel panetto compatto, che lasceremo riposare in frigorifero per mezz’ora.
Trascorsa la mezz’ora, stendiamo con il mattarello, aiutandoci con della farina, la pasta fino ad ottenere una sfoglia di circa 2 mm di spessore, quindi tagliamola in tanti quadretti della stessa grandezza. Disponiamo un cucchiaio di marmellata al centro di ogni quadrato, ripieghiamolo in modo da ottenere un triangolo, sigilliamo i bordi pressandoli leggermente con le dita, quindi arrotoliamo i triangoli su se stessi; inoltre per dare una forma simile ad un cornetto, pieghiamo le punte leggermente in avanti.
Disponiamo i cornetti su una placca da forno coperta da carta forno e cuociamoli a 180°C in forno statico per circa 15 minuti.

Cornetti ripieni di marmellata

Commenti disabilitati su Cornetti ripieni di marmellata

Pesche dolci

| Le ricette della tradizione italiana, Piccola pasticceria

Ciao a tutti!! Conoscete le Pesche dolci (dette anche Pesche finte)?
Sicuramente sì tuttavia, per coloro che non le conoscono, sono dei biscotti che, uniti dalla marmellata, dalla crema o dalla Nutella, bagnati nell’alchermes e passati nello zucchero semolato, sembrano delle vere e proprie pesche!
Si tratta di una ricetta classica italiana, originaria dell’Emilia – Romagna, in modo particolare della Romagna dove vengono chiamate anche Pisgheini.
La ricetta originale è di Alessandra Spisni e, se siete intolleranti al lattosio, potete sostituire il burro con la margarina; 2 anni fa le abbiamo fatte senza il burro e sono venute buone ugualmente, lasciate però riposare la frolla alla margarina in frigorifero per un’oretta perché è molto morbida.
Passiamo ora alla ricetta!

  • Ingredienti (per 8 “pesche” grandi)

300 gr di farina 00 – 100 gr di zucchero
2 uova – 60 gr burro
scorza grattugiata di mezzo limone – mezza bustina di lievito chimico per dolci
un pizzico di sale – marmellata o Nutella q.b.
alchermes q.b. – zucchero semolato q.b.

  • Preparazione

Prepariamo la frolla unendo il burro tagliato a pezzetti alla farina, allo zucchero, alla scorza di limone, al pizzico di sale, al lievito e, per ultimo, alle uova fino a creare un panetto ben amalgamato ed abbastanza elastico.
Formiamo delle palline grandi come noci e posizionarle su una placca da forno coperta da forno e cuociamole in forno statico a 180°C per circa 25 minuti.
Una volta cotte e ben raffreddate, con l’aiuto di un cucchiaino scaviamo ogni biscotto per creare una conca, nella quale inseriremo un po’ di marmellata o di Nutella; uniamo i due biscotti farciti e passiamoli velocemente nell’alchermes e poi nello zucchero semolato.
Lasciamo riposare per un po’ le pesche dolci in frigorifero prima di mangiarle.

 

con questo progetto/ricetta partecipo alla Linky Party Easter Eggs & Spring colors del blog Tra Cucina & Realtà

2wgbs6w

Con questa ricetta partecipiamo alla raccolta di Federica: “Noi, contro la violenza sulle donne”
basta-violenza_ritaglio

12 Comments

Palline al cocco

| Piccola pasticceria

Buon pomeriggio e buon lunedì a tutti!
Oggi vi proponiamo queste deliziose palline al cocco, la cui ricetta è di Cristiana, che ringraziamo tanto! 🙂
E’ davvero molto semplice fare queste palline, basta avere in casa pochi e semplici ingredienti, che sono:

Per 4 persone 

100 gr di ricotta (meglio se di pecora) – un uovo
un cucchiaio di zucchero – una bustina di vanillina
q.b. di biscotti secchi – q.b. di farina di cocco
rhum a piacere

 Preparazione

Mescolare la ricotta con lo zucchero, l’uovo, la vanillina e, se vi piace, un po’ di rhum, poi sbriciolarci una quantità sufficiente di biscotti secchi fino ad ottenere un composto piuttosto solido. A questo punto formate delle palline, passarle nella farina di cocco e lasciarle rassodare un po’ in frigorifero prima di servirle a tavola. 😉

Palline al cocco (1)

Commenti disabilitati su Palline al cocco