Crea sito

Ciambelloni

Ciambellone stracciatella con amaretti

| Ciambelloni, contest

Buon pomeriggio e buona Domenica a tutti!
Come state?
Come ho già spiegato nell’introduzione al Ciambellone con farina di segale e uvetta, i miei dolci preferiti sono semplici, con pochi ingredienti e dal sapore “casalingo”, per questo oggi ho intenzione di presentarvi un’altra delle mie ricette preferite: il ciambellone allo yogurt.
Non so voi, ma secondo me lo yogurt è uno dei migliori alleati in cucina, perché dona alla nostre preparazioni un gusto e una consistenza straordinari.
Il Ciambellone che sto per proporvi prende spunto dalla base della torta di mele e yogurt, che ho voluto arricchire aggiungendo tanto cioccolato fondente a scaglie e tanti amaretti, che mi sono avanzati dall’ultima ricetta e che si sposano divinamente con il cioccolato; in definitiva oggi vi presento il Ciambellone stracciatella con amaretti.
Eccovi la ricetta, semplice semplice.

INGREDIENTI (per uno stampo da ciambella di 24 cm di diametro)
200 gr di farina 00 – 50 gr di fecola di patate
2 uova – 125 gr di zucchero (metà di canna e metà bianco)
80 ml di olio di semi di mais – un vasetto (125 gr) di yogurt alla stracciatella (o del gusto che preferite)
8 gr di lievito chimico per dolci – 100 gr di scaglie di cioccolato fondente
100 gr di amaretti sbriciolati – un pizzico di sale

PREPARAZIONE
In una ciotola mescolare l’olio con lo zucchero, aggiungere quindi un uovo e un cucchiaio di polveri (farina, fecola, sale e lievito) setacciate insieme alla volta; esaurite le uova, alternare la farina con lo yogurt, fino a raggiungere un composto piuttosto denso, ma ben amalgamato.
Unire a questo punto gli amaretti sbriciolati (lasciamone da parte una manciata) e le scaglie di cioccolato, facciamoli integrare per bene, quindi versare l’impasto del ciambellone nello stampo apposito precedentemente imburrato e infarinato, livellare la superficie del dolce, distribuirci dunque il resto degli amaretti sbriciolati e cuocere la torta in forno statico preriscaldato a 180°C per 35/40 minuti, confermando la cottura con la prova stecchino.
20160123_110320Lasciar raffreddare completamente il ciambellone su una gratella prima di servirlo.
20160123_13540820160123_135554Con questa ricetta partecipo al contest Il mio piatto preferito! di Sorrincucina
contestnew1-e1447797658345

Con questa ricetta partecipo al contest di Kucina di Kiara e Villa Tilli: Colazioni Dolci e Salate
contest-colazioni-dolci-salate

10 Comments

Ciambellone cocco e cioccolato

| Ciambelloni

Ciao a tutti e buon sabato pomeriggio a tutti!
Oggi vi proponiamo, dopo un po’ di tempo un bel ciambellone, e precisamente il Ciambellone cocco e cioccolato.
Si sa, l’abbinamento cocco e cioccolato è uno dei più riusciti nella pasticceria, anche se può non piacere ;).
La ricetta originale è di Silvia Trenti di Cookaround, ma abbiamo sostituito il burro con l’olio di girasole, seguendo il rapporto 80 grammi di olio per ogni 100 gr di burro ;).
E’ venuto molto buono, perfetto per la merenda o da inzuppare nel latte a colazione!

Ciambellone cocco e cioccolato (4)

  • Ingredienti

150 gr di farina 00 – 60 gr di cacao amaro
40 gr di cioccolato fondente – 120 ml di olio di girasole
4 uova – 150 gr di zucchero
mezzo bicchiere di latte – mezzo bustina di lievito per dolci
120 gr di farina di cocco – zucchero a velo q.b.

  • Preparazione

Separare i bianchi dai rossi delle uova, montare i bianchi a neve in una ciotola, mentre in un’altra ciotola i rossi con lo zucchero fino a quando diventeranno gonfi e chiari.
Nel frattempo sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria o al microonde e, quando si sarà sciolto, aggiungere tutto l’olio, mescolare fino a far assorbire l’olio al cioccolato e aggiungerli al composto montato di tuorli e zucchero e continuare a mescolare per bene.
A questo punto uniamo la farina, il cacao ed il lievito setacciati insieme ai tuorli fino a farli assorbire completamente, aiutandovi aggiungendo il mezzo bicchiere di latte per ammorbidire l’impasto.
In seguito aggiungere gli albumi montati a neve, delicatamente dal basso verso l’alto, e, per ultima, la farina di cocco.
Inserire l’impasto in uno stampo da ciambella precedentemente imburrato ed infarinato e cuocere il ciambellone a 180°C per circa 40 minuti (fate sempre la prova stecchino ;)).
Infine sfornare il dolce e spolverarlo di zucchero a velo.

Ciambellone cocco e cioccolato (3)

Con questa ricetta partecipiamo al Contest “A tutto cioccolato” di PamCakes

A tutto Cioccolato

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST UNA FETTA DI PARADISO DI GOLOSE DELIZIE.
HCtgPi9

4 Comments

Pizzo palumbo a.k.a. Ciambellone semiintegrale glassato al limone e mirtilli

| Ciambelloni, contest, Le ricette della tradizione italiana

Buon Lunedì pomeriggio a tutti!
Come avete passato la prima Domenica di Primavera 2016? Avete goduto dei primi raggi solari della stagione? 🙂
Pasqua si sta avvicinando e il dolce che vi presento oggi è una torta tipica del periodo pasquale che si prepara principalmente in Sud Italia, precisamente a Foggia e dintorni: il Pizzo palumbo.
Letteramente Pizzo palumbo significa Pezzo di colomba, e non è altro che la versione mooooltooo semplificata della regina dei dolci di questo periodo dell’anno, essendo una ciambella glassata al profumo di limone.
Il merito va tutto a Laura del blog La passione di Laura, visto che mi sono ispirato alla sua ricetta meravigliosa; tuttavia rispetto alla versione di Laura, io ho voluto rendere il Pizzo palumbo semiintegrale e ancora più soffice aggiungendo della fecola di patate. 🙂 Ah, dimenticavo: Laura ricopre il ciambellone con il naspro, ossia la glassa preparata con zucchero a velo e albume, io invece ho preferito glassare il dolce con una semplicissima glassa al succo di limone, non ho voluto insomma usare l’albume, sia per pigrizia 😛 sia perché ultimamente dalle uova crude dicono sia meglio stare alla larga. Nulla vi vieta di seguire il consiglio di Laura, visto che la tradizione lo “impone”. 😀
Basta così, ho scritto anche troppo! Ahahah ecco la ricetta, davvero speciale!
PS: Grazie, Laura! 🙂

Ingredienti (per uno stampo da 24 cm di diametro)
4 uova – 200 gr di zucchero semolato
100 ml di latte – 150 ml di olio di semi di mais
scorza di mezzo limone bio grattugiata – una bustina di vanillina
175 gr di farina 00 – 85 gr di farina integrale di frumento
65 gr di fecola di patate – 10 gr di lievito chimico per dolci
un pizzico di sale – 60 gr di mirtilli secchi
PER LA GLASSA AL LIMONE: 125 gr di zucchero a velo – succo di mezzo limone

Preparazione
In una ciotola mescolare l’olio con lo zucchero, aggiungere quindi un uovo e un cucchiaio di polveri (farine, fecola, lievito chimico, sale e vanillina) setacciate continuando a mescolare, e proseguire questa operazione fino a esaurire tutte le uova.
A questo punto unire il resto delle polveri da setacciare alternandole con il latte da aggiungere a filo.
Ottenuto un impasto liscio e senza grumi, unire i mirtilli secchi lasciati precedentemente rinvenire in poca acqua e poi scolati, amalgamare bene, quindi versare l’impasto nello stampo da ciambella precedentemente imburrato e infarinato.
Cuocere il Pizzo palumbo a 180°C per 40 minuti, confermando la cottura con la prova stecchino.
20160319_111154Una volta intiepidita, sformare la torta e lasciarla completamente raffreddare su una gratella per dolci.
20160319_111500Prepariamo la glassa mescolando lo zucchero a velo setacciato insieme al succo di limone, quindi glassare la ciambella oramai fredda.
20160319_14152420160319_143624Con questa ricetta partecipo al Contest torte di Pasqua dei Fratelli ai Fornelli
contest-easter-banner

6 Comments

Ciambellone di farina di segale e uvetta

| Ciambelloni, contest, Le ricette della tradizione italiana

Buona Domenica e buon pomeriggio a tutti!
Oggi ho proprio voglia di presentarvi il mio dolce preferito: il Ciambellone, conosciuto anche come Brazadela (in Emilia – Romagna).
Perché è il mio dolce preferito? Perché mi ricorda l’infanzia, le merende da bambino, i compleanni pomeridiani, o, più semplicemente, mi ricorda i fine pasto della Domenica.
Si tratta essenzialmente di una frolla modellata a forma di filone di pane e servito a fette (andate a leggere la storia di questo dolce), ma è proprio il suo sapore semplice che lo rende indimenticabile e messaggero di felici ricordi.
Sono deliziose tutte le versioni, dalla più golosa alla Nutella, a quella più tradizionale e rustica con uvetta o senza frutta secca.
Il mio palato si è affinato nel corso del tempo, per questo ho voluto cucinare un Ciambellone alternativo, usando la farina di segale che gli conferisce un sapore intenso, rustico, più “adulto”, ecco!
Nulla vi vieta di usare la comune farina di grano tenero 00, ma vi consiglio di provare quest’alternativa o, quantomeno, di scegliere farine di altri cereali, perché, oltre ad essere stimolante, fare una scelta simile è sicuramente salutare per il nostro organismo. 🙂
Eccovi la ricetta del Ciambellone di farina di segale e uvetta, a presto!

Ingredienti
250 gr di farina 00 – 250 gr di farina di segale
200 gr di burro – 250 gr di zucchero (meglio se metà di canna e metà bianco)
3 uova – 100 gr di uvetta sultanina
una bustina di lievito chimico per dolci – un pizzico di sale
una bustina di vanillina – granella di zucchero e mandorle q.b.

Preparazione
Mettere in ammollo l’uvetta per una ventina di minuti.
In una ciotola setacciare le farine insieme al lievito chimico, alla vanillina e al sale, aggiungere lo zucchero e il burro freddo a cubetti, quindi pizzicarlo con i polpastrelli insieme al resto degli ingredienti secchi fino a raggiungere un composto sabbioso.
Unire le uova e l’uvetta scolata, per cui impastare fino ad ottenere un panetto morbido, ma non appiccicoso (se necessario, aggiungete un po’ di farina).
Disporre il panetto di frolla su una placca da forno rivestita di carta da forno, modellarlo e schiacciarlo per creare un filone, cospargiamo la superficie di zucchero in granella e mandorle.
Cuocere il Ciambellone di farina di segale e uvetta in forno statico preriscaldato a 180°C per 35/40 minuti, confermando la cottura con la prova stecchino.
Ciambellone segale e uvetta (7)Lasciar raffreddare il dolce su una gratella per dolci prima di servirlo.
Ciambellone segale e uvetta (6)Ciambellone segale e uvetta (3)Ciambellone segale e uvetta (5)
Con questa ricetta partecipo al contest Il mio piatto preferito! di Sorrincucina
contestnew1-e1447797658345

2 Comments

Ciambellone ricotta e limone

| Ciambelloni

Salve a tutti! In questi giorni soleggiati e miti si sente ancora il bisogno di sapori freschi e che ricordino la bella stagione, perché allora non fare un bel dolce con il limone?! 🙂 Eccovi pertanto la ricetta del Ciambellone ricotta e limone, la cui ricetta originale è tratta dal blog Vale cucina e fantasia di Valeria, che ringraziamo!
Non dovrete preoccuparvi per la linea…niente burro e neanche una goccia di olio, solo della buona e leggera ricotta!
Una piccola annotazione: non disperate con la cottura, in questo dolce la prova stecchino è quasi superflua perché il dolce, data la presenza di ricotta al suo interno, rimane sempre soffice e un po’ umido (ma non bagnato, eh!) per cui il ciambellone sarà cotto quando la superficie sarà ben dorata e lo stecchino infilato dentro risulterà leggermente umido, privo però delle briciole d’impasto.

Ciambellone ricotta e limone (4)

  • Ingredienti (per uno stampo da ciambellone di 24 cm di diametro)

200 gr di farina autolievitante (o farina 00 + mezza bustina di lievito chimico per dolci) – 150 gr di zucchero semolato
4 uova – 250 gr di ricotta vaccina
il succo e la scorza di 2 limoni (o di uno grande) – una bustina di vanillina
un pizzico di sale

  • Preparazione

In una ciotola rompiamo le 4 uova, aggiungiamo lo zucchero e montiamole per qualche minuto fino a renderle chiare e spumose; aggiungiamo la ricotta (qualora fosse troppo soda, setacciatela prima di inserirla nelle uova) continuando a frullare. A questo punto aggiungiamo, poco alla volta, la farina setacciata insieme al sale e alla vanillina continuando a frullare e, per ultimo, gli ultimi 2 ingredienti, ossia il succo e la scorza dei limoni. Ottenuto un impasto omogeneo e non troppo denso, versiamolo nello stampo precedentemente imburrato ed infarinato e cuociamo il ciambellone in forno preriscaldato a 180°C per 50 minuti (la prova stecchino è ininfluente in questa ricetta, il dolce sarà pronto quando la superficie sarà ben dorata e lo stecchino inserito risulterà umido ma prive di briciole di impasto attaccate ad esso). Serviamolo spolverato di zucchero a velo.

Ciambellone ricotta e limone (6) Ciambellone ricotta e limone (3) CON QUESTA RICETTA PARTECIPIAMO AL CONTEST “LA CIAMBELLA PERFETTA DI GIOCHI DI ZUCCHERO E A TUTTO PEPE PicsArt_1408525416632

Con questa ricetta partecipo alla 2° Raccolta: Piccoli Limoni Gialli di La Cascata dei Sapori in collaborazione con AntoCrea.

11168968_10206548651619104_1349420890_n

8 Comments

Ciambellone al cacao e pere

| Ciambelloni

Buongiorno a tutti e buon Lunedì!
Vi mostriamo il dolce che abbiamo fatto ieri, in occasione del pranzo della Domenica, si tratta di un semplice ma gustosissimo Ciambellone al cacao e pere.
Si sa, pere e cacao/cioccolato si sposano meravigliosamente, lo dolcezza di questo frutto si lega all’intensità/amarezza del cacao, combinandosi armoniosamente in bocca.
Per la base al cacao abbiamo seguito la ricetta della Torta al cacao con cuore di cocco, di cui abbiamo postato qualche mese fa la ricetta, e poi abbiamo aggiunto una bella pera tagliata a cubetti e qualche mandorla ridotta a granella.
Un consiglio: la pera è molto succosa, per cui vi consigliamo di tagliarla a cubetti e poi di lasciarla ad “asciugare” sopra ad un foglio di carta assorbente, in questo modo il vostro ciambellone non verrà troppo umido! Questo è un consiglio valido per ogni frutto da inserire in una torta. 😉

Ciambellone al cacao e pere (4)

  • Ingredienti (per uno stampo per ciambelloni da 24 cm di diametro)

    125 gr di farina 00 – 20 gr di cacao amaro
    80 gr di zucchero (vi consigliamo un mix di zucchero bianco e zucchero di canna) – 2 uova
    60 ml di olio di semi (arachidi/mais/girasole) – 25 ml di latte + q.b. per ammorbidire l’impasto
    2 cucchiaini di lievito chimico per dolci – la punta di cucchiaino di bicarbonato di sodio
    una pera – 50 gr di mandorle
    un pizzico di sale – una bustina di vanillina

  • Preparazione

    Sbucciamo, tagliamo e riduciamo la pera a cubetti e lasciamola ad asciugare sopra un foglio di carta assorbente.
    Separiamo i tuorli dagli albumi, montiamo a neve gli albumi in una ciotola con un pizzico di sale, successivamente montiamo i tuorli con lo zucchero fino a renderli gonfi e spumosi. Aggiungiamo a filo, continuando ad usare le fruste, l’olio e poi gradualmente la farina setacciata insieme al cacao amaro, al lievito, al bicarbonato e alla vanillina; durante questa operazione aggiungiamo il latte (potrebbero servire più di 25 ml, per cui tenete a portata di mano del latte per ammorbidire l’impasto e consentire alle polveri di integrarsi per bene ai tuorli montati).
    Ottenuto un composto piuttosto denso, aggiungiamo poco per volta gli albumi montati a neve, incorporandoli dall’alto verso il basso per non farli smontare.
    Come ultimo passaggio aggiungiamo i cubetti di pera asciugati e cosparsi di un velo di farina (in questo modo evitiamo che vadano sul fondo della torta) e le mandorle precedentemente tostate e ridotte a granella.
    Versiamo l’impasto nello stampo precedentemente imburrato ed infarinato, livelliamo la superficie e cuociamo il nostro ciambellone in forno preriscaldato a 190°C per 25/30 minuti, confermando la cottura con uno stecchino.

Ciambellone al cacao e pere (2)

CON QUESTA RICETTA PARTECIPIAMO AL CONTEST “LA CIAMBELLA PERFETTA DI GIOCHI DI ZUCCHERO E A TUTTO PEPE

PicsArt_1408525416632

Commenti disabilitati su Ciambellone al cacao e pere

Ciambellone marmorizzato

| Ciambelloni

Ciao a tutti!
Questo pomeriggio vi proponiamo la ricetta di un dolce che tutti amiamo e a cui leghiamo la nostra infanzia inevitabilmente: il Ciambellone marmorizzato.
L’effetto marmorizzato si realizza mescolando l’impasto bianco e l’impasto al cacao direttamente nella tortiera.
Grazie a GialloZafferano per la meravigliosa ricetta!

Ciambellone marmorizzato (3)

  • Ingredienti (per uno stampo a ciambella di 26 cm)

500 gr di farina 00 – 300 gr di zucchero semolato
250 gr di burro – 220 gr di latte (+ q.b. per ammorbidire l’impasto al cacao)
6 uova – 30 gr di cacao amaro
una bustina di lievito chimico in polvere – una bustina di vanillina
un pizzico di sale – granella di zucchero q.b.

  • Preparazione

Teniamo da parte 45 gr di farina dei 500 gr previsti negli ingredienti.
In una ciotola frulliamo il burro morbido a temperatura ambiente insieme allo zucchero fino a renderlo cremoso; aggiungiamo un uovo alla volta (solo quando il primo uovo si sarà ben integrato al burro possiamo aggiungere il successivo uovo) continuando sempre a frullare.
A questo punto uniamo, continuando a frullare, poco alla volta la farina setacciata insieme al lievito, alla vanillina ed al sale, alternandola al latte, che ci servirà ad ammorbidire l’impasto.
Quando tutta la farina e tutto il latte saranno ben integrati nel composto, prendiamo un’altra ciotola e versiamo al suo interno circa metà del composto; nella prima ciotola aggiungiamo i 45 gr di farina setacciati e lasciati da parte, mentre nell’altra inseriamo il cacao amaro setacciato (qualora questo impasto risultasse più compatto rispetto a quello bianco, aggiungiamo qualche cucchiaio di latte per ammorbidirlo).
Nello stampo per ciambelle imburrato ed infarinato, versiamo parte dell’impasto bianco, poi tutto l’impasto al cacao, ed infine il restante impasto bianco.
Cospargiamo la superficie del ciambellone di granella di zucchero e cuociamolo in forno preriscaldato a 180°C per 45 minuti, confermando la cottura con lo stecchino.
Quando sarà ben freddo, cospargiamo di zucchero a velo la sua superficie.

Ciambellone marmorizzato (2)

 

Commenti disabilitati su Ciambellone marmorizzato

Ciambella alla Nutella

| Ciambelloni

Buonasera e buona Domenica a tutti! 🙂
Questa sera vi proponiamo la ricetta di una ciambella semplicissima, ma golosissima: la Ciambella alla Nutella!
La particolarità dell’impasto è che al posto del burro o dell’olio viene usata la panna fresca, che conferirà al dolce una maggiore sofficità in bocca.
Potete personalizzare la ricetta della base della ciambella, aggiungendo magari della frutta secca, o uvetta, o scaglie di cioccolato, insomma, con quello che vi pare :).

  • Ingredienti

3 uova – 250 ml di panna fresca liquida
250 gr di farina 00 – 150 gr di zucchero
una bustina di lievito per dolci – una spolverata di farina di cocco (o di zuccherini)
q.b. di Nutella

  • Preparazione

Mescolare uova, farina, panna, zucchero e alla fine lievito. Mettere in forno per 35 minuti circa a 150/160°. Alla fine quando si toglie dal forno spalmare la Nutella e farina di cocco (o zuccherini).

ciambella alla nutella

2 Comments