Crea sito

Carnevale

Castagnole al limoncello

| Carnevale, Le ricette della tradizione italiana

Buongiorno e buon Martedì grasso a tutti!
Vogliamo rendere questo Martedì davvero grasso e calorico, ma dolcissimo? Eccovi uno dei dolci di Carnevale più famosi e apprezzati da grandi e bambini: le Castagnole.
Le Castagnole sono delle palline di pasta fritte e poi arrotolate nello zucchero a velo o nello zucchero semolato (io preferisco quest’ultimo) e la versione che vi propongo oggi è semi-integrale e profumata al limoncello, ma voi potete tranquillamente usare solo farina 00 o scegliere un altro liquore. 😉
Eccovi la ricetta e a presto!

INGREDIENTI (per circa 40 castagnole)
170 gr di farina 00 – 80 gr di farina integrale di frumento
2 uova – 60 gr di zucchero
30 gr di burro – 2 cucchiai di limoncello
un pizzico di sale – una bustina di vanillina
8 gr di lievito chimico per dolci – olio di semi per friggere q.b.

PREPARAZIONE
In una ciotola setacciare le due farine (la crusca che rimane nel setaccio versatela nella ciotola) e il lievito chimico, versare lo zucchero, la vanillina, il pizzico di sale e il burro tagliato a cubetti, che verrà sbriciolato insieme alle polveri con le punte della dita.
Aggiungere le uova e il limoncello e quindi impastare fino a ottenere un panetto morbido e liscio.
Formare le castagnole facendo tante piccole palline dai filoncini di impasto e friggerle in abbondante olio bollente per un paio di minuti, girandole di tanto in tanto.
Quando saranno ben dorate, far asciugare le castagnole sulla carta assorbente e, ancora calde, rotolarle nello zucchero semolato prima di servirle.

Castagnole (2)Castagnole (1)

Commenti disabilitati su Castagnole al limoncello

Limoncini al forno

| Carnevale, Le ricette della tradizione italiana

Buona Domenica a tutti!
In pieno periodo carnevalesco vi presentiamo un’altra ricetta di Carnevale, quella dei Limoncini al forno, non fritti quindi ;).
I Limoncini fanno parte della tradizione carnevalesca marchigiana, e sono dei rotolini di pasta lievitata e profumata di limone ed arancia…veramente molto golosi!
Se preferite friggerli nell’olio di semi, fate pure. 😉

limoncini (1)

  • Ingredienti

550 gr di farina 00 – 100 gr di burro
2 uova – un bicchiere di latte
50 gr di lievito di birra (2 panetti) – un pizzico di sale
una bustina di vanillina – un bicchierino di mistrà (o rhum)
250 gr di zucchero semolato – buccia grattugiata di 2 limoni
buccia grattugiata di mezza arancia

  • Preparazione

Fondiamo il burro e sciogliamo il lievito nel latte tiepido; facciamo una fontana con la farina e aggiungiamo le uova, il lievito sciolto, la vanillina, il burro fuso e il mistrà (vengono bene anche senza) e iniziamo a mescolare, avendo l’accortezza di mettere il sale solo alla fine (il sale ed il lievito di birra non vanno d’accordo). Amalgamiamo ed impastiamo per almeno 10 minuti fino ad ottenere un composto morbido e liscio per poi farlo riposare per la lievitazione in una ciotola coperta dalla pellicola trasparente in un luogo caldo ed asciutto.
Più lievita l’impasto e più diventerà soffice, per cui vi consigliamo di fare l’impasto la mattina e iniziare a fare i limoncini nel pomeriggio.
Una volta trascorso il tempo dovuto, stendiamo l’impasto fino ad arrivare ad uno spessore di 5 mm con forma rettangolare; cospargere il ripieno fatto di zucchero e bucce degli agrumi, mescolati insieme precedentemente in una ciotola, arrotolare la sfoglia dal lato più lungo e tagliare delle rondelle di 1 cm.
Disponiamo i limoncini distanziati gli uni dagli altri su una placca coperta da carta da forno e infornare a 200°C per 15 minuti, trascorsi i quali giriamoli dall’altro lato e cuociamoli per altri 15 minuti.
limoncini (3)

2 Comments

Frappe

| Carnevale

Ciao a tutti!
Siamo in pieno periodo di Carnevale e fino a martedì prossimo mangeremo deliziosi dolci tipici di questa festività!
Oggi vi proponiamo la ricetta delle Frappe, delle strisce di pasta profumata alla grappa (o di qualunque altro liquore vi piaccia), fritte e poi servite con lo zucchero a velo; leggere, croccanti e soprattutto buone, le frappe sono presenti in tutta Italia ed assumono un nome diverso a seconda della zona in cui vengono preparate (Chiacchiere, Cenci, Galani, Sfrappole sono solo alcuni dei nomi con cui si identifica questo dolce).

Frappe (4)

  •  Ingredienti

250 gr di farina 00 – 2 cucchiai di zucchero
25 gr di burro – 2 uova
2 cucchiai di grappa (o altro liquore che preferite) – scorza di limone grattugiata
olio di semi per friggere q.b. – zucchero a velo q.b.

  • Preparazione

In una ciotola disponiamo la farina setacciata, lo zucchero, la scorza di limone grattugiata e mescoliamo con un cucchiaio; aggiungiamo il burro tagliato a cubetti e sbricioliamolo insieme agli ingredienti secchi.
Creiamo ora un cratere, aggiungiamo le uova e i 2 cucchiai di grappa e con una forchetta iniziamo a fare la pastella; continuiamo ad amalgamare le uova e la grappa insieme alle polveri con le mani, impastando su una spianatoia energicamente per almeno 10 minuti, fino a quando otterremo un impasto liscio, privo di crepe e levigato (deve avere la consistenza della pasta fresca all’uovo).
Copriamo il panetto con la pellicola trasparente e lasciamolo riposare in frigorifero per 30 minuti.
Passati i 30 minuti, tagliamo un pezzo del panetto e stendiamolo sulla spianatoia spolverata di farina con l’aiuto di un mattarello, dobbiamo ottenere una sfoglia piuttosto sottile. Diamo forma alle frappe, tagliando una rotellina dei rettangoli di media grandezza al centro dei quali praticheremo la loro tipica incisione (non buttate gli scarti, friggeremo anche quelli).
In una padella con abbondante olio di semi, quando l’olio sarà ben caldo tuffiamo le frappe e cuociamole poco, il tempo necessario perché si gonfino e si dorino da entrambi i lati.
Tamponiamo le frappe fritte per eliminare l’olio in eccesso, disponiamole su un vassoio e, ancora tiepide, cospargiamole di zucchero a velo e serviamole.

Frappe (8)

Commenti disabilitati su Frappe