Buona Domenica a tutti!
In quest’ultimo giorno di Gennaio 2016 vi propongo una ricetta della tradizione toscana rivisitata in minima parte: il Buccellato di Lucca.
Il Buccellato di Lucca è un pane dolce che si prepara nella città di Lucca profumato all’anice e arricchito di uvetta, e non è da confondersi con il Buccellato siciliano, che è una ciambella di pasta biscotto farcita di tanta e buona frutta secca.
Non so voi, ma per me l’anice rimane la spezia migliore per profumare un dolce, dato che è naturalmente dolciastra e fa festa, non so perché! 🙂
Una foto alla protagonista di oggi:
buccellato (7)Rispetto alla ricetta tradizionale che ho trovato su Wikipedia, ho voluto sostituire l’uvetta con le prugne secche, visto che si sposano divinamente anch’esse con l’anice, il burro con l’olio di semi e infine ho reso il pane dolce semi-integrale per mezzo della farina integrale in dose pari al 30% della dose totale di farina prevista dalla ricetta.
Eccovi quindi la ricetta del Buccellato di Lucca semi-integrale alle prugne secche.
A presto!!

Ingredienti
170 gr di farina integrale di frumento – 330 gr di farina 0
150 gr di zucchero (metà di canna e metà bianco) – un bicchiere di latte
40 ml di olio di semi di mais – 120 gr di prugne secche
7 gr di lievito di birra secco – 2 cucchiai di semi di anice
un cucchiaino di sale – un uovo

Preparazione
Tagliare le prugne secche in piccoli pezzi.
In un bicchiere sciogliere il lievito di birra secco in poco latte tiepido con un cucchiaino di zucchero e attendere che si attivi, ovvero che si formi una leggera schiuma superficiale, mentre nel restante latte tiepido aggiungere i semi di anice e lasciarli ammorbidire così.
In una ciotola setacciare le due farine (la crusca che rimane nel setaccio versatela naturalmente nella ciotola), aggiungere lo zucchero e mescolare con un cucchiaio di legno, praticare un foro al centro della ciotola e versare il lievito attivato disciolto nel latte tiepido e, sempre continuando a mescolare, versare il restante latte con i semi di anice ammorbiditi, l’olio di mais e l’uovo. Prima di impastare a mano, aggiungere il sale, quindi impastare a mano aiutandoci con della farina di supporto per evitare che l’impasto si appiccichi alle nostre mani; al termine della lavorazione, aggiungere le prugne secche e impastare ancora per farle integrare alla pasta.
Lasciar riposare l’impasto in una ciotola unta e coperta da pellicola trasparente fino al raddoppio del suo volume (2 ore abbondanti) in un luogo tiepido.
Raddoppiato il suo volume, prendere l’impasto e modellarlo a forma di filone di pane, praticare un’incisione sulla sua superficie dopo averlo disposto su una placca da forno coperto di carta da forno e lasciar rilievitare l’impasto per un’altra ora, trascorsa la quale va spennellato con del latte e fatto cuocere a 180°C in forno statico preriscaldato per 40/45 minuti.
Lasciar raffreddare il Buccellato cotto su una gratella per dolci prima di servirlo a tavola e tagliarlo.
buccellato (6)buccellato (5)buccellato (3)buccellato (1)
Con questa ricetta partecipo all’ 8° Raccolta: Amore Zucchero e Cannella di La Cascata dei Sapori in collaborazione con AntoCrea.
12498800_10208455603931720_1782339194_n

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST DI SABRINAINCUCINA “FESTEGGIA CON ME”
CONTEST FESTEGGIA CON ME

Con questa ricetta partecipo al contest di Kucina di Kiara e Villa Tilli: Colazioni Dolci e Salate
contest-colazioni-dolci-salate

8 Comments

8 Comments on Buccellato di Lucca semi-integrale alle prugne secche

  1. SABRINA RABBIA
    aprile 18, 2016 at 15:37 (2 anni ago)

    Grazie per la bella ricetta, la inserisco subito in gara. Baci Sabry

    • treragazzi1cucina
      aprile 18, 2016 at 16:09 (2 anni ago)

      Grazie a te! 🙂 Ciaooo

  2. uno spicchio di melone
    luglio 5, 2016 at 12:17 (1 anno ago)

    MA è un pane meravigliosoooo! Ed io questo Buccellato di Lucca proprio non lo conoscevo…ti ringrazio!!! 🙂
    unospicchiodimelone!

    • treragazzi1cucina
      luglio 5, 2016 at 12:20 (1 anno ago)

      Ma grazie a teeeeeeee 😀 Vengo subito a visitare il tuo blog! 🙂 Ad ogni modo sì, è speciale questo pane dolce, magari con un velo di confettura o miele sopra!

  3. SimoCuriosa
    luglio 5, 2016 at 13:17 (1 anno ago)

    ma ciao! io abito a Lucca da tantissimi anni, ma una versione con le prugne e con la farina integrale non l’avevo ancora mai vista.
    Non amo molto il buccellato proprio perchè ha l’anice che non amo particolarmente, ma questa vostra versione l’assaggerei volentieri.
    a presto

    • treragazzi1cucina
      luglio 5, 2016 at 13:53 (1 anno ago)

      Ma ciao!!! Che carina che sei, grazie!! 🙂 Pensa che invece a me l’anice piace tanto (in piccole dosi ovviamente)! Eh sì, basta uvetta, celebriamo le prugne secche, tanto buone quanto, purtroppo, denigrate per la loro proprietà lassativa! 😀

  4. Serena
    luglio 13, 2016 at 22:50 (1 anno ago)

    Questo dolce l’ho sentito nominare molte volte ma non l’ho mai provato, vedendo il risultato credo sia arrivato il momento di provarlo!

    • treragazzi1cucina
      luglio 14, 2016 at 08:29 (1 anno ago)

      Ciao!!! Grazie, molto gentile! 🙂 E’ semplicissimo e pure molto buono! Ciao e grazie di essere passata!