Crea sito

Pasta alla Carbonara

pochi ingredienti ma buoni..

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 gr di pasta (mezze maniche, rigatoni, preferisco pasta corta 🙂 )
  • 1 uovo
  • guanciale
  • pepe nero q.b.
  • pecorino romano q.b

Premetto che..

odiavo la pasta alla carbonara, fino al giorno in cui, vivendo a Roma, ne ho mangiata una fatta a regola d’arte;

premetto anche che.. prima di vivere nella Capitale, i miei tentativi di realizzazione di carbonara erano paragonabili a una pasta con uova strapazzate ; vivendoci poi per 2 anni e frequentando la gente del posto, ho cercato di essere una “spugna” apprendendo il piĂą possibile i segreti per la buona riuscita del piatto; dopo tanto sperimentare, sono arrivata alla conclusione che per rendere felici i commensali, è necessario puntare tutto sulla materia prima ;

Per cucinare questo piatto, sono necessari pochi ingredienti ma buoni:

  • un buon guanciale di Norcia, uno di quelli che in  padella a fiamma bassa suda e sfrigola,  che diventa trasparente e poi croccante… ;
  • pecorino Romano, sapido e dal gusto deciso… inutile dire che non può essere sostituito con un altro tipo di formaggio.. ;
  • uova fresche.. sì, sono importanti ; la mantecatura con la pasta avviene a fuoco spento , in cui solo il calore di essa le pastorizza, quindi occorre decisamente puntare sulla freschezza delle uova..;
  • pepe nero.. in grani, da macinare al momento ; abbondate.. ;
  • la pasta.. qui abbiamo scuole di pensiero: a Roma con la carbonara ho visto molto spesso i tonnarelli ; io preferisco la mezze maniche ( o in generale, una pasta corta) ; è piu gestibile in padella .

infine, NO ALLA PANCETTA  e NO ALLA PANNA.

(A Roma potrebbero uccidervi per questo)

Preparazione:

Prendiamo il nostro bellissimo guanciale (pezzo intero, non quello gia tagliato a cubetti);

Ne ricaviamo fette da circa mezzo centimetro e poi listarelle; eliminiamo la cotenna e il pepe esterno (se presente)

Mettiamo il guanciale in una padella senza olio e a fiamma bassa ( fiamma bassa! è importante!);

facciamolo sudare, girandolo di tanto in tanto; solitamente durante questa fase, metto l’acqua sul fuoco e attendo l’ebollizione.

Prendiamo l’uovo , rompiamolo, sbattiamolo in una ciotola con i rebbi di una forchetta;

aggiungiamo percorino fin quando la consistenza non sarĂ  bella pastosa e grattiamo pepe nero in base al gusto personale.

Buttiamo la pasta nell’acqua bollente, cronometriamo !

il tempismo è tutto!

Se per esempio, le mie mezze maniche portano un tempo di cottura di 13 minuti, a 10 minuti devono gia essere fuori dal fuoco; la pasta e la sua qualitĂ  sono fattori importantissimi, scegliete sempre una marca che vi consente di tenere la cottura ( le mie preferite sono : RUMMO, VOIELLO E GAROFALO)

passato il tempo di cottura scoliamo la pasta e trasferiamola nella padella con il guanciale (IMPORTANTE : tenete da parte un mestolo di acqua di cottura , ricca di amido, e unitelo al composto di uova )

Facciamo saltare la pasta in padella con il guanciale, in modo che il sapore la avvolga completamente..

ora è arrivato il momento più difficile ( non se siete attenti e seguirete alla lettera queste istruzioni):

Spegniamo il fuoco, versiamo sulla pasta il composto con le uova ( a cui avremo aggiunto un mestolo di acqua di cottura); facciamo saltare la pasta a fuoco spento fin quando il calore delle mezze maniche non pastorizzerĂ  l’uovo .. avremo ottenuto così una crema avvolgente e non una frittata .

Impiattiamo la pasta alla carbonara … sul finale, pepe nero come se non ci fosse un domani.

 

(Visited 385 time, 484 visit today)
}
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.